Home Forum ELETTRONICA GENERALE Ultiboard o orCAD?

Questo argomento contiene 30 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 31 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57411

    Casciana17
    Membro

    salve a tutti sono uno studente di terza superiore avrei una domanda da porvi,scusate la banalità ma è da poco tempo che la mia passione si sta diramando nel mondo dell’elettronica.

    A vostro parere per quanto riguarda lo sbroglio del PCB è meglio usare orCAD oppure Ultiboard?

    http://www.ni.com/ultiboard/

    http://www.cadence.com/products/orcad/pages/default.aspx

    Grazie in Anticipo!

    #68564

    Io non conosco ultiboard, ma per i pcb c’è un ottimo software opensource fatto da un università francese, è completo e in più esiste anche una guida in italiano… lo sto imparando prorpio in questo periodo all’università (ing elettronica a Pisa) si chiama KiCad
    intanto ti mando dei link:
    dove scaricarlo…

    http://www.lis.inpg.fr/realise_au_lis/kicad/

    il tutorial in italiano http://www.grix.it/viewer.php?page=5096

    leggi anche questo articolo…

    http://it.emcelettronica.com/pcb-design-kicad-eagle-e-gli-altri

    #68565

    Casciana17
    Membro

    non era quello che cercavo ma grazie lo stesso del pensiero!darò un occhiata! :-)

    #68566

    allora non ho capito bene… cosa intendi per sbroglio del pcb?

    #68567

    Casciana17
    Membro

    ma non offenderti xD non m’interessa KiCad :-) sarò testardo ma mi sto appassionando dei software della National Instruments tra cui Ultiboard e voglio valutare la sua efficienza rispetto ad OrCAD,software che conosco solo per la sua fama.

    #68568

    ok, non mi offendo :) comunque magari chiedo a qualcuno e, se so qualcosa ti faccio sapere.. anche orcad è molto buono comunque.. ciao

    #68569

    Casciana17
    Membro

    D’accordo grazie dell’impegno :)ciao

    #68573

    Felix92
    Membro

    Ciao, io ti consiglio di utilizzare FIDOCAD è motlto semplice da usare. Per quanto riguarda ultiboard è un po complicato da usare perchè per prima cosa devi fare lo schema elettrico su multisim, stando attendo alla grandezza tipo di componente che stai utilizzando, poi lo devi passare ultiboard e fare il circuito stampeto.

    #68577

    MikiTux
    Membro

    Io invece aggiungo: cosa vuoi/devi sbrogliare? …a meno di dover sbrogliare un circuito stampato a 20 o più livelli allora ok, ma per il resto se devi sbrogliare, ad esempio, un circuito stampato a 6 starti allora KiCAD va più che bene (gli utenti Slackware Linux potranno trovare l’intero pacchetto completo di librerie &C nel repositorio del mio sito – http://elettrolinux.com -: è sufficiente impostarlo così come riportato nella sezioen Download o altrimenti scaricare direttamente il pacchetto e le dipendenze riportate nel file Slack-required).

    Come visibile dal mio sito -> http://elettrolinux.com/CAD/CAM-EDA/pcb-suite.html cliccando sull’immagine a destra noterai un circuito stampato relativo ad una scheda di acquisizione video, quindi tutt’altro che banale.

    Poi ci sarebbe anche Eagle -> http://elettrolinux.com/CAD/CAM-EDA/eagle-cad.html con la sua “estensione” 3D che utilizza il Raytracing per creare l’immagine -> http://elettrolinux.com/Utilities/eagle3d-render-3d-images-of-your-pcbs.html (…tutto ciò è riferito al sistema GNU/Linux, se le cose poi funzionino allo stesso modo su Microsoft Windows francamente non saprei e, a dirla tutta, nemmeno mi interessa ^_^ ).

    Al solito penso che, ma è solo una mia idea (IMVHO – In My Very Humble Opinion), si deve utilizzare un qualcosa commisurato a quello che si vuole ottenere e/o a ciò che si mira. In sostanza, per dirla con una metafora, è inutile utilizzare un cannone per ammazzare una zanzara. ^_^

    Bye 8-)

    #68585

    Casciana17
    Membro

    Lo so che è complicato ma oramai ci ho preso la mano (: comunque grazie per l’opinione!

    #68586

    Casciana17
    Membro

    Ho un computer che monta Debian..fa lo stesso per KiCAD? Non sei il primo a consigliarmelo (: poi vabè per quanto riguarda Eagle lo trovo scomodo da usare certo sarà un potente software nel campo dell’elettronica ma non credo faccia per me.Concordo pienamente nelle tue ultime parole (: è solo che sto cercando un utente che sappia usare BENE OrCAD e che sia in grado di darmi il suo parere riguardo esso.

    Grazie per i consigli cmq!

