Home Forum Scrivi una domanda di informatica interferenze wifi (casse + router)

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  electropower 3 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57713

    salvo79
    Membro

    A casa ho un router wireless che funziona benissimo. Il problema mio è che ho anche un sistema home theater con 2 casse wireless e quando accendo il sistema non mi funziona più internet, funziona a singhiozzo.
    Ho provato a cambiare anche il canale del router ma niente.
    Che altro posso fare per risolvere questo problema?

    #69292

    Emanuele
    Keymaster

    Altro lavoro per Capitan Ventosa!

    Si potrebbe risolvere con un analizzatore di spettro, bisogna identificare la frequenza che disturba e filtrarla, magari con delle ferriti sull’antenna (interna?) delle casse wireless.

    Prova comunque a tenere le casse e lo stereo lontano dal router, ci potrebbe essere anhc eun problema di jamming

    #69293

    electropower
    Membro

    Scusami Emanuele, forse sono io che me ne intendo poco, ma come si può filtrare una frequenza aggiungendo una ferrite attorno all’antenna? tipicamente le ferriti si utilizzano per reiettare i disturbi di modo comune o comunque per ridurre il più possibile le emissioni condotte avvolgendo il cavo ospite di disturbi e rumore attorno ad una ferrite, appunto. Secondo me non si può fare granchè, perchè credo che sia proprio un problema di jamming e quindi di segnale proveniente dalla stereo che copre il segnale wireless. In più, se lo stereo comunica con le casse alla frequenza di 2.4GHz circa, non si può filtrare quel segnale perchè la sua frequenza è troppo vicina se non addirittura uguale alla frequenza di lavoro del router. Appena ho letto il quesito mi sono astenuto dal rispondere perchè in questo caso non saprei proprio come procedere per risolvere il problema, forse solo allontanando adeguatamente i due apparati??

    #69294

    electropower
    Membro

    Reminiscenze del corso di antenne…aggiungendo una capacità o un’induttanza all’antenna (suppongo un’antenna in lambda/4 detta anche antenna Marconi…:D) di questa se ne varia la frequenza di risonanza e soprattutto alle microonde ci sono un bel pò di casotti che si vengono a creare, tipo disadattamenti tra l’antenna e l’ingresso del duplexer, riflessioni a destra e a manca, attenuazione sensibile del segnale trasmesso poichè varia il centrobanda dell’antenna, e tutti quegli effetti con cui Maxwell ci mangerebbe a colazione ma che a noi giovani o vecchi studenti universitari ci hanno fatto penare con le tante ore di studio. Ripeto, non ho esperienza diretta in questo ambito, tu sicuramente ne hai molta più di me, però il mio punto vista è che si può fare poco e niente per risolvere il problema, almeno macroscopicamente. Poi se uno riuscisse a mettere le mani sul trasmettitore dello stereo senza sbilanciare il delicatissimo equilibrio che sussiste nelle realizzazioni circuitali a microonde, allora ne possiamo riparlare! ;)

    #69295

    Emanuele
    Keymaster

    In radiofrequenza ci sono tre livelli di operatività:

    1) progettazione teorica con calcoli e formule

    2) test ed adattamento nel “real world”

    3) disperazione

    Appunto, non avendo a disposizione elementi validi, ed avendo esperienza in campo di interferenze elettromagnetiche in particolare riferite alla marcatura ce,
    consiglio di inserire una ferrite all’interno del contenitore, nel cavo che in genere va dalla scheda all’attacco dell’antenna, dovrebbe attenuare eventuali spurie.

    Anche della carta argentata (quella da cucina) può essere utile ad attenuare il segnale RF. Magari è solo un’armonica che “spara troppo” (non credo che le casse wireless stiano sulla stessa frequenza del Wi-Fi) e con un po di prove potrebbe attenuarsi.

    Addirittura, a volte, basta “girare” un apparato per cambiare significativamente la sua emissione

    … siamo nel campo dei tentativi, ovviamente

    #69296

    Emanuele
    Keymaster

    Se parliamo di 2.4GHz la ferrite è abbastanza inutile, come dici tu (magari dei fogli di alluminio…) però spesso capita che sono proprio le frequenza piu basse , tipo i 27MHz a creare problemi (in genere hanno bisogno di molta potenza e se non progettati bene possono generare molti disturbi).

    L’idea dovrebbe essere quella di attenuare, affinche le casse continuino a funzionare, però il router non venga accecato.

    #69297

    electropower
    Membro

    Ah si, in questi ambiti di progettazione c’è davvero da uscirne pazzi…:D…comunque buono sapersi che mettendo una ferrite questa può aiutare significativamente ad attenuare le spurie…da un certo punto di vista è anche logico che sia così, perchè se la frequenza di emissione a cui lavora lo stereo è diversa dalla frequenza WiFi, la ferrite sposterà la banda nell’intorno dell’interferente ma la lascerà circa invariata alla frequenza di interesse. Questo è tanto più vero quanto maggiore è la distanza tra le due frequenze in questione (di lavoro e interferente). In teoria si dovrebbe parlare di decadi, ma non è questo il caso perchè credo che lo stereo, come minimo, lavori alla frequenza di 433MHZ (forse anche a 300MHz o su di lì, ma non sono così sicuro che questa frequenza rientri nella banda ISM) e non è 10 volte più bassa di 2.4GHZ. Considerando però un andamento di 40dB/dec (lo sto ipotizzando visto che un’antenna si comporta come un circuito risonante serie LC) allora anche un minimo spostamento a destra della funzione di trasferimento dell’antenna rispetto all’interferente può portare ad una considerevole attenuazione della frequenza disturbante. Però attenzione, credo che la portata dello stereo si riduce di conseguenza (so che mi sto contraddicendo rispetto a quello che ho detto pocanzi, ma il ragionamento vien scrivendo…:D), perchè trattandosi di un circuito LC accordato alla frequenza di lavoro, con l’aggiunta della ferrite, anche la portante utile andrebbe un minimo ad attenuarsi, quindi se prima si copriva uno spazio di qualche decina di metri, ora bisognerebbe mettere in conto che questa distanza si ridurrà, non so di quanto ma di certo si riduce.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.