Home
Accesso / Registrazione
 di 

Giove "pianeta rosso": radioastronomia primi passi...

radioastronomia

Non molto tempo fa incuriosito da alcune cose che avevo letto su un’email giuntami da un newsgroup sono andato a curiosare su siti riguardanti le possibilità di osservazioni radioastronomiche da parte di “amatori”, e nello specifico da parte di RadioAMATORI... ovviamente.

Durante la mia “navigazione” sono incappato, piacevolmente, su alcune pagine di un gruppo francese che mi hanno attirato per la loro semplicità e per l’istintiva voglia di emulare qualcosa delle loro esperienze. Ritengo utile ed intrigante riproporre qui alcune delle cose che ho letto e su cui mi sono soffermato approfondendole. Inoltre ho approfondito il progetto a cui tali OM lavorano. Ho trovato un mondo assai interessante, secondo il mio parere degno di essere portato alla luce, in virtù della curiosità verso le nozioni scientifiche, l’apprendimento e la sperimentazione, che per quanto mi riguarda sono alla base della attività amatoriale, per lo meno della mia.

Per cui seguirò questo lavoro con altri approfondimenti con il fine di fornire spunti e “provocazioni” che spero possano attrarre altri come è avvenuto per chi scrive. Ma veniamo a noi. Il gruppo francese a cui mi sono riferito è denominato: NICEro - Amateur Decametric RadioAstronomy Observatory” ed il link delle pagine web è indicato in [1] e descrive le attività di un osservatorio amatoriale situato vicino alla stazione termale di Berthemontles-Bains apprezzata già dai tempi dei romani e situata a circa un’ora di auto da Nizza. Nel sud della Francia in pratica nella Provenza. L’osservatorio partecipa al programma della NASA: “Radio Jove Project” ([2] di cui parleremo in altro scritto apposito), con un’attività di monitoraggio radio delle emissioni dovute al pianeta in oggetto e dal sole, sulle frequenze dei 20.2 MHz e 22.4 MHz .

Un altra attività di monitoraggio radio è svolta nei confronti del sole, sulla frequenza dei 12 GHz, con apparecchiature di tipo amatoriale e soprattutto a basso costo. Il progetto Radio Jove, nasce nel 1988 come motivo-scusa per introdurre persone interessate a livello amatoriale, alla radioastronomia, mediante l’ascolto dei segnali RF emessi nello spazio da queste due grandi stelle del nostro sistema planetario. Il progetto coinvolge anche a livello didattico scuole, insegnanti ed alunni, oltre che diversi amatori, con stazioni ed attività di vario livello e vario tipo, per l’ascolto continuativo di bande radio con la finalità espressa prima (possiamo dire, stando alle stime della NASA, che tale progetto attualmente coinvolge circa 800 fra gruppi ed individui singoli, tesi a tale attività, e che si sono muniti di apparecchiature fornite in kit dalla NASA stessa a prezzo assai contenuto).

I partecipanti sono in contatto fra loro per lo scambio di dati ed informazioni di vario tipo nel settore di interesse, e pertanto ecco il motivo delle pagine web di cui stiamo parlando. Stando a quanto rilevato sul sito in questione, le attività dell’Osservatorio, partono nel 1979. The NICEro observatory started to monitor the Jovian storms back in 1979. "At that time a Yaesu FRG-7 receiver was used with a long wire antenna. The stripchart recorder was home-built with the electronics to drive the roll of paper and the pen and a pulse generator for time interval markers. The signal was first recorded on tape, selected portions were then strip-charted. Of course no measurements could be performed with such a primitive instrument but it triggered my curiosity for radioastronomy. Twenty-eight years elapsed since that day and I always feel the same thrill when hearing the first bursts of a Jupiter storm..I believe that scientific curiosity does not exclude some kind of aesthetic pleasure when listening to the “Music of the Spheres”..."

Bibliografia
[1] = http://pagesperso-orange.fr/rulivas/ index.htm
[2] = http://radiojove.gsfc.nasa.gov/ index.html

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 68 visitatori collegati.

Ultimi Commenti