Home
Accesso / Registrazione
 di 

Google I/O 2011 con Android Market e Google Music [italiano]

Google i/o 2011 in italiano (android market e google music)

Proseguiamo con la traduzione in italiano del Google I/O 2011. Si parla di Android Market e di Google Music!

Chris Yerga: Grazie, Hugo!

Oggi gli utenti possono andare all'Android Market per prendere le applicazioni così come i libri.
Abbiamo aggiunto i libri all'Android Market quest'anno a febbraio e funziona così:
dal sito web di Android Market sul vostro dispositivo android, il libro è disponibile istantaneamente sul vostro dispositivo.

Siamo in grado di fare questo perchè il vostro acquisto del libro è legato al vostro account di google, non a qualsiasi dispositivo specifico. Sono contento di annunciare che portiamo la stessa esperienza dell'Android Market per i film.

Android market

Da oggi, gli utenti possono noleggiare i film dall'Android Market e fare lo stream istantaneamente via il cloud dei loro pc o dispositivi android. Abbiamo una selezione di migliaia di titoli disponibili da noleggiare, con prezzi che partono da 1,99 dollari. Stiamo per iniziare con l'Android Market sul web. E qui vedete il sito web di android market e vedrete che la home page di android market mostra contenuti dai libri, applicazioni e film. Se clicchiamo nella sezione dei film, saremo portati alla home page dei film su android market.
E la home page dei film mostra contenuti, nuovi rilasci; ci sono delle categorie per sfogliare per cercare e qui a sinistra in alto c'è la sezione dei film più noleggiati. Diamo un'occhiata qui. The King's Speech. Buona scelta.

Abbiamo scelto una cosa intelligente! E il processo di noleggio è molto semplice. Cliccare sul pulsante “rent”, e per completare il noleggio cliccare sulla “confirmation dialogue”. I film su Android Market hanno un periodo di noleggio di 30 giorni; durante questo tempo potete guardare il film e una volta che avete iniziato a farlo avete 24 ore per vederlo tutto. Potete guardare il film qui, sul sito dell'Android Market, ma i film si vedono benissimo sul tablet.
E vorrei metterlo su XOOM dove avere altre applicazioni per i film: per esempio vedrete che il film che ho appena noleggiato dal web verrà mostrato qui nelle applicazioni dei film, pronto ad essere visualizzato in alta definizione sul mio tablet dal cloud.
Non posso sempre fare lo stream dei video live dal cloud. La caratteristica cloud è terrificante ma se sono in un aereo o non ho connessione, voglio essere in grado di guardare i film noleggiati. Adesso siamo in grado di fare questo con una caratteristica che chiamiamo pinning. Scegliamo un paio di film e facciamo il pin al dispositivo. Quello che fa pinning è di prendere questi film e metterli automaticamente nel background, scaricati sul dispositivo, e così quando sarò in aereo avrò i miei film.

Ora, scegliamo un film. Despicable Me. Buona scelta. E il playback è terrificante. Possiamo fare “play” e “pause”, “jump” nel film. Questi film sono disponibili sia sul vostro tablet che sul sito web. Non vogliamo abbandonare i telefonini ma questo ve lo farò vedere dopo. Adesso voglio farvi vedere che possiamo noleggiare i film direttamente dai tablet. Il link dello shop ti porta direttamente all'Android Market. L'android market ti avviserà di un nuovo movie tab molto simile alle apps nei books tab.
 

Diamo un'occhiata e scegliamo qualosa da noleggiare. L'esperienza di noleggiare sul tablet è simile a quella che avete visto sul web: cliccare sul pulsante “rent” ed è fatta. E una volta che avete noleggiato sarete in grado di guardare il vostro film qui, sul tablet o sul web o sul telefonino. Adesso vorrei parlare del telefonino e farvi vedere le nuove applicazioni dei film. Le applicazioni dei film sul telefonino. Questi sono i film su Android Market.

L'abbiamo fatta davvero semplice per voi per noleggiare dovunque e guardarli ovunque. Abbiamo una selezione di migliaia di film disponibile. Andate su market.android.com e provate questa nuova esperienza. L'applicazione tablet che vi ho mostrato è lanciata come parte dell'Honeycomb 3.1 che Mike ha menzionato prima. Sarà disponibile su Verizon Xoom 3G da oggi. E l'applicazione dei film sul telefonino sarà disponibile sui dispositivi android 2.2 tra qualche settimana.

