Home Forum NUOVE IDEE O PROGETTI DA SVILUPPARE Lampada con pannello fotovoltaico e LED da giardino

Questo argomento contiene 9 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Emanuele 3 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57442

    Valerio52
    Membro

    Buongiorno,
    premetto che di elettronica non ne so nulla o quasi
    sto cercando un progetto per lampada da giardino composta da pannello, led e batterie.
    Purtroppo ne ho trovati diversi su siti americani ma nessuno che consenta ( tramite un piccolo interuttore ) la selezione di almeno 5 colori e cioe’ il bianco, ll verde, il giallo, il rosso e il blu. La lampada dovrebbe avere anche un sensore crepuscolare “tarabile” cosi da farla funzionare al meglio per l’inverno.
    La lampada da giardino a cui penso dovrebbe avere 4/6/8 o piu’ led di grande potenza, quindi una bella sfida per i consumi, il circuito inoltre, dovrebbe essere il piu’ piccolo possibile.
    Se qualcuno conosce un circuito gia’ esistente ( o e’ disposto a modificarlo / riprogettarlo ) si metta in contatto, potrebbe nascerne una collaborazione interessante. Sono di Milano, svolgo attivita’ commerciale e sono introdotto nei settori edilizia e giardinaggio.
    grazie in anticipo per l’attenzione

    Valerio

    #68744

    Alex87ai
    Membro

    Progetto interessante, ma bisogna cercare di adattare le specifiche a ciò che il mercato propone in termini di batteria, pannelli solari (non di grandissime dimensioni, suppongo) e i led che vengono indicati come di potenza ma che anche questi vanno commisurati in funzione della carica che si vuole avere per la batteria, ecc…poi c’è tutto un discorso dietro per il trasferimento dell’energia dal pannello verso i led + batteria. Non hai chiesto sicuramente qualcosa di semplice, a mio avviso! L’energia fotovoltaica, se vogliamo spremerla fino all’ultima goccia, va estratta dai pannelli tramite algoritmi di controllo complessi come MPPT…quindi c’è da pensarci su seriamente prima di sparare una proposta di soluzione al problema

    #68745

    Vicus
    Membro

    Le ho mandato una mail.

    #68747

    Alex87ai
    Membro

    Volevo rassicurarti però sul fatto che il progetto proposto è fattibilissimo, e se vuoi che esca un qualcosa di diverso dalle solite lampade da giardino di importazione cinese, devi fare la differenze investendo un pò di più, ad esempio, sull’elettronica di controllo. Ti faccio un esempio di ciò che intendo…Un pannello fotovoltaico ha una caratteristica corrente-tensione che a meno di non avere altre sfighe in termini di irraggiamento non uniformde del pannello, dovrebbe garantire la presenza di un solo punto di massima potenza. Se tu utilizzi il pannello semplicemente collegandolo ad un carico (come ad esempio i led), stai ben certo che non stai sfruttando tutta l’energia che potresti ricavarne perchè è molto probabile che tu non sia nel punto di massima potenza. Perchè si possa sfruttare al massimo il nostro pannello (per quello che costano è bene non buttar via niente), si costruisce un elettronica di controllo che pilota un convertitore switching di tipo buck o boost che serve ad assorbire dal pannello tutta la potenza che lui può dare, restituendola al carico (una batteria). Tramite questo controllo dinamico (perchè il circuito si aggancia automaticamente al punto di massima potenza che varia sensibilmente in funzione dell’irraggiamento) si riescono a ridurre addirittura le dimensioni del pannello stesso, risparmiando credo sensibilmente in vista di una grande produzione. L’elettronica però che ti ho proposto non è per niente economica perchè adopererebbe dispositivi programmabile come microcontrollori o meglio ancora DSP.

    #68763

    Valerio52
    Membro

    grazie a tutti per i commenti
    infatti non pensavo certo alle “solite” lampade cinesi ..
    per il consumo potrebbe essere pensabile un continuo on/off dei led cosi da risparmiare un po di energia ?
    per un ulteriore risparmio si potrebbe pensare di pilotare lo spegnimento automatico verso le 2/3 del mattino … a chi servono a quell’ora ?
    certo, l’elettronica di controllo e’ complessa ma ne uscirebbe un prodotto decisamente interessante e innovativo

    #68765

    Alex87ai
    Membro

    La soluzione di accendere e spegnere i led, ovviamente ad una velocità tale da non avvertirne lo sfarfallio, può essere una buon tecnica per ridurre all’osso i consumi statici di potenza, aumentando la durata delle betterie. Il problema principale di questa tecnica è che per quanto veloci si possa andare nell’accendere e spegnere i led, ciò che conta è il valor medio dell’onda quadra che si andrebbe a generare. Una tecnica switching altamente utilizzata per dimmerare la luminosità di un led (regolare inteso come variare) è proprio la modulazione PWM che consiste nell’impartire al led un’onda rettangolare di tensione con duty-cycle (rapporto tra il tempo in cui il led è acceso e il periodo complessivo dell’onda) che può essere variato a proprio piacimento o secondo una data legge di controllo. Siccome i led si alimentano in continua, come già detto conta il valor medio dell’onda che dipende dal duty-cycle. Con un duty-cycle pari al 50% (cioè il tempo di accensione e spegnimento del led si equivalgono) si avrebbe un dimezzamento non solo dei consumi statici, ma anche della luminosità. L’ideale sarebbe fare andare i led ad altissima frequenza per riuscire a ridurre i consumi statici e, impostando un duty-cycle pari al 90% (ad esempio) si può perdere poco in termini di luminosità efficace del led. Questo è ciò che mi verrebbe da implementare a livello progettuale se dovessi essere io a portare avanti il progetto. Ovviamente implementare questa tecnica significa affidarsi a circuiti costruiti adhoc che farebbero aumentare di un quanto la complessità della scheda di controllo finale.

    #68777

    elettrico85
    Membro

    scusate mi sto accostando da poco alla gestione dei led
    forse la risposta puo’ trovarsi qui ?

    http://it-hobby.confusenet.com/showthread.php?t=792969

    #68833

    linus
    Membro

    il PWM lo puoi realizzare anche con un semplice circuito dotato di NE555, ovviamente è possibile realizzarlo anche con i PIC e non solo per pilotare i led, ma anche per pilotare i motori.

    Questo è uno dei più utilizzati e si trova anche nei testi di elettronica:

    http://www.grix.it/UserFiles/lumbo2/Image/PWM%20ne555OK.GIF

    #69684

    Roj Quadro
    Membro

    Leggendo il thread mi permetto di segnalare che Roj Electrotex di Biella ha sviluppato un prodotto con caratteristiche molto simili a quelle descritte. E’ interamente prodotto in Italia, si chiama Roj-quadro e si trova al presente indirizzo
    http://www.roj-quadro.com

    A disposizione per qualsiasi informazione

    #69686

    Emanuele
    Keymaster

    Segnalazione interessante!

    P.S. complimenti per il metodo originale di scelta della lingua del sito!

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.