Home Forum Scrivi una domanda di elettronica LED, resistori e…alimentatore

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sgranfi 2 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58620

    sgranfi
    Membro

    Ciao, un saluto a tutti sono nuovo e neofita…non sono un elettronico, ma un artista che si sta cimentando con led e quant’altro applicati a oggetti. Volevo chiedervi e possibilmente capire:
    Ho un triple led CREE XP-G, per intenderci 3 led multichip montati in serie su una stella lumitronix in alluminio che, per intenderci, fanno parecchia luce. Premesso che li alimenterò con alimentatore 12V 2A mi sono calcolato il mio circuito dopo qualche prova. Ho testato a banco tramite alim. regolabile il led e, entro i parametri esposti nel data sheet, ho deciso di farlo lavorare a 1A e 9,3V (3,1×3=9,3). Quindi 12-9,3=2,7V che sono i V. da far cadere nel resistore, che calcolato in uno dei tanti calcolatori reperibili in rete(presumo secondo la legge di Ohm …) risulterebbe essere di 2,7 Ohm 3Watt di potenza. E qui viene il bello…
    In commercio da 2,7 ne esistono, ma non da 3W…. mi par di intuire che ve ne siano di più grossi e cioè da 5W. Domanda: se ne monto uno da 2,7Ohm/5W. cosa succede?
    E…..altra domanda da ignorante: nel mio caso io ho un alimentatore da 2A…ma in pratica me ne occorre solo 1 di Ampere nel mio circuito. Che fine fa l’altro Ampere in esubero…che nei calcoli dei calcolatori preimpostati in rete sembra irrilevante? Mi spiego: sembrerebbe, a me ignorante, che la resistenza calcolata (2,7 Ohm 3Watt) risulterebbe tale indifferentemente dagli Ampere del mio alimentatore. paradossalmente potrei averne uno da 5 o da 10A. …e dove va a finire tutta sta corrente?
    Grazie a chi mi leggerà e mi spiegherà
    ;-)

    #70953

    Emanuele
    Keymaster

    Cia Sgranfi,
    hai risposto da solo alle domande piu complesse per un neofita (legge di ohm, potenza e, soprattutto lettura datasheet dei led), vedrai le altre due che poni sono molto semplici :-)

    1) Le resistenze da 2.7 Ohm da 3W sono uguali a quelle da 5W e da 10W. Cambia solo la grandezza fisica. Infatti il concetto da chiarire è che, in W si indica la potenza alla quale le resistenze possono arrivare e quindi se ti serve da 3W, NON puoi metterla da 2W perche altrimenti si brucerebbe, ma puoi metterla da 5W, anzi ti consiglio di metterla da 5W per avere una dissipazione termica maggiore (se ovviamente hai spazio).
    Ti ricordo che le Resistenze puoi usarle anche in serie (gli Ohm si sommano ma la potenza rimane uguale) ed in parallelo (gli Ohm si dimezzano se sono uguali ma la potenza raddoppia)

    2) Applicando lo stesso concetto dei Watt, gli alimentatori riportano gli Ampere come corrente massima erogabile, quindi fino a 2A. Se applichi un carico da 0,1A funziona bene lo stesso e la corrente in eccesso non c’è perche non viene richiesta.
    Si, puoi utilizzare anche un alimentatore da 10A.

    #70965

    sgranfi
    Membro

    Grazie Emanuele, sei stato davvero molto chiaro ed esauriente…ora mi rimane da vedere, e soprattutto da maneggiarle queste resistenze. Fino ad ora ne ho sempre viste in giro qua e là di piccole(parlo di dimensioni spaziali)…ma temo che queste che mi servono non saranno piccolissime, tuttavia spero davvero non troppo ingombranti e tali da crearmi problemi installativi nell’oggetto.
    Grazie ancora
    S.

    #70966

    Emanuele
    Keymaster
    #70992

    sgranfi
    Membro

    Emanuele ciao,….ho già provveduto all’acquisto, ma tra maltempo e problemi di corriere non le ho ancora in mano. Senti approfitto della tua disponibilità e cortesia: mi chiedevo ora mentre sto progettando la dislocazione dei singoli elementi del circuito, per intenderci DOVE sarebbe opportuno se non necessario inserire la resistenza. Mi spiego: come avrai intuito devo nascondere il più possibile un po tutti gli elementi, spesso in spazi ridotti o inventati all’interno dell’oggetto (immaginati un badile con il led incastrato nell’innesto pala/manico)…quindi la domanda è questa, se la resistenza la tengo lontana dal (o dai) led è grave?…cioè mi chiedo banalmente, se nella sequenza alimentatore/dimmer/resistenza/led la resistenza la inserisco dopo il dimmer ma piuttosto lontanuccio dal led (anche 1 metro e mezzo talvolta) che succede? In altre parole, ci sono regole o leggi da seguire (vicinanza/lontananza resistenza-led)in tal caso?

    Altra cosa: se fisso la resistenza da qualche parte con un goccio di colla faccio un disastro?..che tu sappia esistono sistemi o materiali idonei e poco ingombranti per tenere ferme le resistenze che andrò a montare?
    Tieni presente che sono sempre un principiante, percui dico senz’altro fesserie.. ;-))
    Grazie per la pazienza

    #70994

    Emanuele
    Keymaster

    La resistenza è sempre consigliabile metterla vicino al led, ma nel tuo caso non è fondamentale. Una distanza tra led e resistenza potrà solo far aumentare la caduta di tesione (e quindi il led potrebbe essere meno acceso, ma penso di pochissimo) o anche ‘attrarre’ disturbi (ma dipende dall’ambiente circostante, ci sono motori?)

    Se usi un buon cavo, schermato e di ampia sezione, non avrai problemi.

    Infine ti ricordo che la resistenza puoi metterla anche DOPO il led ;)

    P.S. per la colla, usa quella a caldo e non avrai problemi (benchè una goccia di cianoacrilato sul corpo della resitenza non penso faccia danni)

    Verifica comunque che la R non scaldi troppo a regime.

    #71008

    sgranfi
    Membro

    Grazie , metterò in atto i tuoi consigli ;-)
    Ti farò sapere.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.