HP scopre il meccanismo dei memristor

HP scopre il meccanismo dei memristor

Gli ingegneri elettrici che hanno espresso il loro scetticismo sul fatto che i memristors di Hewlett-Packard potrebbero fare lo switch veloce come DRAM e mantenere ancora le loro memorie milioni di volte più a lungo del flash, possono stare tranquilli secondo Stanley Williams, HP Senior Fellow.

“Quello che abbiamo scoperto è che un campo elettrico e una corrente funzionano insieme per consentire ad un dispositivo di memoria di fare lo switch molto rapidamente e mantenere il suo stato a tempo indeterminato”, ha dichiarato Williams. “Esiste una corrente che riscalda fino a circa 300 gradi Celsius, quanto basta per trasformare un film amorfo in uno cristallino”

I memristors sono considerati i dispositivi futuri della memoria universale perchè sono veloci come DRAM, piccoli come flash e durevoli come le memorie read-only, secondo HP. Come il quarto elemento fondamentale del circuito passivo, dopo le resistenze, i condensatori e gli induttori, i memristors mantengono uno stato alto o basso della resistenza grazie all’eliminazione delle lacune di ossigeno in film sottili di ossidi.

One Response

  1. Giovanni Giomini Figliozzi 17 maggio 2011

Leave a Reply