Freescale iMX25: Introduzione del modulo GEA M6425

GEA M6425 Freescale iMx25

Il processore iMx25 Freescale è il cuore di questo modulo Engicam GEA M6425. Il modulo GEA M6425 è equipaggiato, oltre al Freescale i.MX25, con 256MB NAND Flash e 64MB di DDR2.

In questa serie di articoli verranno presentate alcune soluzioni per l’utilizzo del modulo Engicam GEA M6425 con le sue principali periferiche, con lo scopo di mettere in grado il progettista di implementare una scheda di alloggiamento per il modulo GEA M6425, con tutte le personalizzazioni sia hardware che software che le specifiche del proprio progetto richiedono. Per questo benché in alcuni articoli verranno trattati argomenti prettamente hardware, come quello odierno , mentre in altri verranno trattati argomenti puramente software, in generale verranno presentati articoli che riportano soluzioni riguardanti entrambi gli aspetti.

Un’ultima premessa:
In generale tutti gli schemi che verranno presentati in questa serie di articoli sono derivati dal GEA M6425 starter KIT, scheda pensata per iniziare già da subito a provare e sviluppare tutte le potenzialità del modulo. Lo starter kit e il modulo GEA M6425 saranno entrambi disponibili a partire da Gennaio 2010.

Partiamo quindi da una brevissima introduzione del sistema: il modulo in oggetto è un sistema basato sul processore iMx25 di Freescale equipaggiato con 256MB NAND Flash e 64MB di DDR2.

Le principali caratteristiche del modulo GEA M6425 basato su Freescale iMx25 sono:

  • 3.6V single power supply.
  • Standard SODIMM footprint , dimensioni circuito 67,4×39,6 mm con spessore di soli 2,32 mm
  • LCD controller up to 800×600.
  • Touch screen support.
  • Camera Interface support.
  • Linux 2.6.28 and Win CE 6 support.
  • Can BUS, UART, I2C, SSI support.
  • SD card support.
  • Ethernet 10/100.
  • USB OTG support.

 

Come prima puntata partiremo dal presentare la sezione di alimentazione adottata dal GEA M6425 starter KIT.

 

Una delle caratteristiche più interessanti per i progettisti risiede nel fatto che è possibile alimentare tutto il modulo con una singola alimentazione a +3,6Vdc.

In figura sotto viene riportato la parte dello schema riguardante l’alimentazione del modulo GEA M6425.

 

 

ATTENZIONE:La sola alimentazione a 3,6Vdc non è sufficiente per l’uso di alcune periferiche come l’USB e  la retroilluminazione di un eventuale display LCD . Le altre sezioni , benché di semplice implementazione, verranno trattate nei relativi articoli.

Lo stadio di alimentazione in ingresso è stato pensato per poter ricevere un vasto range di tensioni, che vanno da 8V fino a 35V, e si basa sull’integrato LM3485 della National Semiconductor.

 

Vediamo adesso come collegare l’alimentazione al Modulo GEA M6425:

Il modulo ha un footprint di tipo SODIMM a 144 contati. Nelle figura sottostante sono riportati i due lati del modulo con i relativi PAD di connessione. Ricordiamo che i PAD dispari sono riportati dal lato componenti , mentre i PAD pari sono riportati sul lato saldature.

 

 

Lato Componenti

 

Lato Saldature

 

I PAD di riguardanti l’alimentazione del modulo GEA M6425 sono riportati nella seguente tabella:

 

Pin

Name

Primary
Function Description

GPIO Capable

Voltage

1

3V6_IN

Power PIN

N

-

2

GND

Power PIN

N

-

3

3V6_IN

Power PIN

N

-

4

GND

Power PIN

N

-

5

3V6_IN

Power PIN

N

-

6

GND

Power PIN

N

-

7

3V6_IN

Power PIN

N

-

8

GND

Power PIN

N

-

70

GND

Power PIN

N

-

80

GND

Power PIN

N

-

81

GND

Power PIN

N

-

92

GND

Power PIN

N

-

99

GND

Power PIN

N

-

104

GND

Power PIN

N

-

111

GND

Power PIN

N

-

138

GND

Power PIN

N

-

139

GND

Power PIN

N

-

142

GND

Power PIN

N

-

 

 

Vi ricordiamo che per informazioni più dettagliate o chiarimenti sul mondo GEA M6425 è possibile consultare il nostro sito www.engicam.com oppure contattarci all’indirizzo di posta info@engicam.com.

Lo staff di Engicam

Leave a Reply