Grazie! Hugo Barra: Grazie, Chris!
Chris ci ha mostrato quant'è semplice noleggiare un film e poi guardalo sul web, sul telefonino e sul tablet.
Abbiamo appena parlato dei film. Ci parlerà del nuovo servizio da google Paul Joyce.
 

Paul Joyce: Grazie, Hugo. Oggi introduciamo music beta di Google.
Quando aggiungi musica sul nuovo servizio, puoi ascoltarla sul web o su qualsiasi dispositivo compatibile. Niente cavi, niente dolori. La tua collezione musicale è memorizzata nel cloud e non ti devi preoccupare dove sono le tue canzoni e puoi cominciare ad ascoltarle! Forse avete sentito qualche rumor ma lasciatemi mostrare come funziona.

Google music

Questo è music manager, un programma per windows e mac che aiuta a aggiungere le canzoni nel servizio music.

Potete selezionare diverse cartelle e scegliere i vostri itunes o la vostra libreria di windows media player. Vediamo il browser. In un secondo vederete l'album della mia libreria, ma posso sfogliare tra canzoni, artisti e generi.
Musica sul web ha tutto: cerca, info, rating, play counts.
Andiamo in home – vediamo le ultime canzoni ascoltate e aggiunte.
Vediamo cosa c'è dentro un album. Mi piace questa transizione. Cliccare due volte su una canzone e inizierà subito.
Selezionate un paio di canzoni, tiratele e date un nome alla playlist. Quando creo l'I/O Jams è disponibile subito su tutti i miei dispositivi, il mio tablet, il mio cellulare o su qualsiasi pc. Per creare delle play list in modo più semplice, abbiamo nuove caratteristiche. Possiamo costruire una play list automaticamente basata su una canzone che ti piace. Chiamiamo questo instant mix. Diciamo che mi va Earth, Wind e Fire. Guardate i suggerimenti di ricerca che appaiono; scelgo una canzone, e instant mix sceglie 25 track dalla tua library. Così è music beta sul web. Vediamolo sui miei dispositivi mobili.Qui c'è l'ultima versione di music android sul mio tablet. Questo è il carosello 3d e possiamo sfogliare tra gli artist. Mostrerà la mia libreria musicale. L'ultima applicazione spettacolare si collega al music servise per accedere a tutta la mia musica del cloud. E questo significa che non avrò più bisogno di un cavo per aggiungere musica. Qui ci sono le mie play list, che include, la play list I/O Jams e l'instant mix che abbiamo creato sul web. Niente cavi, niente sync. Tutto è disponibile instatamente.

Ma quando non ho connessione sul tablet o telefonino, e voglio sentire la mia musica offline cosa faccio?
Abbiamo due cose: prima nascondiamo la musica che abbiamo sentito recentemente, e senza fare nulla, abbiamo accesso alla sezione mentre stiamo off line. E il secondo, posso selezionare gli album, le play list e gli artisti utilizzando la stessa caratteristica off line che Chris ha presentato per i film.

Passiamo al telefonino.
Il telefonino ha le stesse capacità che abbiamo mostrato. L'accesso cloud music, offline caching. Qui c'è la UI 3D. Ma è esattamente la stessa applicazione da scaricare. Ma quando funziona su Froyo o Gingerbrad invece di Honeycomb, la UI è ottimizzata per lo schemo piccolo. Come sul web e sul tablet, posso creare e editare play lists e fare un instant mix e diventano disponibili ovunque. Devo solo fare sing-in e la mia musica sta lì! Abbiamo sentito Shinning Star l'anno scorso? Vi annuncio un altro servizio. Oggi lo lanciamo in beta, solo per gli utenti americani con un invito. Potete aggiungere fino a 20 000 canzoni nella vostra library. Il serivizio è gratis. Quindi tutti voi di Google I/O che vivete in America avrete un'invito, riceverete una mail con tutte le istruzioni per iniziare. E se andate su webcast, vi invitiamo a visitare music.google.com.

