Home Forum ELETTRONICA GENERALE Stabilizzazione del finale

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58750

    Davde1991
    Membro

    Ciao a tutti del forum,
    volevo chiedervi, secondo voi, un alimentatore stabilizzato può migliorare la qualità sonora se si come e quanto? So che può sembrare una domanda banale, però devo anche considerare il costo che esso stesso andrebbe a rappresentare al mio progetto. Aggiungo anche che il progetto in questione è molto semplice, trattasi di un amplificatore con equalizzatore a tre bande, il finale è costituito dall’integrato molto conosciuto TDA7294, mentre come equalizzatore userò l’op-amp LF353, il progetto è ideato per una cassa amplificata.

    #71307

    Anonimo

    Allora per quanto riguarda la qualità del suono, ti stai facendo un problema che non esiste, questo tipo di integrato in realtà riesce ad essere molto stabile anche in condizioni di alimentazione non regolata, inoltre, devi considerare che l’alimentatore andrebbe a coprire un costo molto simile se non maggiore al progetto che vuoi o hai già realizzato, un alimentazione stabilizzata può essere utile in caso abbia da erogare potenze piuttosto alte, questo tipo di integrato è molto buono ma non di certo il più potente, ti basta inserire due bei elettrolitici da 10000uf a ramo più quelli richiesti dal costruttore sulla linea di alimentazione, per un totale di 11000uf a ramo, ma soprattutto ti conviene usare un bel ponte raddrizzatore da 10A, o almeno questo posso consigliarti, se non vuoi che duri poco. Ma in ultima analisi scusa la sfacciataggine, ti conviene spingerti sull livellamento classico.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.