Home Forum ELETTRONICA GENERALE Micro motori asserviti per movimentazione lineare

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da Luca Giuliodori Luca Giuliodori 3 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58375

    dav.falanga
    Membro

    Salve,

    devo realizzare un progetto meccatronico per una movimentazione lineare (bidirezionale)su due binari (1 verticale e 1 orizzontale) di una siringa. Lo spostamento dovrà essere di max di 6 cm con una forza max 10 Nm (da confermare). Le dimensioni massime devono essere 6 x 10 cm. L’attivazione della movimentazione deve avvenire tramite telecomando.
    Per la parte elettrica stavo pensando ad un asservimento con PIC (con ricevitore RF integrato). Per la parte relativa ai motori e meccanica non ho alcuna idea ne esperienza: avete qualche suggerimento almeno per i componenti da utilizzare o qualche sito/azienda in grado di aiutarmi?
    Per la parte si servoasservimento esiste già qualche progetto con PIC?

    Grazie

    #70244

    divivoma
    Membro

    certo che esistono progetti di controllori PIC per motori !!
    nel tuo caso mirerei a un brushless…o stepper…dato che immagino non ti interessi tanto la velocità quanto la precisione sulla posizione..

    Qui trovi un progetto fatto con il nostro amato Arduino !!
    Prova a darci un occhiata..non dovrebbe essere complicato si fa molto di peggio ;)

    http://fritzing.org/projects/dc-motor-control/

    ciao

    #70243

    Mino_73
    Partecipante

    Ti posso suggerire di utilizzare dei servocomandi da modellismo, ne esistono di due tipi con movimento rotatorio e con movimento lineare, questi ultimi sono molto utilizzati nei modellini di aerei.
    Il controllo lo fai con un qualsiasi microcontrollore. Fai una ricerca su internet e troverai molti progetti e codice sorgente per il controllo di questi sercomandi.
    Si controllano con tre fili due per l’alimentazione e uno per definire la posizione. In pratica il segnale di controllo è un’onda quadra con Duty cycle variabile, il servocomando varia la sua posizione in funzione del valore del Duty Cycle.
    Per quanto riguarda la coppia massima non ci sono problemi è solo una questione di prezzo. :-) Ti consiglio inoltre di evitare i negozi di modellismo in genere costano molto di più ripspetto ad altre fonti, prova invece a cercare su siti di robotica tipo http://www.robot-italy.com/, http://www.robotstore.it/department/13/Servomotori.asp , inoltre qui http://www.roboitalia.com/download/ trovi un pò di teoria.

    #70245

    Fabrizio87
    Membro

    Vuoi realizzare microinfusore insulinico o anche chiamato pompa di insulina,
    solo in dimensioni xxl

    Prima di tutto ciò è un motore passo passo che fa muovere una vita senza fine dove appoggiato il carrello che spinge lo stantuffo della siringa.

    vi consigliodi aggiungere una corda encoder così da sapere sempre dove il carrello quindi la quantità di prodotto e che rimane nella siringa così ad esempio da fare scattare una segnalazione quando arriva verso la fine del liquido e controllare la quantità di liquido messo ad esempio ogni secondo.

    personalmente aggiungerei anche un fine corso e un’inizio corsa così da poter calibrare il dispositivo molto facilmente.

    per cosa riguarda la parte del controllo di sconsiglio di usare PIC soprattutto se il dispositivo deve essere preciso, io personalmente userei un avr si partì su questa linea puoi usare direttamente una Arduino,

    http://riabelectronics.blogspot.com/2011/07/easy-driver-y-motor-paso-paso.html

    In questo sito viene spiegato un progetto simile al tuo o almeno dal punto di vista elettronico.

    dal punto di vista meccanica nel consiglio un motoredi chi può passo passo dove viene montato un’asta Tipo vite senza fine, con questo sistema puoi ottenere delle precisione di spostamento del casello dell’ordine di qualche micron di centimetro.

    potresti aggrottare come nelle stampanti a getto d’inchiostro un nastro chi si muove sopra una quota dettata,
    è più semplice da realizzare visto che lo stantuffo potrebbe essere collegato direttamente sopra la cinghia senza necessitare di terreno ma qui ne patisce molto la precisione.
    soprattutto se usi delle siringhe con un diametro piuttosto largo.

    Potresti prendere spunto dai sistemi che si usano per diffondere i anestetici quelli che si usano per effettuare l’epidurale , pompa insuline, o pompa ad morfina c’erano siringhe in media 25 ml.
    Infine per cosa riguarda l’utilizzo di un motore passo passo di consiglio di leggere alcune guide di come si realizza CNC.

    Se ci dice un po’ di più di precisione o poi bisogno di aiuto siamo qui

    Per cosa riguarda la trasmissione che posso consigliare di usare tipo ZigBee o perfino una connessione wifi standard con indirizzo IP,
    e se la commissione è veramente critica di consiglio di usare un dispositivo dedicato che funziona su La banda 433 Mhz molto più affidabili.

    buon lavoro

    #70246

    Fabrizio87
    Membro

    questo è una pompa morfina

    pompa di insulina

    #70247
    Luca Giuliodori
    Luca Giuliodori
    Partecipante

    Ciao dav.falanga,

    visto che vuoi realizzare il tuo progetto con un PIC, io ti consigliere di dare un’occhiata al sito della Microchip e più precisamente alla sezione che raggruppa tutte le Application Note: http://www.microchip.com/wwwcategory/TaxonomySearch.aspx?show=Application%20Notes&ShowField=no (sulla casella di ricerca “Select an Application” c’è proprio una voce “Motor Control”, selezionando la sottovoce a cui sei interessato escono fuori le varie Application Note correlate).

    Di Application Note che trattano di controllo motori ce ne sono molte e credo che nel tuo caso la soluzione più adatta sia quella di usare un motore brushless o meglio ancora pass-passo.

    Per quanto riguarda il ricevitore RF non esistono microcontrollori con ricevitori integrati, devi usare un modulino esterno che riceve il segnale radio e che lo fornisce al micro sotto forma di stream di bit. A quel punto sarà compito del microcontrollore di ascoltare il canale, di ricevere il codice e quindi di rielaborarlo.
    Non so che livello di sicurezza devi avere o se devi implementare qualche comunicazione particolare ma, se devi semplicemente inviare tramite radiocomando un comando, puoi tranquillamente usare la tecnica che viene usata nella maggior parte dei radiocomandi: trasmissione di tipo OOK e modulazione dell’informazione di tipo PWM. In questo modo puoi utilizzare un radiocomando che trovi in commercio, come quelli degli apricancelli per esempio, e quello che devi fare è semplicemente implementare il codice che riceve il comando.

    Facci sapere.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.