Home Forum ELETTRONICA GENERALE Lettore presenza CC doppia alimentazione

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  etti 6 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60650

    Salve a tutti.. Qualche settimana fa ho realizzato un amplificatore a HEXFET stereo, 50 + 50W. Iniziando a fare i primi collaudi per una mia sottigliezza ho bruciato tutti i finali, ed automaticamente due casse che usavo per fare le prove in laboratorio, quindi ho pensato a realizzare una protezione da corrente continua sulle casse, detto fatto. Ieri, durante l'ultimo test, per una rottura di un cavetto dall'alimentatore all'amplificatore ho bruciato di nuovo i finali, in quanto mancandomi 30 v si sono danneggiati.. Stavo pensando come ultima realizzazione per il seguente, ad un lettore presenza rete in CC, per alimentazione duale, in modo tale che, mancandomi una delle due alimentazioni, il circuito diseccita un relè togliendomi alimentazione all'amplificatore. Qualcuno sa indirizzarmi su come dovrei muovermi? Grazie

    #75575

    etti
    Partecipante

    Per bloccare la continua basta un condensatore elettrolitico tra uscita e cassa occio alla polarità e alla tensione  del condensatore per il collegamento e taratura del bilanciamento dipende molto anche dal tipo delll'amplificatore classe A, B, C,  ecc….., ma non si devono mai fare test con le casse ma con una resistenza fittizia di pari Ohm e in assenza di segnale o volume a zero, e si inizia il bilanciamento del punto di riposo, partendo dai finali o pre finali. Una volta tarati si ricontrolla per piccoli aggiustamenti causati dalle derive termiche.

    Poi il test dinamico con un generatore BF (1KHz) e un oscilloscopio per iniziare, per vedere la forma d'onda e se è uguale a quella presentata all'ingresso e a che volume presenta distorsioni, segnale di ingresso -20/-40 db,  poi test per la bandapassante regola frequenza e volume e vedi a parità di volume e frequenza l'amplificazione e la distorsione in uscita, ricordati sia il volume che la la frequnza audio è logaritmica in base 10, una volta passato i test, collega le casse e dai musica a tutto volume………….

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.