Home Forum Scrivi una domanda di elettronica UPS come scegliere

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58773

    Dovrei comprare un gruppo di continuià , quali sono i parametri a cui fare riferimento per prendere un prodotto decente ? voglio andare oltre la capienza della batteria, e capire quanto siano efficaci e cosa siano esattamente i ad esempio i filtri EMI RFI , se sono migliori i filtri AVR.

    #71349

    Anonimo

    Per una buona scelta a mio avviso devi considerare la zona , elettricamente parlando , dove andrai ad installare questo UPS . Esistono due macro tipologie di prodotto : LINE INTERACTIVE e ON LINE . Il primo alimenta il carico normalmente con la rete elettrica ed utilizza la batterie / inverter al verificarsi di un black out o una micro interuzzione della rete di alimentazione ; questo intervento di solito introduce una “perturbazione ”
    ( buco ) sulla tensione di uscita dell’ups di crica 3-5 mS, quindi devi verificare se il tuo carico non accetta questa brevissima interruzione.
    Il secondo ON LINE è un sistema a doppia conversione , ovvero la rete AC viene convertita in Dc e nuovamente riconvertita in AC mediante ricostruzione digitale della sinusoide ; in questa configurazione non esiste tempo d’intervento ( buco ) , la batteria interna viene utilizzata solamente in caso di blackout o abbassamenti consistenti della rete di alimentazione ( questi UPS mediamente possono lavorare anche con rete di alimentazione prossima a 165 VAC senza ricorre alle batterie), con la ricostruzione costante della forma d’onda di uscita risolvi anche molti altri problemi legati alla possibile presenza di disturbi sulla rete elettrica .Per conto gli ON line hanno un costo superiore .Personalmente , quando è possibile , preferisco consigliare questa seconda soluzione.Per quanto riguarda i filtri EMI-RFI devono , per Normativa ,essere presenti su questa tipologia di prodotto ….pena la non conformità CE quindi non lo considererei un plus di prodotto . Il dispositivo AVR non è un filtro ma bensì una sorta di stabilizzatore elettromeccanico ( il piu’ delle volte ) di tensione ; la sigla AVR indica Automatic Voltage Regulator , spesso realizzato con relè in commutazione su pochi avvolgimenti di un autotrasformatore presente nell’UPS della tipologia LINE INTERACTIVE ; Il compito di questa sezione è sostanzialmente tenere stabile la tensione di uscita all’ups al verificarsi di variazione della rete di alimentazione

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.