Home Forum Scrivi una domanda di elettronica SEGNALE FREQUENZA 50HZ E 4 – 8 KHZ TRA TERRA ED ALIMENTATORE 12V PROBLEMA CON WIRELESS

Questo argomento contiene 13 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  linus 2 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 14 articoli - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58474

    Aurovinci
    Membro

    Abbiamo fatto un impianto WIRELESS di trasmissione dati via RS232 con delle macchine utensili. Ci sono dei giorni in cui certi trasmettitori hanno dei problemi e se vengono resettati funzionano correttamente. Ho notato che misurando con l’oscilloscopio l’uscita dell’alimentatore con la terra si nota un segnale di frequenza 50HZ
    +- 30 Vac della rete e dei segnali a 4 Khz e 8Khz non regolari .
    Possono essere i motori delle macchine Utensili?
    Puo’ essere l’aspiratore che si trova a 2 metri circa di distanza?
    La Ditta ha sopra il capannone un mega impianto di pannelli fotovoltaici con degli INVERTER, possono disturbare la linea di rete?
    Avete una soluzione per rendere l’ingresso dell’alimentatore piu’ pulito?

    #70540

    Ciao Aurovinci,

    vediamo se ho capito il tuo sistema: avete realizzato un impianto (o una rete di impianti) che comunica tramite protocollo RS232 e che usa come mezzo di trasmissione l’etere (e quindi si realizza tramite comunicazione wireless) giusto?

    Bene, se più o meno c’ho azzeccato, voglio farti un’altra domanda: non ho ben capito come hai collegato l’oscilloscopio. Da come dici hai collegato la massa dell’oscilloscopio alla terra dell’impianto e il puntale sul positivo dell’alimentatore dei trasmettitori giusto? (ho ipotizzato che i trasmettitori alimentati da un alimentatore a bassa tensione).
    Bè se è così fai attenzione perchè quello che vedi potrebbe essere un “abbaglio” dovuto alle correnti di fuga che ci sono sulla linea di terra dell’impianto! Devi sempre connettere la massa dell’oscilloscopio con il meno dell’alimentatore e il puntale sul positivo dell’alimentatore. Fai le prove in questo modo e facci sapere che risultato ottieni: talvolta per trovare questi disturbi non è sufficiente utilizzare un semplice oscilloscopio.

    Comunque sia, le fonti di disturbo che puoi trovare in una rete elettrica possono essere molteplici, dai semplici asciugacapelli agli alimentatori switching usati per svariate apparecchiature. In teoria tutte le apparecchiature, per essere certificate a norma e vendibili, dovrebbero rispettare determinati limiti per quanto riguardano le emissioni condotte, ma ahimè non è sempre così soprattutto se si tende a comprare prodotti a basso costo.

    Per le apparecchiature che citi tu (motori delle macchine utensili, aspiratori, inverter) c’è da fare un discorso a parte, infatti, essendo prodotti ad uso “professionale”, solitamente risultano più affidabili e sicuri anche sotto un punto di vista delle emissioni condotte. C’è da dire però che, soprattutto per gli inverter, questi sono dispositivi che possono produrre forti disturbi sulla rete elettrica che alle volte sono difficili da filtrare…le frequenze di 4kHz e 8kHz che citi mi fanno pensare che queste frequenze provengono proprio dagli inverter ma bisognerebbe fare un’analisi più approfondita per essere totalmente sicuri. Magari potresti provare (se possibile) a spegnere uno alla volta questi dispositivi e verificare se questo segnale c’è ancora o scompare.

    Facci sapere.

    #70542

    Aurovinci
    Membro

    Ciao Luca Giuliodori

    Ti ringrazio per la risposta che mi hai dato. Volevo puntualizzare che ho misurato la tensione in alternata fra la massa dell’ oscilloscopio con il (-) dell’alimentatore
    ed il puntale sulla terra dell’impianto di rete. Ho verificato delle sinusoidi a 50HZ 30-40 Vac. Questo secondo te e’ un “abbaglio” dovuto alle correnti di fuga?
    Questa tensione puo’ disturbare i cicuiti 12V in continua dell’apparato WIRELESS?

    #70543

    Difficile a dirsi, tiene presente che alcuni apparati usano filtri che sfruttano la linea di terra per abbattere i disturbi. Questo inevitabilmente porta ad avere dei disturbi sulla linea di terra ma non è detto che poi ci siano anche sulla linea di alimentazione.

    L’ideale sarebbe monitorare linea e fase della tensione di rete per vedere se è una sinusoide pure o se presenta dei disturbi. In questo caso dovresti munirti di altri strumenti oltre all’oscilloscopio (fai attenzione a non collegare mai un oscilloscopio alla tensione di rete!!! ti serve come minimo un trasformatore di isolamento).

