Gestione termica con termistori PTC

termistori PTC B59601

Gestione e controllo della temperatura su più punti con un unico circuito con termistori PTC della serie B59601 della famiglia EPCOS.

La gestione termica, oggi

La gestione termica ha tutt’oggi un ruolo sempre più importante a causa dell’aumento della miniaturizzazione dei prodotti, del consumo di energia e di una maggiore affidabilità all’interno dei sistemi spesso con un alto numero di hot spot (punti in cui si sospettano aumenti di temperatura critica).

Le tecniche di misurazione della temperatura spesso utilizzano sensori, come una PT100 o un termistore NTC, la cui resistenza cambia linearmente con il variare della temperatura. Una resistenza specifica corrisponde ad una temperatura prestabilita. Questa resistenza è spesso integrata in un partitore di tensione per la registrazione della temperatura in eccesso. Quest’ultimo può quindi essere collegato ad una tensione specifica di uscita. Generalmente questa tensione viene spesso applicata a un controller o a un op-amp collegato ad un comparatore che innesca una specifica azione come ad esempio lo spegnimento del sistema o l’attivazione di un processo di raffreddamento.

I limiti di questo concetto emergono quando ci sono diversi punti critici di aumento della temperatura contemporaneamente all’interno del sistema e richiedono tutti un monitoraggio costante. In questo caso infatti sarebbe necessario un sensore dedicato per ogni punto, il che porta ovviamente ad un aumento degli sforzi per lo sviluppo, un maggiore utilizzo di componenti e un’impennata dei costi di produzione.

Termistori PTC B59601 EPCOS

L’unico prodotto che propone una soluzione per il monitoraggio simultaneo di più punti caldi sono i termistori PTC della serie B59601 della famiglia EPCOS. A basse temperature, il componente ha una bassa resistenza (R25 = 470 Ohm 50%). Alla temperatura specifica tuttavia, questo raggiunge un valore di 4,7 KOhm.

Gli EPCOS B59601 PTC sono disponibili con sensore di temperatura da 75 C a 135 C in passi di 10 K Ohm. Le caratteristiche della resistenza dei termistori PTC causano una curva ripida R/T: la resistenza è notevolmente più alta ad una temperatura specifica di 10 K superiore al valore specificato.

La PTC (B59601A0095B062) con sensore di temperatura specifico di 95C – 3K (4,7KO) ha una resistenza di oltre 40 kO a 105 C, per esempio. Questa curva R/T così ripida è una caratteristica unica dei sensori PTC di EPCOS. Il cambiamento ripido e veloce della resistenza permette il monitoraggio di alcuni hot spot in un unico circuito. Pertanto se dobbiamo monitorare diversi punti caldi su un circuito possiamo utilizzare questa soluzione per rilevare la temperatura in eccesso a circa 100 C. Una PTC unica della serie B59601 in versione SMT è collocata in ogni punto da monitorare. Grazie alla loro caratteristica tipicamente ripida tutte questi termistori PTC possono essere collegate in serie e sono in grado di assicurare un monitoraggio affidabile.

Caratteristiche dei termistori PTC B59601 Epcos

    Risposta rapida e affidabile
    Case size 0603
    Terminazioni Lead-free tinned
    Adatto per la saldatura di riflusso
    RoHS compatibile

Termistori PTC B59601 Epcos – Applicazioni

    Temperature management systems
    Over temperature protection

I termistori PTC Epcos sono disponibili da Farnell

STAMPA     Tags:, ,

11 Comments

  1. Alex87ai 27 aprile 2011
  2. Francesco12-92 11 aprile 2011
  3. Francesco12-92 11 aprile 2011
  4. Antonio Mangiardi 11 aprile 2011
  5. FlyTeo 11 aprile 2011
  6. FlyTeo 8 aprile 2011
  7. Alex87ai 8 aprile 2011
  8. Antonio Mangiardi 8 aprile 2011
  9. Alex87ai 12 aprile 2011
  10. linus 20 aprile 2011
  11. FlyTeo 12 aprile 2011

Leave a Reply