Home
Accesso / Registrazione
 di 

GigaByte X58A-UD7, Gigabyte lancia l’erede della EX58 Extreme

giga.jpg

GigaByte X58A-UD7 è la nuova motherboard, in uscita, della serie X58. Con tutte le schede madri P55 in arrivo adatte al supporto dei controller USB 3.0 e SATA 3.0, in molti si sono posti domande sull’allineamento delle X58.

Possiamo dire in proposito che diversamente da quanto successo in passato, quando l’introduzione di un Socket implicava come inevitabile conseguenza il venir meno di un altro, LGA-1366 e il chipset X58 rappresentano in questo senso un’era del tutto nuova. Infatti dato che i futuri processori sexa-core Core i9 faranno affidamento sul processore socket LGA-1366, GigaByte X58A-UD7 dovrebbe durare per almeno altri 18 mesi.

Per poter seguire nel migliore dei modi possibile l’evolversi continuo delle tendenze della tecnologia, i principali produttori di schede madri stanno dunque lanciando sul mercato la linea rinnovata e migliorata di X58, e GigaByte è proprio la prima casa di produzione a venir fuori con la versione aggiornata di tale scheda madre.

GigaByte X58A-UD7: innovazioni rispetto al predecessore.

GigaByte X58A-UD7 propone una versione innovativa della vecchia X58 Extreme, eliminando il vecchio appellativo ‘Extreme’. Se effettivamente ci possono essere dubbi su cosa ci si debba aspettare dalla nuova X58A-UD7, appare tuttavia molto probabile che non ci sarà da attendere molto a lungo affinchè GigaByte prenda a bordo le schede madri con slot All-pcle x 16 come ad esempio ASUS P6T6 Revolution, P6T7 SuperComputer o EVGA X58 Classified 4-Way SLI.

Tornando a parlare della X58A-UD7, è da notare che questa scheda madre supporta sia gli attuali che i futuri processori core i7 e i9 , X58 Northbridge, ICH10R Southbridge e i due nuovi arrivati per la piattaforma X58: i controller NEC USB 3.0 e Marvell SE9128 SATA 3.0. Il chip Nec mostra alcuni risvolti utili anche nel per quanto concerne il caricamento delle usb: questa scheda madre infatti ha la capacità di alimentare 3 porte usb, localizzate nella parte superiore.

GigaByte X58A-UD7 nel dettaglio: nuove implementazioni, vecchie noie.

Ci sono 10 connettori SATA di cui 6 connessi al chip Intel ICH10R e 4 invece a quello Marvell SATA 3.0.
La novità consiste nelle 4 porte SATA 6G che si aggiungono ad altre 6 porte SATA 3G e 2 porte USB 3.0.
C’è da dire che il problema più grande dell’originale X58-Extreme si riscontra anche, purtroppo, nella scheda madre X58A-UD7: anche se questa scheda è dotata di un buon waterblock (impianto di raffreddamento a liquido) per raffreddare il chipset Intel X58 Northbridge e dei nuovi controller USB 3.0 e SATA 6G, resta il fatto che i primi due slot PCIe x1 sono a malapena utilizzabili perché la distanza tra la fine del connettore x1 e il water block è infatti troppo corta.

Nonostante questo inconveniente, dato che in tutto il mondo la quota multi-GPU complessiva è intorno al 3%, chi dovesse averne bisogno, non dovrebbe nei fatti riscontrare alcuna difficoltà nell’utilizzare uno degli slot PCIe x16 per ulteriori espansioni.

Riguardo la data di uscita non sono ancora trapelate notizie da GigaByte, mentre il prezzo sembra debba essere stato stabilito intorno ai 400$.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 66 visitatori collegati.

Ultimi Commenti