Home
Accesso / Registrazione
 di 

USB Embedded Host Applcation

2 risposte [Ultimo post]
ritratto di picluigi
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 36 settimane fa
Utente dal: 23/03/2009
Messaggi: 2

Vorrei realizzare un data logger che mi permetta di memorizzare in un file.txt di una pen drive, i dati (byte) ottenuti dal campionamento di segnali elettrici periodici aventi frequenza di circa 200Hz. Vorrei utilizzare un PIC24 o PIC32 di Microchip. Mi sono, purtroppo, reso conto che scrivere un codice C che permetta di realizzare detta memorizazione, è, per me, molto complicato. Ho visto che esiste un modulo "preconfezionato" che collegato al micro può fare quanto desidero. Si tratta del modulo Vinculum VDIP1. C'è scritto che può colloquiare con un PIC anche in modo parallelo. Allora chiedo: se collegassi gli otto pin di una porta del PIC agli otto pin di quella del VDIP1(più due linee di controllo), quando sulla porta del PIC comparissero dei byte, questi verrebbero immediatamente memorizzati nella pen drive o bisogna fare qualcosa altro, in termine di codice, perchè ciò avvenga?
Spero che, se qualcuno che ha utilizzato questo modulo, possa aiutarmi.
Grazie.

ritratto di Emanuele
Offline
Titolo: Moderator
Moderatore
Ultima visita:
3 ore 3 min fa
Utente dal: 28/07/2007
Messaggi: 1022
Utente PREMIUM
PIC32 e VDIP1

Per scrivere i dati su pendrive usb, il modulino VDIP1 è la soluzione ideale se si vuole demandare tutta la parte di gestione USB al di fuori del micro. In FTDI son esperti in questo.

Dovresti però leggere prima il datasheet del modulo VDIP1 e del chip utilizzato VNC1L

ti segnalo inoltre 2 link da leggere
http://www.edaboard.com/thread167240.html
http://forum.sparkfun.com/viewtopic.php?f=19&t=7083

Oppure, fai una ricerca cercando un micro con USB host e relativa demoboard, forse ti semplifica la vita ed hai la soluzione pronta.

Penso sia in Microchip, che in Freescale sicuramente ci sia una demoboard con micro usb host e relativi codici di esempio e l'esempio classico è acquisire dati (ad esempio dall'a/d) e memorizzarli su pendrive usb.

Poi cerchi un catalogo di componenti elettronici (tipo Farnell) ed in 24h hai la board fatta completa di codice sorgente funzionante da modificare per la tua applicazione.

ritratto di picluigi
Offline
Titolo: User
Utente
Ultima visita:
1 anno 36 settimane fa
Utente dal: 23/03/2009
Messaggi: 2
USB Embedded Host Application

Emanuele ti ringrazio.
Microchip produce una demoboard (già in mio possesso) del costo di poche decine di euro, pensata proprio per le applicazioni USB embedded. E' la DM32003 equipaggiata nientemeno che con un PIC32. E ciò che più impressiona è che è dotata anche di un sistema di debug e programmazione (in circuit del PIC32) tutto compreso. Per quel che costa la consiglio a tutto coloro, hobbisti in primis, che sono interessati all'affascinante mondo dei sistemi embedded. C'è anche uno studio microchip (AN1145) riguardante ciò che è di mio interesse ma è talmente arzigogolato e complesso, che l'ho lasciato perdere. E, fiducioso, mi sono preso il modulo VDIP1 convinto che mi avrebbe semplificato le cose. Ma invano. Circa questo modulo ho seguito un progetto presentato sul numero 138 di Elettronica In. Ho tentato di modificarlo per renderlo attinente alle mie esigenze ma peggio che andar di notte. Ho capito che i sistemi USB Embedded sono talmente complessi da sviluppare e (soprattutto per me anche da capire) che richiedono conoscenze di programmazione in C che io non posseggo. Peccato. Ma non mollo. Il mio data logger, così come l'ho sommariamente decritto, prima o poi lo faccio saltar fuori.
Ancora grazie a tutti.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti