Home Forum Scrivi una domanda di elettronica SAREBBE OPPORTUNO LEGGERE

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Marven 1 anno, 3 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59859

    Dopo anni che cerco di trovare soluzioni a piccoli problemi, proponendo soluzioni con degli schemi elettronici, scrivo questo post per chiarire alcune cose fondamentali per non dover perdere del tempo prezioso per richiedere ulteriori informazioni e spesso per non trovarmi alla fine e scoprire che il problema era risolvibile in maniera più semplice se avessi saputo tutti i preamboli omessi nella richiesta.

    In genere non si illustra mai il problema vero cioè cosa si sta realizzando e cosa si vorrebbe in funzione di che cosa si ha, ma si fanno richieste come se la soluzione fosse già trovata ma non si sa ancora come realizzarla.

    É come andare dal medico chiedendo la cura per una malattia già diagnosticata.

    Forse é più prudente farsi prima visitare, raccontando i sintomi della malattia, poi sarà il medico a decidere come risolvere il caso.

    Sarebbe pertanto opportuno attenersi a queste specifiche:

    1 – Essere sufficientemente convinti di quanto si sta per chiedere, cioè non chiedere tanto per provare e vedere quale soluzione viene proposta, a volte ci si perde del tempo per arrivare ad una soluzione che spesso viene verificata anche sperimentalmente.

    2 – Enunciare chiaramente quale é il problema, cosa si sta realizando e cosa si vorrebbe;

    3 – Indicare il tipo di alimentazione che si intende utilizzare (batteria, alimentatore, alternata o continua e valore, ecc;

    4 – Rileggere il testo pensando che chi legge non conosce i preamboli e i particolari del problema.

    #73762
    Piero Boccadoro
    Piero Boccadoro
    Partecipante

    Come tutte le persone di grande competenza e con tanta voglia di fare, nonchè di una certa cultura, Vittorio fa una riflessione molto importante!

    Anche io molto spesso mi sono trovato a dover fare ulteriori domande per cercare di meglio comprendere quale fosse il problema di un utente X che avesse scritto su questo Forum così come dei colleghi a lezione o via mail.
    Magari a quelle stesse domande la risposta era banale però il punto è che mancavano delle informazioni.

    Pochissimi incominciano parlando di qual è il problema che devono risolvere oppure di come gli è venuta in mente questa o quell’altra soluzione progettuale per arrivare dove vogliono.
    Il punto è che con queste informazioni a disposizione si riesce ad essere estremamente più precisi e sicuramente il problema si risolve prima e meglio. :D

    Soprattutto perché bisognerebbe pensare che qualunque cosa si abbia in testa, indipendentemente da quanto sia chiara già a noi stessi, deve entrare a far parte della testa di un’altra persona che sicuramente avrà un altro modo di ragionare e vedrà il problema da un’angolazione diversa e pertanto, per poter essere davvero utile, deve almeno avere tutti gli estremi che gli servono.

    Pertanto, sposo in pieno questa accorata esortazione di Vittorio.
    Perché credo possa essere davvero formativa per tutti noi, indipendentemente dal grado di competenza che abbiamo in qualunque ambito.

    #73763
    IvanScordato
    IvanScordato
    Partecipante

    Anche io!
    Sono d’accordo con Voi…
    E’ davvero un problema quando chi ha un problema da risolvere scrive qualcosa del genere:
    Mi si è rotto il coso del mio computer, come posso aggiustarlo

    In questo caso avrebbe dovuto specificare esattamente cosa si è rotto, quale computer ha, come si è rotto e che tipo di “coso” è.
    Questo caso è raro, ma come specialmente ultimamente si sta potendo vedere ci sono diversi utenti “Fantasmi”, nel senso che dopo che chiedono qualcosa di cui hanno bisogno e non avendo specificato i dettagli dopo che chi è di buon anima si impegna a cercare una valida soluzione, SPARISCE…
    NON SI FA COSI’
    Quindi se avete bisogno di qualcosa noi siamo quì, ma noi aiutiamo chi sia aiuta ;)
    Saluti,
    Ivan

    #73774

    Emanuele
    Keymaster

    Concordo pienamente con il post di Vittorio e con i successivi commenti, anzi, direi che bisognerebbe essere ancor più rigidi, considerando che il tempo è prezioso e nessuno a tempo da perdere ad inseguire soluzioni che nemmeno lo stesso richiedente (spesso) mostra interessato a comprendere…..

    Da quando è partito EOS, ormai quasi 8 anni, di richieste ne ho ricevute centinaia, credo di aver superato anche le mille ma solo pochi si sono mostrati degni di risposta e questo mi ha sempre ferito, non solo a me personalmente, ma principalmente alla causa Open che negli anni sto portando avanti. Non vi dico quanti sospiri, meditazioni e concentrazione sulla parola EMBRACE. A me ha aiutato molto ad avere pazienza ed aiutare gli altri nel mio campo ma ovviamente tutto ha un limite perché dall’essere altruisti all’essere fessi, il passaggio è un attimo…..

    In particolare ho notato questa rapidità e quindi superficialità di richieste soprattutto nei nativi digitali, sarà forse questo mondo social che sintetizza tutto e ci tara la mente sui 160 caratteri dell’sms o sui 140 di Twitter?

    Comunque, il tutto si potrebbe sintetizzare con un:
    se non sei in grado di formulare una domanda correttamente, allora non sarai in grado nemmeno di comprendere una risposta, quindi evita di farmi perdere tempo!

    Vorrei elencare ora alcune delle cose che mi amareggiano di più:

    1) Prima di chiederlo a me, perché non lo cerchi su Google? A volte la risposta alla tua domanda esce in prima posizione ;)

    2) Perché mi poni la tua domanda in privato? Postala sul Forum a beneficio di tutta la community, non mi stai assumendo come consulente privato vero?

    3) Se in tanti abbiamo contribuito a risolvere il tuo problema, magari un minimo di interazione sarebbe opportuno ed un grazie finale quantomeno doveroso!

    Detto questo però vorrei anche dire che sollevare problematiche, nella giusta modalità e, soprattutto con il giusto interesse, aiuta, e di molto, la community. Quindi chiedete pure, ma con il cervello acceso ;)

    #73775
    Piero Boccadoro
    Piero Boccadoro
    Partecipante

    Soprattutto l’ultima che hai detto :)

    #73938

    Marven
    Membro

    Buonasera
    anche se solo come utente, devo quotare in tutto i vostri interventi…

    e, per confermare quanto da voi scritto, posso far notare quello che è successo su una mia domanda: nessuno ha risposto, quindi avrei potuto infischiarmene e lasciare tutto com’era;
    invece no, dopo tanto tempo sono riuscito a trovare la soluzione e l’ho postata, così chi leggerà saprà che è un argomento chiuso.

    Credo che il tutto si limiti ad avere rispetto per gli altri e, a maggior ragione qui che ci viene fatto il “favore” (quindi senza pagare) di risolvere il nostro problema.

    Purtroppo molti non la pensano come me, e non si degnano nemmeno di scrivere un grazie finale…

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.