Home
Accesso / Registrazione
 di 

Graphone - Grafene basato sul nanomateriale con proprietà magnetiche

Graphone - Grafene

Un team di ricercatori ha progettato una nuova base di grafite sul nano materiale magnetico che si comporta come un semiconduttore e potrebbe aiutare gli scienziati a creare la prossima generazione di dispositivi elettronici come i microchip.

Un team di ricercatori da Virginia Commonwealth University, Peking University in Beijing, Cina; Chinese Academy of Science in Shanghai, Cina e Tohoku University in Sedai, Giappone ha utilizzato una tecnica di modellizzazione sul computer per progettare un nuovo materiale - graphone - che è derivato da un materiale conosciuto come grafene.

Il grafene, creato dagli scienziati 5 anni fa, è 200 volte più resistente dell'acciaio, i suoi elettroni sono estremamente mobili e ha proprietà uniche di trasporto ed ottiche. Alcuni esperti ritengono che il grafene può essere più versatile dei nanotubi al carbonio, e la capacità di rendere magnetico il grafene aggiunge al suo potenziale nuove applicazioni in spintronica (l'elettronica fondata sullo spin). Spintronica è un processo che utilizza lo spin dell'elettrone per sintetizzare nuovi dispositivi per l'elaborazione di memoria e dei dati.

Il nuovo materiale - graphone - rende il grafene magnetico semplicemente controllando la quantità di copertura di idrogeno (in sostanza, quanto idrogeno è nel grafene). Ci sono molte possibilità per la realizzazione di nuovi materiali funzionali, semplicemente cambiando la loro composizione e la struttura, ha dichiarato Puru Jena, Ph.D., professore presso il Dipartimento di Fisica VCU.

Repost: 15 Set 2009

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Anonimo

RISONANZA RETICOLARE DEL GRAFENE

Secondo la teoria DNTH la conducibilità elettrica è prodotta da un fenomeno di risonanza dei reticoli dei cristalli conduttori (e superconduttori); risonanza che si verifica con dimensioni ad altissima precisione delle strutture geometriche del cristallo. La conduzione elettrica normale riguarda solo poche isole risonanti all'interno del cristallo del conduttore, mentre la superconduzione si può definire come una risonanza "gigante" dell'intero cristallo. Nel grafene si ha una risonanza simile (ma non "gigante") a quella dei superconduttori. Una rappresentazione grafica della conduzione elettrica del grafene "metallico" si può vedere a : www.dnth.org/italiano/Ricerche Scientifiche/Documenti/Grafene metallico con bordi a zig zag. In tale figura c'è anche un elettrone (sotto forma di un doppio triangolo) che entra dalla sinistra, rimbalza su un atomo di carbonio ed esce sulla destra. In attesa di commenti, saluti. Ignazio

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 15 utenti e 78 visitatori collegati.

Ultimi Commenti