    #68592

    linus
    Membro

    Dovresti avere un metro di paragone da chi ha utilizzato entrambi, anni fa ho utilizzato Orcad per dos, ed era abbastanza semplice e completo per ciò che dovevo fare, l’uscita delle versioni per Windows essendo troppo costosa, l’ho lasciata perdere ed ho preferito utilizzare FidoCad, del resto guardando lo schema elettrico si riesce a sbrogliare uno schema elettronico perdendoci un po’ di tempo.

    Invece, il software della NI, non mi piace perchè poco intuitivo, ma non ho mai utilizzato Ultiboard, ho visto le differenze tra il Multisim e NI Multisim.

    #68594

    Casciana17
    Membro

    Sbaglio o ti stai confondendo nelle tue ultime parole? cosa intendi per le differenze tra Multisim e NI Multisim? Non è la stessa cosa?Te lo chiedo perchè io,utente di Ultiboard come primo passo bisogna disegnare lo schema elettrico su Multisim dove puoi davvero sbizzarrirti con la simulazione in diretta,i Virtual Instruments..i tool di calcolo…

    #68595

    MikiTux
    Membro

    Se utilizzi Debian allora troverai sicuramente KiCAD nei repository della tua distribuzione (…è nota Debian per avere, in linea teorica, il più ampio parco software installabile).
    Nel mio sito si trovano solo ed esclusivamente per Slackware. :-)

    Bye 8-)

    #68609

    pinkchow
    Membro

    Io ho utilizzato entrambi i software, Orcad e Ultiboard della National e posso dirti la mia esperienza a riguardo.
    Parto da quello che ho ho usato di meno e che tutt’oggi non uso più, Ultiboard.
    Ultiboard: dalla mia premessa posso essere sembrata un po’ troppo catastrofica e critica riguardo questo software, ma il motivo è semplice: il software funziona egregiamente e anche la grafica non è male. Si riesce ad interagire bene con i comandi e con l’IDE in generale e in più, disponendo di una buona interfaccia grafica, Ultiboard ti permette con un solo click di visualizzare in 3d come verrebbe la PCB una volta realizzata (diciamo che il rendering dei componenti non è il massimo, però grossomodo un’idea la si riesce a fare). I componenti si riescono a piazzare in maniera libera, però non ho approfondito l’aspetto delle griglie o degli snap per facilitare sia il posizionamento dei componenti che il tracciamento delle piste. Dispone, come tutti i software di progettazione di PCB, di un tool di place and route automatico, ma devo dire che sempre come per tutti gli altri software in commercio (forse però per Ultiboard lo è ancora di più) tali tool sono poco efficienti e fino a quando la complessità della scheda da realizzare è di media portata, conviene sempre piazzare e fare lo sbroglio delle piste manualmente. Questo per ciò che riguarda Ultiboard.
    ORCAD Layout: è il software che utilizzo ancora tutt’oggi e non nascondo che, insieme ad Ares di Proteus, è il software con cui mi trovo meglio nel realizzare le mie PCB. Contrariamente a Ultiboard in cui l’export della netlist dallo schematico creato con NI Multisim è molto semplice (basta un click su un pulsante) lo stesso non si può dire per Orcad in cui prima di creare la netlist dallo schematico realizzato con Capture, bisogna definire l’unità di misura con cui verranno esportati i componeti, eseguire delle vere e proprie compilazioni di tipo DRC in cui il software (Capture) analizza lo stato del circuito e aggiorna le label dei componenti e solo successivamente può essere generato il file di netlist. Per inteso, la procedura di esportazione della netlist dallo schematico al layout è sicuramente più macchinosa rispetto a ciò che si può avere con Ultiboard ma, forse questa macchinosità nelle operazioni rende il software altamente professionale e flessibile. Sembrerà strano o paradossale, ma tutti i software su cui si va ad agire sul setting manualmente e non tramite script nascosti che impostano il tutto automaticamente, si presentano alla fine dei conti come più versatili ed efficienti rispetto all’altra categoria. Se si sa dove mettere le mani nel setting di Orcad, si è certi di sapere utilizzare un software davvero professionale e versatile. Tutto questo vale fino alla versione di Orcad 16.2, perché dalla versione 16.3 in poi è stato eliminato dal pacchetto completo Orcad il software di Layout sostituito da un altro ambiente Cadence secondo me più idoneo per fare simulazioni su microstrip e stripline ma non per creare uno sbrogliato a partire da uno schematico. L’Orcad per come l’ho descritto io, è stato uno standard per le aziende di progettazione di circuiti stampati per divrsi anni, ora però sembra andare forte sullo stesso mercato Altium Designer, altro software che inizialmente può mostrarsi complesso ma che con un po’ di pratica è sicuramente comodo e degno del costo (altissimo) che è richiesto per acquistarne una licenza.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 31 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.