Hotel spaziale: una compagnia russa sta costruendo un hotel spaziale

Visione futuristica di un hotel spaziale

Un hotel spaziale, roba da cinema di fantascienza degli anni ’70, potrebbe diventare realtà tra non molto tempo, visto che pochi giorni fa la compagnia russa Orbital Technolgies ha annunciato di aver pianificato la costruzione di un hotel nello spazio, dotato di tutti i comfort, per i turisti che non si accontenteranno della sola esperienza extraterrestre. Il lancio del primo modulo dell’hotel spaziale è previsto tra il 2015 ed il 2016, come ha riferito il capo esecutivo Sergei Kostenko all’agenzia di stampa RIA Novosti.

L’ hotel spaziale che rivoluzionerà il concetto di viaggio in orbita

Secondo le dichiarazioni rilasciate da Kostenko durante una presentazione, il primo modulo, molto piccolo, misurerà appena 20 metri cubi e avrà quattro cabine, progettate per portare fino a sette passeggeri che andranno in orbita usando la navetta Soyuz.
Fino ad ora i turisti spaziali, tra cui è anche incluso il fondatore del Cirque du Soleil, il canadese Guy Laliberte, si sono schiacciati, nel vero senso della parola, all’interno della Stazione spaziale Internazionale (ISS) insieme ad altri cosmonauti ed animali.

Il nuovo hotel spaziale offrirà tutti i comfort di un normale hotel

Il nuovo hotel della Orbital Technologies sarà in grado di mettere a disposizione degli ospiti molti più comfort rispetto alla stazione spaziale; proprio Kostenko, riferendosi alla struttura come ad un ‘hotel cosmico’, ha fatto sapere che il loro modulo è progettato all’interno per non far neanche pensare ad una stazione spaziale. Un hotel, infatti deve essere confortevole al suo interno e sarà possibile vedere la Terra attraverso grandi oblò.

L’hotel spaziale sarà comunque indicato solo per individui più che benestanti (meglio ancora ricchi) e per persone che lavorano per compagnie private che fanno ricerca nello spazio. Il programma di turismo spaziale era stato bloccato agli inizi di quest’anno dopo che si era verificato l’aumento del numero di astronauti all’interno dell’ISS, con il conseguente esaurimento di posti a disposizione per passeggeri extra. Kostenko ha anche ammesso la presenza, nel progetto, di investitori sia russi che americani, per una somma che si aggira intorno alle centinaia di milioni di dollari.

I lavori per l’hotel spaziale devono ancora cominciare

Durante la conferenza Kostenko ha anche aggiunto che al momento il progetto si trova ancora in una fase progettuale, quindi i lavori non sono iniziati. L’hotel spaziale sarà costruito dal produttore di navi spaziali russo Energia, come riportato anche sul sito web della compagnia, e potrebbe seguire la stessa orbita della ISS.

Intanto Kostenko si sta già dando da fare e ha cominciato a stringere numerosi accordi su future partnership sia con Energia che con l’agenzia spaziale russa, visto che anche da quelli parti si nota una particolare attenzione nei confronti di questo ambizioso progetto. Come testimonia una nota del sito web di Orbital Technologies, il vicedirettore dell’agenzia spaziale russa Roskomos, Vitaly Davydov, ha rilasciato la seguente dichiarazione:” Il progetto di un hotel spaziale è estremamente interessante”.

Da quanto si può vedere l’attendibilità delle parti in gioco è piuttosto alta; se poi consideriamo che la Cina sta avanzando velocemente nel suo programma spaziale, c’è da credere che la Russia, con gli Stati Uniti quasi fuori gioco, faccia di tutto per essere la più grande ‘potenza spaziale’.

One Response

  1. @Facebook 7 ottobre 2010

Leave a Reply