Home
Accesso / Registrazione
 di 

Quale alimentatore per questo dispositivo...?

16 risposte [Ultimo post]
ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7

Ciao a tutti,
ho un sistema di casse a cui manca l'alimentatore. Tutto ciò che ho come informazioni è scritto sul retro del dispositivo: DC 17V --- 2.3 A.

Questa è una foto della presa: http://imageshack.us/photo/my-images/443/img3006c.jpg/

Qualcuno sa dirmi quale alimentatore procurarmi?

Grazie,

Z

ritratto di delfino_curioso
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 ora 25 min fa
Utente dal: 01/09/2012
Messaggi: 95
Utente PREMIUM
Per quello che si può vedere

Per quello che si può vedere dalla foto, mi sembra un attacco per spina Mascot da 2.5 mm, con polo centrale positivo e massa nell'involucro laterale.
In sostanza ti serve un alimentatore che come input prenda la 220 di casa e in output fornisca 17v in continua e che sia in grado di erogare almeno 2.5 A .
Alimentatori tipo plug-in (quelli che attacchi direttamente ad una presa di casa) ce ne dovrebbero essere di tutte le specie.
Se la cassa non è gigantesca, conviene portartela al negozio di materiale elettrico, così da verificare sul posto quale reale connettore di uscita ti serve.
Se poi vuoi toglierti ogni scrupolo e hai modo di smontare la cassa, cerca di controllare se sul circuito è presente un diodo di protezione da inversione di polarità (magari fallo vedere al negoziante....), così se per caso lo spinotto che prendi ha la massa sull'altro polo non bruci nulla.
Ciao

ritratto di Arrigo
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
4 giorni 23 ore fa
Utente dal: 09/12/2012
Messaggi: 40
Utente PREMIUM
Vista la tensione e la

Vista la tensione e la corrente potrebbe andar bene anche un alimentatore per pc portatili, ma per essere sicuri dovresti postare il tipo di casse e marca
saluti, Arrigo

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Ciao ragazzi, innanzitutto

Ciao ragazzi,
innanzitutto grazie per le risposte.

La cassa è una Altec Lansing iMT810. È un sistema integrato per iPhone e iPod che non è più in produzione e non m'è riuscito di trovare specifiche tecniche online. Il manuale di istruzioni non è di alcun aiuto.

Secondo voi questo alimentatore è qualcosa che posso procurarmi online oppure è meglio andare ad un negozio specializzato? In questo caso, quale negozio consigliereste su Milano?

Grazie!

Z

ritratto di Piero Boccadoro
Online
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
15 min 53 sec fa
Utente dal: 28/06/2011
Messaggi: 859
Utente PREMIUM
Secondo me se vai in un

Secondo me se vai in un negozio di musica che vende impianti hi-fi e parli con qualcuno che SA che cosa vende, ti trova l'alimentatore giusto in meno di 10 minuti :D
Su Milano non saprei consigliarti, però... Sono un po' lontano da lì :D

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Ciao Piero, ho lavorato per

Ciao Piero,
ho lavorato per un po' in un negozio di hi-fi e temo che, essendo questo un prodotto più di tipo commerciale che per gli audiofili, esca un po' dalla loro competenza. Mi fiderei molto di più di un negozio di elettronica a questo punto.

Non ho la benché minima competenza, ma esiste la possibilità di "testare" la presa di alimentazione per capire quale alimentatore potrebbe andar bene?

ritratto di Piero Boccadoro
Online
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
15 min 53 sec fa
Utente dal: 28/06/2011
Messaggi: 859
Utente PREMIUM
Beh la vedo dura...

Beh la vedo dura... :)
considerato che è l'alimentatore a mancare, dubito fortemente che si possano fare test sull'apparecchio che, per coonto suo, resterebbe comunque sempre spento :(
Ad ogni modo si potrebbe pure fare qualche tentativo...
Avendo a disposizione la strumentazione giusta, si potrebbe pure utilizzare un generatore di segnale programmabile per "vedere come si comporta" l'apparecchio.
Tuttavia non c'è modo di far debug senza aprirlo...
Vediamo se on-line trovo qualcosa...
Ti tengo informato :)

ritratto di Piero Boccadoro
Online
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
15 min 53 sec fa
Utente dal: 28/06/2011
Messaggi: 859
Utente PREMIUM
Con qualcosa di

Con qualcosa di simile
http://it.rs-online.com/web/p/alimentatori-per-desktop/7672999/
ci avviciniamo, non pensi? :)

ritratto di delfino_curioso
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 ora 25 min fa
Utente dal: 01/09/2012
Messaggi: 95
Utente PREMIUM
Zurdyo, Solitamente il dato

Zurdyo,
Solitamente il dato di targa riportatosull'elemento da alimentare è attendibile, per cui darei per buono che ti serve in ingresso una tensione intorno ai 17 volt continui (sono previste in genere delle tolleranze, così da poter impiegare 16 o 18v).
I 2,5 ampere richiesti credo siano di picco, ovvero per "spingere" le casse (ma potrei sbagliarmi...).
Il dubbio resta sul connettore. Se non vuoi portare la cassa in un negozio di mat. elettrico/elettronica (cosa che comunque ti consiglio), prova ad aprire la cassa e fare una foto ravvicinata del circuito, soprattutto nei pressi del connettore di alimentazione, e postare il link, vediamo se riusciamo a capire qualcosa in più della polarità

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Ciao ragazzi, ho dato

Ciao ragazzi,

ho dato un'occhiata e l'apparecchio non ha praticamente viti per smontarlo. È il classico dispositivo di largo consumo che non incentiva ad essere aperto. Vorrei evitare di spaccare qualcosa non sapendo dove mettere le mani.

