Home
Accesso / Registrazione
 di 

Google allarga la ricerca RealTime ai social network

Google real time

I contenuti trovati da Google ad ogni ricerca sembrano datati? La risposta dovrebbe essere ‘sì’, visto che giovedì Google ha lanciato il tentativo atto a rendere la ricerca sul web “in tempo reale”, cercando i contenuti aggiornati sui social network come Twitter o Facebook. Il servizio, chiamato Google Realtime Search, può essere utilizzato separatamente dal motore di ricerca principale in modo da aiutare le persone a trovare le ultime conversazioni web su temi sia locali che globali.

La ricerca in tempo reale

Il servizio pesca i messaggi postati dagli utenti di Twitter o di Google Buzz, l’applicazione di Google simil Twitter, oltre che quelli provenienti da Facebook e MySpace. I post appaiono come una news feed in continuo aggiornamento. Il progetto portato a termine da Google rappresenta l’epilogo di un lungo lavoro, portato avanti da diversi motori di ricerca, che ha come obiettivo la fruizione delle più recenti notizie e discussioni da parte di qualsiasi utente. Il motore di ricerca BIng Internet di Microsoft offre agli utenti una ricerca ‘social’ che aggiorna le informazioni riguardanti gli hot topic di Facebook e Twitter. Yahoo Inc. include i post di Twitter quando un utente cerca delle novità che riguardo una particolare discussione.

Il blogging in tempo reale e i servizi dei social network stanno diventando sempre più popolari, tanto che gli utenti di Twitter postano oltre 70 milioni di messaggi al giorno.

I motori di ricerca si aggiornano

Ma i motori di ricerca convenzionali, come Google, non sono particolarmente adatti alla cattura di post in tempo reale sui social network, per cui la sfida è quella di organizzare i risultati in base all’informazione aggiornata, al posto di un gran quantitativo di messaggi ripetitivi ed obsoleti.
Dylan Casey, uno dei product manager di Google, ha rilasciato un’ intervista in cui dichiara che ‘gli utenti stanno iniziando ad imparare che queste piattaforme sono un ottimo strumento per trovare informazioni o dei link ad esse’ sui siti dei quotidiani, ad esempio, cosa che invece potrebbe non essere possibile con la classica ricerca in Google. Google Realtime, accessibile tramite il link Google.com/Realtime permette agli utenti di trovare contenuti che sono stati aggiunti di recente da ogni parte del mondo.

La ricerca real time e i possibili guadagni

La nuova offerta di Google prepara la strada alla vendita di spazi pubblicitari sulle pagine di ricerca in tempo reale, anche se Dylan Casey ha preferito non rilasciare commenti su come la compagnia preveda di ottenere ricavi da questo nuovo servizio. La popolarità di Twitter ha alimentato le aspettative che vogliono la ricerca in tempo reale come uno strumento utile agli analisti di marketing per individuare annunci rilevanti per gli utenti interessati alle notizie dell’ultima ora, agli argomenti di discussione del momento o a quello che fanno le celebrità. Alcuni sostenitori ritengono che i dati e la ricerca in tempo reale possano sviluppare un mercato miliardario. Un’ anticipazione di quanto appena detto la troviamo in Twitter: sulla sua Home Page, infatti, si trova un box che permette agli utenti di trovare ‘tweet’ (così sono chiamati i post in twitter) su determinati argomenti. Twitter vende le inserzioni pubblicitarie, conosciute come ‘promoted tweet’, che appaiono all’interno dei risultati delle ricerche e permettono quindi agli analisti di sviluppare annunci relativi a determinate richieste.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 24 utenti e 90 visitatori collegati.

Ultimi Commenti