Home Forum Scrivi una domanda di informatica iPhone jailbreak

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  electropower 3 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57689

    bumblebee
    Membro

    Ciao!

    Ho sentito da poco parlare di jailbreak
    Si tratta di modificare il firmware del iPad/iPhone/iPod Touch in modo di permettere l’accesso a più applicazioni free o a pagamento non disponibili tramite App Store.

    Voi lo avete fatto? Avete mai avuto problemi dopo questo?
    Lo vorrei fare anch’io sul mio iPhone ma non voglio perdere la garanzia.

    #69227

    electropower
    Membro

    Io ho sentito parlare di Jailbreak per le PS3, realizzato in tutti i modi, addirittura attraverso una calcolatrice scientifica Casio. Effettivamente il funzionamento anche in quel caso è lo stesso, cioè riuscire ad installare o far partire da un supposto di memoria esterno applicazioni che altrimenti non si riuscirebbero ad avviare, per via di restrizioni sugli accessi e sulle licenze. Non essendo un particolare cultore del mondo Apple, non mi sono mai posto il problema di come siano fatti o come operino questi aggeggi, e soprattutto non sapevo nemmeno che esistesse un jailbreak per iphone/ipad. Quello che non ho capito è se esistono degli schemi su internet per realizzare questi jailbreak oppure se stai chiedendo quello che chiedo io, cioè se si riesce a reperire materiale per un jailbreak per i prodotti Apple. Credo che se esiste, un bel pò di gente potrebbe farsi dei soldi producendo e commercializzando dispositivi di questo calibro, anche se totalmente fuori legge. Un’altra domanda? come si interfaccerebbe il jailbreak in questione al device Apple? Ipad e Iphone, per quello che ne so io, non hanno una comunicazione standard e soprattutto non dispngono di una USB host, quindi come fa un dispositivo Apple ad interrogare un device USB esterno? Mi sfugge qualcosa…

    #69228

    loock
    Membro

    electropower credo che tu abbia frainteso il concetto di jailbreaking.
    Non è un dispositivo ma come diceva anche bumblebee, è un metodo per poter modificare il firmware della Apple.
    La modifica si fa attraverso diversi software (redsn0w il più noto) e per interfacciarsi con i dispositivi Apple ci sono delle applicazioni tipo Cydia (http://cydia.saurik.com/)

    Per tornare alle domande di bumblebee, io personalmente non ho nessun prodotto Apple, a parte l’iPod, pero anche se fai il jailbreak puoi ripristinare tranquillo il firmware originale. Ecco anche un link dove spiega come si fa:

    http://www.melablog.it/post/7129/ripristinare-un-iphone-dopo-il-jailbreak

    Ciao!!!

    #69232

    electropower
    Membro

    hai ragione, ho confuso un pò le cose…credevo che con il termine jailbreak ci si riferisse a sistemi tipo dongle USB da aggiungere esternamente al proprio dispositvo per conferire al firmware o al sistema operativo dello stesso device funzioni di avvio o di backup di applicazioni “particolari”. La prima volta che ho sentito il termine jailbreak è stato quando si è iniziato a parlare di modifiche PS3 e lì il sistema consiste (o consisteva, le mie fonti risalgono a circa un anno fa, quindi prendete le mie parole con le pinze… non sono per niente aggiornato su questi fatti) in un dongle USB che contiene un backup manager che permette di copiare i giochi dal dvd all’hard disk e di farli partire da quest’ultimo senza il bisogno di disporre del DVD originale. Ovviamente qui facciamo un enorme salto nell’illegale, e io so tutto questo perchè cercando in rete come implementare la comunicazione USB su un PIC18F2550, tra i vari risultati google, all’epoca (parlo di più d un anno fa) uscirono un sacco di guide che con lo stesso pic ti facevano realizzare in maniera davvero semplice il dongle di cui sopra. Addirittura, come ho già detto, c’erà chi si era inventato un dongle usb a partire da una calcolatrice scientifica CASIO, un modello programmabile e collegabile al PC tramite porta USB. Insomma, questi dispositivi sembra che abbiano spopolato, un po’ come hanno spopolato tutte le possibili modifiche hardware/software fatte sui modelli precedenti delle varie consolle, soprattutto quelle marchiate Sony perché probabilmente sono state quelle maggiormente vendute. Con l’avvento di Microsoft sul mercato delle consolle, Sony si è vista sottrarre un bella fetta di potenziali clienti. Ultima curiosità, poi mi allontano da questo post perchè non è di mia competenza, riguarda le possibili contromisure di Sony sulle realease future della consolle PS3. Infatti, con la prima uscita di questi dongle (mi sa prodotti dalla modchip) Sony ha sguinzagliato i suoi legali per stroncare sul nascere questa forma di hackeraggio, ma credo che fino alla fine non ce l’abbia fatta. L’azienda produttrice dei dongle ha effetivamente ritirato dal mercato i suoi prodotti, ma degli hacker programmatori di micro (io penso che fossero della stessa azienza verso cui Sony ha mosso le procedure le legali… come Sony ha fatto un danno a loro, così loro fanno un danno a Sony…sembra paradossale ma non è così inverosimile come ipotesi, non dite??) lo hanno riprodotto sui supporti più disparati, tra cui anche il pic18f2550. Sony, a questo punto, si è vista costretta a dichiarare che sulle future realease della consolle non ci sarebbe stato il supporto USB, il che mi sembra una grande c…..a perchè credo che andrebbe a perdere una buona fetta di mercato a pieno vantaggio per le concorrenti, prima tra tutte Microsoft. Insomma, non sono aggiornato sulla stato delle consolle perchè le vedo inutili e poco costruttive, preferisco una passeggiata o una bella partita a carte tra amici piuttosto che passare le mie ore davanti ad un televisore, quindi non so se fino alla fine ci sono stati degli aggiornamenti alla macchina che impediscono queste forme di manomissioni. Scusatemi l’offtopic ma mi serviva per spiegare da dove proveniva la mia confusione terminologica.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.