Home
Accesso / Registrazione
 di 

Generatore sinusoidale 0 ÷ 20MHz 2/2

Generatore sinusoidale

Generatore sinusoidale 0 ÷ 20MHz seconda parte. La tensione alternata presente sul secondario viene raddrizzata dal ponte di diodi PT1 ed opportunamente filtrata dai condensatori C1 ÷ C4. In questo modo otteniamo una tensione duale perfettamente continua che viene applicata ai due regolatori di tensione a tre pin U1 e U2, rispettivamente un 7805 ed un 7905. A valle di tali regolatori troviamo una tensione continua perfettamente stabilizzata, adatta ad alimentare il nostro chip.

schema_elettrico_generatore sinusoidale

La tensione positiva va applicata al pin 17, quella negativa al pin 20. Sulla linea negativa è anche presente un led di segnalazione che si illumina quando il dispositivo è alimentato. Nel circuito proposto, il duty-cycle è esattamente del 50% in quanto tale deve essere nel caso di segnali sinusoidali. Il tipo di segnale generato dipende dai livelli logici applicati ai piedini 3 e 4 ovvero, nel nostro caso alla posizione del dip a due vie DS1. Quando questi deviatori sono aperti, sui pin del chip è presente un livello logico alto per effetto della presenza delle resistenze di pull-up R1 e R2. Per ottenere in uscita un’onda sinusoidale la linea A1 (pin 4) deve presentare un livello logico alto mentre la linea A0 (pin 3) può presentare indifferentemente qualsiasi livello.

Per ottenere una forma d’onda quadra A0 e A1 debbono essere a 0 mentre per ottenere una forma d’onda triangolare A0 deve essere a 1 logico e A1 a massa. La frequenza generata dipende invece dai valori del condensatore collegato tra il pin 5 e massa e da quello della resistenza presente tra i pin 1 e 10. Nel nostro caso abbiamo collegato tra questi ultimi due terminali un potenziometro da 220 Kohm e al pin 5 una serie di condensatori selezionabili mediante il dip-switch DS2. Con tutti i pin aperti (quindi col solo C9 collegato al pin 5), la frequenza può variare tra 150.000 Hz e 20 MHz. Si tratta, in pratica, della portata più alta. Utilizzando gli altri condensatori è possibile ottenere escursioni comprese tra 20 e 1.000 Hz, tra 500 e 25.000 Hz, tra 10 e 400 KHz e tra 100 e 700 KHz. Il segnale di uscita, disponibile sul pin 19, presenta una bassissima impedenza di uscita. Ultimata così l’analisi del circuito proposto, non resta che occuparci della sua realizzazione pratica.

IN PRATICA

Come si vede nelle immagini, tutti i componenti sono stati cablati su un circuito stampato appositamente realizzato per questo scopo. In considerazione della semplicità del progetto e del carattere sperimentale dello stesso, per il montaggio del generatore si potrà fare ricorso ad una piastra millefori. Il montaggio non presenta alcuna particolarità ed il circuito non necessita di alcuna operazione di taratura. Al fine di ottenere le massime prestazioni dal nostro generatore, specie nel caso di impiego alle frequenze più alte, è consigliabile prevedere dei collegamenti molto corti per quanto riguarda il potenziometro ed i condensatori che fanno capo al pin 5.

generatore sinusoidale _pcb

In considerazione dell’elevato costo del chip, è consigliabile utilizzare per il montaggio di questo elemento un apposito zoccolo. Prima di inserire l’integrato collegate il trasformatore e verificate con un tester la tensione di alimentazione; se questa è esattamente di ± 5 volt spegnete il tutto, inserite l’integrato e date nuovamente tensione. Per verificare le forme d’onda è necessario utilizzare un oscilloscopio con una banda passante di almeno 20 MHz. L’eventuale misura della distorsione va fatta con un distorsiometro.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 66 visitatori collegati.

Ultimi Commenti