Home Forum Scrivi una domanda di elettronica La sveglia che non mi sveglia

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Vittorio Crapella 3 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58154

    NickoMaiden
    Membro

    ciao a tutti!
    avrei una domanda che credo voi mi sappiate dare una risposta semplice:
    avendo un sonno molto pesante ho dovuto comprare una sveglia di quelle col martelletto. la soluzione è ottima, riesco a svegliarmi, il problema è che è molto rumorosa e l’impostazione della sveglia è molto approssimativa(sempre nello stesso punto mi ha ritardato di 10 minuti!).
    ho realizzato con arduino una semplice sveglia digitale con un relè 12V che va a chiudere il circuito del martelletto eliminando cosi la rumorosità e l’errore di precisione della sveglia.
    per essere va molto bene cosi se non per un paio di cose sconvenienti:
    *la sveglia deve essere collegata costantemente alla rete elettrica
    *perdita di un arduino
    *ingombro

    volevo risolvere questi problemi in questo modo:
    *apro una sveglia digitale
    *prelevo il segnale audio (se troppo debole lo amplifico)
    *faccio scattare il relè del martelletto comandato dal segnale audio

    bene il problema sta nell’ultimo passo: non ho idea di come possa fare!
    questo martelletto deve avviarsi con il primo stimolo (beep sonoro) e non si deve fermare finchè non lo decido io tramite un pulsante.
    esistono dei relè che funzionano tipo a 1,5V?
    se si,come posso fare che il relè una volta eccitato mantiene lo stato fino a quando non rimuovo l’alimentazione o comunque tramite la pressione di un pulsante?
    questa è una pessima idea?
    grazie in anticipo :)

    #69539

    Emanuele
    Keymaster

    Rele che funzionano a 1.5 V non ci sono (almeno commerciali) ma di transistor si :)

    Puoi quindi pilotare un transistor che chiuda a massa la bobina del rele. L’altro lato della bobina del rele va collegato alla tensione di funzionamento del rele. Non ti dimenticare il diodo di protezione in parallelo alla bobina, con il catodo a positivo.

    P.S. ti scrivo dalla spiaggia, quindi perdonami se ho spiegato rapidamente :-)

    #69540

    NickoMaiden
    Membro

    stavo sperimentando proprio ora che è sufficiente il transistor senza relè (che demente che sono xD). ora mi serve che il transistor rimanga in modalità on (come se ci fosse sempre corrente sulla base)
    si può fare qualcosa con un condensatore?
    grazie tante :D

    #69538

    Emanuele
    Keymaster

    Si, carica e scarica del condensatore . Carica veloce con r bassa e scarica lenta con r alta. Valuta anche l’uso di un ne555 in configurazione monostabile

    Ps. Vado a fare il bagno :)

    #69541

    NickoMaiden
    Membro

    ho preso il consiglio di utilizzare un ne555.
    sbaglio qualcosa o il timer si attiva anche toccando con le mani il filo :O ?

    #69542

    Emanuele
    Keymaster

    Se l’ingresso è ad alta impedenza si. Abbassala con una r verso massa (se non ti serve questa opzione) renderai comunque piu stabile il circuito.

    Ps. di ritorno dal cabaret dell’animazione vado a dormire dopo una estenuante… giornata di vacanza :–)

    #69543

    NickoMaiden
    Membro

    il problema è che sto ne555 si attiva quando sull’ingresso incontra la massa (mi sa che sto sbagliando configurazione io) quindi mettendo la r a massa mi rimane il led (che ho piazzato sull’uscita) acceso…credo che questo mi darà anche problemi nel momento in cui vado a collegarlo in parallelo allo speaker della sveglia digitale… appresso a questo progettino ci sto diventando scemo xD

    OT: io purtroppo è da 2 settimane che non ci vado a mare (io lo amo) e sto scoppiando :( specie in queste giornate sarebbe l’ideale andarci, ti invidio :P

    #69544

    NickoMaiden
    Membro

    (scusate il double-posting ma non mi fa editare)
    sembra che è un problema noto:

    seguendo il ragazzo del filmato dovrei procurarmi un cavo schermato, non ci sono altre soluzioni?

    #69545

    NickoMaiden
    Membro

    scrivo questo post che molto probabilmente potrà essere di aiuto a qualcuno che ha il mio stesso problema:
    avevo il problema di diminuire la sensibilità dell’ingresso nell’ne555
    la resistenza a massa non funziona dato che l’ingresso si attiva quando incontra la massa (quindi mettendo la resistenza a massa si ha il circuito costantemente in ON)
    mettendo la resistenza sul + si ha un risultato interessante: la sensibilità si abbassa molto ma l’ingresso si attiva solo quando il contatto con la massa viene interrotto
    soluzione: condensatore e resistenza in parallelo tra + e ingresso
    ora non so perchè, ho provato cosi tanto per (magari una buona spiegazione me la sapete dare voi), fatto sta che funziona perfettamente con una sensibilità onesta (devo toccare il filo con una mano e con l’altra il case del pc per farlo partire)
    ho postato sperando di essere d’aiuto a qualcuno :)
    alla fine pubblicherò tutto il lavoro (che credo interessi a pochi)
    domani vado a comprare un condensatore molto grosso (per ora ho un 100uF e una resistenza da 1Mohm che mi danno circa 1:30 minuti di stato di on, me ne servono almeno 15!) la resistenza più grossa che trovo e la sveglia digitale. vi aggiorno!

    #69960

    qui http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/varisch9.htm#sveglia
    avevo trovato una soluzione per collegare un vibratore recuperato da un cellulare
    da mettere in un recipiente adeguato per creare un super rumore per svegliare chi dorme come un ghiro ma se si vuole altro al posto del vibratore si può mettere un relè
    con il quale comandare alro a piacere..

    #69964

    Fabrizio87
    Membro

    Che propongono una sociale molto più semplice e molto più efficace.

    Sabato prossimo con moglie e figli vari IKAE che sicuramente lo saranno contentissimi,

    compri una sveglia VÄCKIS e costa in circa 1€

    http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/80196593

    Mio fratellino piccolo nauseato di giorni e che posso dire che è molto precisa.

    La smonti e recuperi i due figli di alimentazione del cicalino,
    e questa può collegare tranquillamente alla seconda sveglia

    L’ho già provato e funziona molto bene ottimo per fare schizzi quando andavo in gita con la scuola.
    A partire questi due figli ce ho collegato di tutto

    Visto fare in un episodio di macgyver

    #70043

    Pure io dormivo come un ghiro e quando ero un raggazzino ho dovuto inventarmi
    quello che potevo per i tempi di allora

    http://www.webalice.it/crapellavittorio/racconti/sveglia.htm

    non si poteva ancora andare all’ IKAE
    e non esistevano nemmeno i vari ARDUINO o PIC o ST6

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.