Home
Accesso / Registrazione
 di 

sistema di controllo serbatoio

13 risposte [Ultimo post]
ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7

Buongiorno a tutti.
Mi ritrovo (da inesperto di elettronica) a dover costruire un semplice circuito per il controllo del livello d'acqua in un serbatoio. Voglio evitare l'impiego di schede con microcontrollore perchè penso che il tutto possa essere risolto con il giusto circuito elettrico.
In sosta ho due sensori di livello (di questo tipo http://it.rs-online.com/web/p/sensori-e-interruttori-di-livello/0331017/?origin=PSF_421251|cav) posti a due altezze diverse all'interno del serbatorio, uno di massimo ed uno di minimo contenuto d'acqua. Essi devo comandare un'elettrovalvola da 24V DC normalmente chiusa. Essa permette l'alimentazione idrica del serbatorio (elettrovalvola attivata) quando il livello raggiunge il minimo e quindi il sensore inferiore. Viceversa l'elettrovalvola dovrà disattivarsi, e quindi chiudere l'alimentazione idrica, quando il livello d'acqua raggiunge il sensore superiore.

Qualcuno mi può disegnare lo schemino elettrico in grado di pilotare questo sistema?

Grazie mille!

ritratto di Emanuele
Online
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
4 min 28 sec fa
Utente dal: 28/07/2007
Messaggi: 1019
Utente PREMIUM
Comparatore a finestra

Potresti usare un comparatore a finestra, impostando le varie soglie oppure delle semplici porte logiche o ancora potresti utilizzare (giocare) con dei transistor NPN e PNP considerando che il transistor può essere utilizzato come un interruttore.

"Voglio evitare l'impiego di schede con microcontrollore perchè penso che il tutto possa essere risolto con il giusto circuito elettrico."

Se non devi fare nient'altro OK ma considera che il microocntrollore ti offre una serie infinita di possibilità semplicemente cambiando una riga di codice :)

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
più semplicemente

Puoi utilizzare un teleruttore con il classico schema utilizzato per le elettropompe, dove puoi collegarci i sensori di livello che comandano la bobina del teleruttore e nei morsetti di potenza l'elettrovalvola.

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
ancora più semplice

Con un relè a 24V, come spiegato qui, al posto della pompa collega l'elettrovalvola.

http://www.acquaportal.it/_archivio/ARTICOLI-2/Faidate2/Rabbocco_automatico.asp

ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7
Grazie a tutti, questa mi

Grazie a tutti, questa mi sembra una soluzione ottima. Procederei all'acquisto del relè... al di la dei 24V c'è qualche altra specifica di cui devo tenere conto e che devo richiedere al venditore?
Grazie!

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
sensori di livello deviati

Ti consiglio di utilizzare sensori di livello deviati, in quanto uno deve essere NC mentre l'altro NO, per il relè devi vedere la portata dei contatti, ma se devi comprarlo puoi vedere di trovare un relè diverso da quello per uso automobilistico che hanno un contatto in comune, con contatti separati per la bobina e l'interruttore di potenza, in modo che puoi alimentare la bobina con una tensione diversa..

ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7
Chiaro, ti ringrazio. Mi ha

Chiaro, ti ringrazio. Mi ha incuriosito il tuo consiglio di utilizzare i due sensori di livello in configurazione deviata, cosa intendi? Che uno deve essere NC e l'altro NO? Non ho problemi per questo, siccome i due sensori di livello che ho postato permettono di impostare qualsiasi di questi due stati.

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
perchè

Perchè quelli che avevi postato sono sensori di livello con contatti NO (Normalmente Aperti), quelli con 3 contatti puoi interscambiarli e utilizzarli indifferentemente come troppo pieno o troppo vuoto. Non vi era nulla in merito alla configurazione, ma un suggerimento sul dispositivo da utilizzare.

ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7
Ti ringrazio, non mi è ancora

Ti ringrazio, non mi è ancora chiaro però elettricamente come viene attivata e disattivata l'elettrovalvola (pompa) dal relay secondo lo schema riportato nel link.
Nell'esempio del link la bobina viene connessa a +12V quando entrambi i sensori posti in serie sono chiusi. Questo si relizza quando il serbatoio è, diciamo, "normalmente riempito" tra il livello di minimo ed il livello di massimo, ovvero quando il sensore di troppo pieno è in condzioni normali (chiuso) e quello di fondo ha il galleggiante attiva (chiuso). Quando si presenta la situzione di livello minimo (troppo pino chiuso e fondo aperto) e quando si presenta la situzione di livello massimo (troppo pieno aperto e fondo chiuso) la +12V alla bobina del relay si interrompe.
Allora come fa il relay a distinguere tra il caso di livello minimo (attivazione elettrovalvola/pompa) da quello di livello massimo (diattivazione elettrovalvola)? Questa domanda mi è sorta spontanea dal momento che nelle nostre intenzioni l'elettrovalvola/pompa deve attivarsi solo nel caso di livello minimo per poi interrompersi al livello massimo e rimanere disattivata fino al raggiungmento futuro di un nuovo livello minimo. Evidenemente mi sfugge come funziona effettivamente il relay... chiedo lumi :-)

ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7
Finalmente ho capito.

Finalmente ho capito. L'esempio del link in realtà è fatto per mantenere sempre il livello al minimo, dove si trova il primo sensore. Il secondo sensore opera SOLO nel caso il primo si bloccasse lasciando l'acqua salire, di fatto è un sensore di emergenza.
Ecco perchè non mi tornava, quello che cerco io è una cosa diversa.
Voglio che normalmente il livello sia superiore alla quota del sensore inferiore. Nel mio caso sarà permesso lo svuotamento del serbatoio fino al sensore inferiore il quale fa partire l'elettrovalvola/pompa, che riempirà il serbatoio ogni volta fino al secondo sensore (di massimo). Il sensore superiore quindi non è un sensore di emergenza, ma opererà regolarmente come stop dell'elettrovalvola/pompa mentre il sensore inferiore deve operare regolarmente come start della pompa.
Qualcuno mi può fornire uno schema per realizzare quello che servirebbe nel mio caso invece? Grazie mille!

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
ma segui il mio primo suggerimento.

L'elettrovalvola viene inserita quando il livello è minimo facendo chiudere i contatti K1 collegati meccanicamente con la bobina di K1 e viene disinserita quando viene raggiunto il livello massimo.

Ci ho perso un po' di tempo stamane, non avendo realizzato lo schema che ti avevo suggerito precedentemente, era quello che ti consigliavo nella mia prima risposta.

ritratto di supercolli
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 23 settimane fa
Utente dal: 24/02/2012
Messaggi: 7
Mi spiace per averti rubato

Mi spiace per averti rubato un po' di tempo, ho capito lo schema, ti ringrazio, direi che questa per me è la soluzione perfetta! Immagino che per questo posso usare il solito relè 24V di cui abbiamo parlato prima (il teleruttore fa la stessa cosa giusto?).Ti faccio sapere come va la messa in pratica.

ritratto di linus
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 12/11/2009
Messaggi: 195
Utente PREMIUM
il circuito

Il circuito può essere semplificato utilizzando un normale relè, ma va verificata la corrente di spunto assorbita dall'elettrovalvola sommandola a quella di spunto della bobina del relè che si andrà ad utilizzare, poichè entrambi i galleggianti sarebbero sottoposti ad una corrente di apertura o di chiusura che potrebbe danneggiarli.

La corrente di spunto è quella che si verifica all'atto dell'accensione del dispositivo, ipotizzabile ad un valore superiore del 50% di quella nominale, ovvero se l'elettrovalvola ha un assorbimento di 0,5A, allo spunto molto probabilmente assorbirà all'incirca 0,75A, anche se per poco tempo a lungo andare danneggia i contatti dei galleggianti.

Da non confondere nel relè, la portata dei contatti che solitamente viene esplicata nelle caratteristiche del dispositivo.

7bello (non verificato)
ritratto di 7bello
ciao a tutti

ciao a tutti scusate l'intromissione,se io metto in un serbatoio due sondine min. e max ,collegate ad una elettrovalvola che mi permette di riempire il serbatoio tramite rete idrica,il tutto comandato da un relè finder 72.01.09.024.0000, LA MIA DOMANDA E': l'acqua arrivata alla sonda max mi chiude lelettrovalvola (e fin qua ci siamo),e visto che il mio consumo e superiore alla portata di riempimento del serbatoio, se la sonda del minimo viene superata,la stessa sonda mi tiene sempre il contatto aperto e quindi mi continua a riempire? vi ringrazio anticipatamente

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 108 visitatori collegati.

Ultimi Commenti