    Una domanda: l’alimentatore degli apparati wireless, è di tipo switching o semplicemente a trasformatore?

    #70544

    telegiangi61
    Membro

    Da quanto mi è capitato di leggere tempo fa sugli inverter a frequenza variabile che regolano la velocità dei motori (e in campo indutriale ce ne sono sicuramente) sono dei veri e propri generatori di disturbi elettromagnetici.

    La circuiteria elettronica contenuta negli inverter non genera una tensione sinusoidale perfetta, ma attraverso il PWM, generando degli impulsi ad alta frequenza ( di solito proprio 4-8 kHz), si approssima ad una forma sinusoidale.

    Tutto questo ha effetti collaterali di tipo elettromagnetico come ad esempio disturbi irradiati nell’ambiente circostante per mezzo dei cavi di collegamento al motore, i famosi disturbi EMI oppure RF.

    Non so se puo’ aiutare, ma una prova la farei, mettendo dei GEMOV da 250V in parallelo al primario degli alimentatori che usate per i trasmettitori.

    Tempo fa quando mi occupavo di controllo qualità per sistemi industriali li usavamo di default per limitare al massimo disturbi sulla rete.

    #70545

    Aurovinci
    Membro

    L’alimentatore e simile a quello dei telefonini cellulari incluso nel kit dei trasmettitori wireless MOXA W2150 PLUS

    #70546

    Aurovinci
    Membro

    Ciao telegiangi61

    Grazie per la risposta .

    Mi documento nei DATA SHEET per i GEMOV poi ti dico…Grazie

    #70547

    Aurovinci
    Membro

    Ciao telegiangi61

    Grazie per la risposta .

    Mi documento nei DATA SHEET per i GEMOV poi ti dico…Grazie

    #70549

    Confermo quanto hai detto ..
    Ci sono ascensori che adottano quel tipo di controlo sul motre e generano un casino nello spettro della RF che fanno impazzire i ricevitori HF delle bande radioamatoriali (forse anche quelle della banda cittadina CB.

    #70556

    Aurovinci
    Membro

    Grazie Vittorio Crapella

    Quindi questi INVERTER che regolano i motori generano disturbi nello spettro di frequenza RF.
    Per quanto riguarda i disturbi derivati dalla RETE a 50HZ mi e’ stato proposto da un collega di mettere un condensatore elettrolitico da circa 1000 uF 100 Volt in parallelo con un condensatore non elettrolitico da 0.47 uF 100 Volt o sup.
    Questo Filtro puo’ eliminare certe frequenze compresi impulsi dovuti ai motori delle macchine utensili?

    #70561

    Bisognerebbe vedere come è fatto l’alimentatore e quanto è lungo il cavo che dall’alimentatore va al trasmettitore ..
    mettere in paralllelo sui morsetti di alimentazione, vicino al trasmettotire, un condensatore anche solo da 470uF 35VL (considerato che la potenza non penso sia tanta) e uno da 100 nF ceramico, può migliorare ai fini di eleiminare eventuali disturbi…

    Una cosa simile

    Le spire da avvolgere dovrebbero riempire tutto il nucleo.

    Certi alimentatori ad esempio hanno già un blocchetto di ferrite che fa da filtro dove dentro ci passa il cavo avvolto formando alcune spire.

    Ci sono anche filtri già con un loro pakage tipo questi

    http://search.murata.co.jp/Ceramy/image/img/PDF/ENG/L0117BNX02.pdf

    Non ultimo andrebbe valutato se mettere anche dalla parte della rete in aentrata all’alimentatore un filtro simile a questo

    http://www.tme.eu/html/IT/filtri-di-rete-antidisturbo-serie-fb-con-protezione-anti-sovratensione/ramka_1639_IT_pelny.html

    #70562

    Aurovinci
    Membro

    Grazie Vittorio per la risposta esaustiva. Mi pare che con tale circuito realizzi un filtro passa banda dai 1-2 KHz all ordine dei MHz
    Il toroide in parallelo che taglia disturbi impulsivi ed il condensatore da 470 microF che mantiene tensione costante a 12V. Ho visto i 2 condensatori ceramici che
    portano a terra disturbi a frequenza indesiderata …..
    Ho visto DATA SHEET del BNX02 un ibrido induttivo e capacitivo mi sembra interessante!

    #70576

    Aurovinci
    Membro

    Ciao Vittorio

    Ho acquistato il filtro BNXO23-01L della Farnell. Potresti per cortesia e per verifica di una mia corretta comprensione farmi uno schema di come va inserito all’uscita dell’alimentatore. Grazie

    #70577

    linus
    Membro

    Il collegamento dovrebbe essere questo, dove l’ingresso è l’uscita dell’alimentatore e l’uscita va collegata all’alimentazione del trasmettitore.

Stai vedendo 14 articoli - dal 1 a 14 (di 14 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.