Piero, quell'alimentatore sembrerebbe una buona scelta. Sono sempre un po' scettico sugli spinotti intercambiabili perché tendono a saltar via. In questo caso anche quello della spina che è UK, sarebbe intercambiabile, quindi abbiamo fatto bingo! :D Ad ogni modo, se effettivamente posso regolare la tensione in uscita a qualsiasi valore tra 15V e 24V, potrebbe fare al caso mio. L'unica cosa è verificare che lo spinotto sia effettivamente uno di quelli elencati tra quelli in dotazione. Essendo un prodotto straniero e avendo quel bizzarro 17V, non vorrei che anche lo spinotto fosse una mezza misura che poi mi frega.

L'ideale credo sarebbe portarlo in un negozio di elettronica tipo GBC (se conoscete alternative a Milano, sono disponibile a valutarle!) e fare tutte le prove del caso lì in negozio così compro a botta sicura. :)

ritratto di Raffaele65
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
14 settimane 23 ore fa
Utente dal: 12/06/2011
Messaggi: 37
Utente PREMIUM
Credo che il consiglio di

Credo che il consiglio di Piero Boccadoro sia valido.
Quel tipo di alimentatori lo trovi anche nei negozi di elettronica o di elettrodomestici o ancora di ricambi per computer (Alimentatore multi-tensione per portatili).
Con questi alimentatori vengono fornite una vasta gamma di spinotti utili per la connessione all'utilizzatore.
Il problema è che dalla foto non si capisce se il positivo è al polo centrale o esteno.
Di solito è quello centrale.
Dovresti guardare il vecchio alimentatore ed identificare la giusta polarità dello spinotto. Spesso è riportato vicino alle caratteristiche tipo AC DC ed il simbolo che dice la polarità.

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Purtroppo l'alimentatore

Purtroppo l'alimentatore vecchio non ce l'ho.

ritratto di oxyjo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
11 settimane 1 ora fa
Utente dal: 13/12/2012
Messaggi: 4
alimentatore

Ciao,
una domanda... non hai l'alimentatore perchè lo hai perso... oppure hai acquistato le casse senza? Il motivo della domanda è che questo modello di casse ha un conosciuto difetto di progettazione riguardo l'attacco dello spinotto di alimentazione al circuito stampato interno, dopo un po' di tempo (neanche troppo!) si rompe, e non c'è possibilità di ripararlo neanche mandandolo all'assistenza, poichè non c'è maniera di aprire le casse... quindi se le hai acquistate senza, molto probabilmente non sarà funzionante.
La possibile soluzione, visto che funziona anche con 8 batterie tipo D da 1.5V, è quella di collegare un alimantatore da 12V (8x1.5), direttamente sul positivo e negativo delle batterie, magari facendo una piccola modifica aggiungendo una presa jack, avendo cura che le batterie non ci siano o che vengano dinserite da un jack con interruttore.
Per quanto riguarda invece l'alimentatore, se vuoi tentare, lo puoi sicuramente trovare sulla baia come "alimentatore universale per notebook" con meno di 20 euro, settando l'uscita a 16V non dovresti avere alcun problema.

ritratto di Piero Boccadoro
Online
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
15 min 53 sec fa
Utente dal: 28/06/2011
Messaggi: 859
Utente PREMIUM
A mali estremi... :)

A mali estremi... :)

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Ciao Oxyjo, wow, grazie per

Ciao Oxyjo,
wow, grazie per questa info che non sapevo. Ho preso il dispositivo su eBay negli UK e me l'hanno mandato con un alimentatore sbagliato. Quando gliel'ho fatto notare, si sono scusati e mi hanno rimborsato l'intera cifra dicendomi che era fuori produzione e hanno commesso un errore. Dunque l'alimentatore originale non l'ho mai nemmeno visto. Il prodotto, però, era venduto per nuovo ed è effettivamente in ottime condizioni.

Poiché io non ne sarei assolutamente in grado, sai a chi potrei rivolgermi su Milano per fare la suddetta modifica?

Grazie mille!

ritratto di zurdyo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 21 settimane fa
Utente dal: 01/02/2013
Messaggi: 7
Aggiungo un'altra domanda:

Aggiungo un'altra domanda: nel momento in cui lo spinotto dell'alimentatore dovesse rompersi come tu dici, apportando quella modifica al compartimento pile mi permetterebbe di tornare ad utilizzare l'apparecchio, oppure nel momento in cui si rompe lo spinotto, è tutto da buttare?

ritratto di oxyjo
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
11 settimane 1 ora fa
Utente dal: 13/12/2012
Messaggi: 4
spinotto

...da buttare no, perchè quelli che lamentano il difetto dicono che con le batterie continua a funzionare.
Per quanto riguarda la modifica, è molto semplice, basta saper minimamente usare un saldatore a stagno, e trovare una posizione dove montare la presa sumpplementare in modo che non dia fastidio all'inserimento delle batterie.
Se ti vuoi cimentare, posso aiutarti "online", con qualche foto avanti e indrè :-) dovremmo risolvere il problema.
Alla peggio ti vieni a bere un bicchiere di bonarda nel pavese :-)

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 16 utenti e 76 visitatori collegati.

Ultimi Commenti