Home Forum NUOVE IDEE O PROGETTI DA SVILUPPARE Parcheggio Automatizzato con Arduino

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Giorgio B. 4 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60713

    Piero.Alaimo
    Membro

    Buongiorno, mi presento sono Piero uno studente e avevo in mente di sviluppare questa estate per la tesina di maturità del prossimo anno  un progetto riguardante un parcheggio automatizzato realizzato attraverso Arduino. Le specifiche sono queste:

    • L'ingresso e l'uscita dal garage è unico e permette il passaggio di una sola vettura alla volta in ingresso oppure in uscita;

    • Si prevedono un numero ben preciso N di posti auto disponibili;

    • Due led posti in corrispondenza dell’ingresso (di color verde e rosso rispettivamente) segneleranno la disponibilità o meno di posti auto (led verde acceso = disponibilità posti auto; led rosso acceso = posti auto esauriti);

    • Si prevedono due sensori di tipo ottico (fotoresistenze) utilizzati per aggiornare il conteggio delle autovetture (disposti rispettivamente lato ingresso e lato uscita) in modo tale da poter decrementare o incrementare il contatore dei posti auto disponibili quando una vettura entra oppure esce dal locale garage;

    • L’ingresso e l’uscita dal posteggio sarà regolamentata da una sbarra automatizzata pilotata da un servomotore posta tra i due sensori (vedi figura). Il suo funzionamento sarà il seguente

    Il mio grosso dubbio è sulla scelta dei componenti per realizzare le fotocellule. Avevo pensato semplicemente all'utlilzzo di una coppia di Trasmettitori-Ricevitore (Led Infrarosso come Trasmettirore + Fototrasistor come ricevitore). Ma il mio dubbio è che il sistema funzioni male in quanto il fototransistor potrebbe essere per così dire venir "accecato" dalla luce ambiente. In alternativa avevo pensato all'utilizzo dell'accoppiata

    Led Ir + TSOP

    Spero di possiate dare qualche suggerimento…

    Grazie

    #75649

    Giorgio B.
    Membro

    Ma se è ad infrarosso le lunghezze d’onda sono tra 700 nm e 1 mm mentre la luce visibile, cioè quella ambiente, va da 400 nm a 700 nm… come fa ad essere accecato?!

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.