Home
Accesso / Registrazione
 di 

Google Chrome, il browser cresce e diventa sistema operativo

google chrome

Google Chrome cresce e da semplice browser ora diventa un sistema operativo a tutti gli effetti, sul mercato a partire dal 2010

L’imponente macchina di Google, è riuscita in una delle sue imprese più grandi, trasformare un browser in un sistema operativo. Stiamo parlando di Chrome. Con il nuovo OS di Google in pochissimi secondi è possibile avviare il pc, cosi da navigare, ascoltare musica, vedere filmati e fare le normali e consuete attività usando tutto il sistema con garanzia di velocità, sicurezza e semplicità. Questi tre requisiti sono fondamentali per Chrome OS poiché si riduce la complessità del sistema ed abilita al tempo stesso una interazione più veloce (con le qualità del browser), più semplice (l'uso di un browser è l'unica capacità richiesta all'utente) e più sicura (grazie agli standard del Web).

Le principali novità di Google Chrome

La mutazione di Chrome in sistema operativo è avvenuta secondo una nuova filosofia, racchiudendo tutto sotto il brand "Google" aprendo così al mondo open source l'immensa possibilità che viene a crearsi in questa alchimia. Il browser di Google è riuscito negli ultimi anni a far confluire al proprio interno sviluppo, dando vita ad un concept del tutto nuovo e, ancora una volta, del tutto rivoluzionario.

Secondo le prime prove, il sistema operativo si riduce ad un semplice browser che permette l'avvio di un pc in soli 7 secondi (si avete capito bene!). Questo conteggio così breve è giustificato dal fatto che una volta avviato il sistema, ci si trova davanti all'interfaccia classica di Chrome, e di qui è possibile avviare tanto la navigazione, quanto la ricerca online, ed ancora tutta una serie di applicazioni che permettano le attività online: da Facebook a Twitter, fino a Gmail o agli altri servizi. Inoltre, l'apertura dei file sul sistema avviene anche in questo caso dal browser, facendo leva sulle applicazioni online in grado di aprire i file Word, Excel o altri.

Un progetto totalmente open source

«Questo annuncio è in anticipo di un anno rispetto a quando Google Chrome OS sarà a tutti gli effetti disponibile – hanno fatto sapere gli addetti ai lavori - il motivo è che eravamo impazienti di coinvolgere la comunità di sviluppatori open source nel progetto». La sfida sta proprio in quella di sviluppare una nuova concezione di computer, un dispositivo progettato appositamente per il web. Chromium OS dà infatti la possibilità a milioni di sviluppatori open source di contribuire al codice, condividere idee e progetti per aiutarci a plasmare una nuova forma di personal computing.
Chrome OS non è ad oggi ancora disponibile per una prova, ma nel frattempo ne è già stato rilasciato il codice ed i primi documenti di progettazione: «Stiamo portando avanti il grande lavoro svolto dalla community open source e ci teniamo a ribadire la nostra gratitudine nei confronti di progetti open source come: GNU, Linux Kernel, Moblin, Ubuntu, WebKit e molti altri che hanno contribuito allo sviluppo di tecnologie aperte e collaborative. Vogliamo riconoscere – hanno concluso gli esperti - il contributo di questi progetti e continuare a collaborare con loro».

L’obiettivo di Chrome OS

Chrome OS è pensato per essere una alternativa ai sistemi tradizionali, ma parte ovviamente con obiettivi di basso profilo. Cerca di ritagliarsi un ruolo di comprimario. Non è questione di alternativa: Chromium necessita di una base da cui partire, in attesa che gli sviluppatori e le condizioni tecniche permettano ulteriori evoluzioni. I netbook, in particolare, sono l'arena in cui Chrome intende sfondare: boot istantaneo, costo nullo, massima velocità, totale compatibilità con gli standard del Web.

Nel frattempo l'intera comunità degli utenti avrà il tempo per "digerire" la novità per capire fino a che punto potrà incidere quando farà la sua comparsa sul mercato a 2010 inoltrato.

Per ogni ulteriore informazione è disponibile il sito ufficiale del progetto Chromium, ove ogni evoluzione verrà d'ora in poi segnalata per arrivare alla release definitiva di quello che è il primo sistema operativo della storia pensato in tutto e per tutto per la Rete.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 71 visitatori collegati.

Ultimi Commenti