Stiamo rilasciando l'app di musica aggiornata sull'Android Market. Qualsiasi dispositivo android 2.2 o di più potrà scarica la nuova app anche se state aspettando l'invito.

 

Video ufficiale del Google I/O 2011

Non perdetevi l'ultima parte della prima giornata del Google I/O tradotta in italiano sull'Elettronica Open Source!

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

In tutto ciò c'è qualcosa di

In tutto ciò c'è qualcosa di strano... non mi sembra normale che l'antitrust, che in altri casi rompe parecchio le scatole alle aziende, non impedisca in nessuna maniera l'espansione di google...
(ricordiamo tutte le multe fatte a microsoft negli anni)

ritratto di electropower

Credo che Emanuele avesse

Credo che Emanuele avesse davvero ragione nel suo commento al post precedente. Con la sua presentazione Google ha messo sotto ai riflettori un sacco di innovazioni che cambieranno o che addirittura rivoluzioneranno il futuro dell'intrattenimento (audio e video) e dell'interfacciamento con il connubio Arduino-Android. Il fatto di poter noleggiare film ci permette di poter vedere, comodamente a casa nostra e sul nostro tablet, tutti i film che vogliamo e anche in modalità HD...praticamente eccezionale, perchè comporta costi bassissimi ed è come avere un videoteca sempre a portata di mano. Anche per quanto riguarda la musica, il fatto di poter salvare la propria playlist direttamente nei cloud Google può anch'esso portare i suoi vantaggi. L'unica pecca, che purtroppo ci sarà sempre, è che si parla di audio e video fruibili sempre se si dispone di una connessione internet, quindi con una rete WiFi può anche andare bene, ma se si vuole vedere un film mentre si è in viaggio in treno, lo stream dati per quelle 2 ore di durata del film lo devei comunque supportare in termini di costi della connessione. Quindi i vantaggi dell'avere una libreria / videoteca/ audioteca sempre a portata di mano sono indiscussi, ma senza una connessione al web si fa poco e niente. Detto questo, dal mio canto, penso che la vera rivoluzione la farà proprio Android+Arduino, perchè la vedo davvero come un'applicazione volta al futuro, sia dell'hardware che del software.

ritratto di electropower

Mi devo correggere...a volte,

Mi devo correggere...a volte, la fretta nel lasciare un primo commento e la prima lettura dell'articolo molto grossolana porta a scrivere delle mezze verità o delle vere è proprie cavolate...per questo me ne scuso...volevo cancellare dal mio commento precedente ciò che ho scritto relativamente al fatto di non poter fruire di audio e video in modalità offline. In realtà, Google ha pensato anche a questo con ciò che loro chiamano pinning. Se non ho capito male (perchè non è spiegato, ma secondo la mia immaginazione credo che possa funzionare come sto per descrivere), il film o la canzone viene salvata in background, un pò quello che avviene a livello di browser quando si carica un video di youtube e che momentaneamente viene salvato nella cartella dei file temporanei. In questo caso credo che sia l'applicazione specifica installata sul tablet che provvede a proteggere o a codificare adeguatamente il file, perchè altrimenti se così non fosse sarebbe semplice scaricarlo definitivamente dal web e disporre di una copia illimitata nel tempo del film o della canzone in questione. Questo perchè si parla di noleggio, 30 giorni per iniziare a vedere un film e 24 ore per arrivare a vederne la fine. Un meccanismo simile credo che sia implementato anche per la munsica. Queste nuove caratteristiche di Google Market contribuiscono ad incentivare una nuova concezione dell'intrattenimento. I tablet, ma prima ancora gli smartphone, stanno sostituendo già da tempo dispositivi come i lettori MP3 e MP4 e le iniziative e le novità di Google non fanno che accelerare tale processo sostituzionale. La filosofia torna ad essere sempre quella: con un unico dispositivo riuscire a garantire quante più utilità possibili, compreso e forse soprattutto l'intrattenimento.

ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

off topic: In genere uno

off topic: In genere uno prima di dire la sua cerca di capire prima quale è l'argomento della discorso...

ritratto di electropower

off topic: utile

off topic: utile precisazione...!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 38 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti