Home Forum ELETTRONICA GENERALE Funzionamento celle di peltier

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  s1m0n3t 3 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58188

    sante76
    Membro

    Ciao a tutti

    Ho un dubbio in merito alle celle di Peltier. La teoria vorrebbe che, in base al verso della corrente, si dovrebbe poter decidere quale lato diventi caldo e quale freddo. Nei vari datasheets, invece, vedo sempre citare un “lato freddo”, il che presupporrebbe che la cella abbia una polarità predefinita. Qualcuno può aiutarmi a risolvere l’arcano? Grazie.

    #69635

    s1m0n3t
    Membro

    Premetto che non sono molto esperto in materia, ma se non sbaglio esistono alcuni dispositivi basati sulle celle di Peltier, come dei “minifrigo” da automobile che permettono attraverso un selettore di riscaldare o raffreddare il contenitore…quindi da questo posso immaginare che sia possibile tranquillamente invertire la polarità di una cella senza danneggiarla.
    Probabilmente (ma non ci metto la mano sul fuoco) la cella di Peltier è un dispositivo perfettamente simmetrico, ma viene “contrassegnata” con un cavo rosso ed uno nero, un lato “freddo” ed uno “caldo”, solo per convenzione…cioè per farti capire che se alimenti il cavo rosso con il positivo e il nero con il negativo, avrai il lato convenzionalmente “freddo” come freddo, altrimenti otterrai la situazione opposta. Ho fatto un discorso un po’ contorto ma spero di essermi spiegato…

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.