HTC Tattoo: finalmente il primo Android a basso prezzo. Parte 1/2

HTC Tattoo

HTC Tattoo Android è uno dei primi dispositivi a presentarsi con un prezzo ragionevole. HTC ha abbracciato il sistema operativo Android di Google con le braccia aperte nel corso degli ultimi anni, come molti dispositivi tra l’altro, rilasciando un trio di dispositivi: il G1, Hero e Magic, che mostrano il motivo per il quale Android ha è visto bene da un latoe meno da un altro.

Mentre l’interfaccia di Android da sicuramente un ottimo risultato, daltro canto si è giunti a prezzi alti per la maggior parte dei cellulari sia per i pacchetti dove sono uniti prodotto e contratti a lungo termine con aziende telefoniche o costosi pagamenti una tantum, che sicuramente non invogliano più di tanto il consumatore.

Inserisci il HTC Tattoo. Accanto alla T-Mobile Pulse, il Tattoo è tutto catering per il bilancio del suo utilizzatore per l’uso consapevole del telefono da parte di un utente che vuole utilizzare Android, ma non pagare più del dovuto per questo privilegio.

HTC Tattoo Android: privilegio e risparmio

Non stiamo parlando di grosse somme di denaro risparmiato, dieci dollari al mese fuori contratto, un 100$ in meno su questo tipo di handset, ma bensì di una cosa molto più importante, l’arrivo del sistema operativo sul Tattoo HTC per puntare ad un futuro radioso per i dispositivi di fascia media sportiva Android di questa generazione. Quando si tratta di confrontare il telefono con altri suoi compagni Android.

Nella gamma Tattoo HTC è più da tenere d’occhio l’Hero HTC di quanto non non si debba fare con il Magic e HTC G1. Questo è perché il Tattoo HTC utilizza Sense UI, interfaccia utente, che è la versione propria di HTC di Android.
Così, invece dell’ormai iconico grande orologio Android, l’interfaccia principale è dominata da un orologio digitale e le informazioni geografiche che spiegano come procede il meteo e la temperatura nelle tue vicinanze. Il HTC Tattoo  porta con sé qualcosa di diverso però, è l’Android 1.6, l’aggiornamento apporta alcune modifiche piuttosto piacevoli per l’interfaccia di Android.

HTC Tattoo: novità

Mentre il sistema operativo Android è appariscente, molti glitz esagerati, la forma dell’HTC Tattoo è piuttosto modesta. Il telefono ha una finitura in argento opaco e si sente piuttosto grosso in mano. È compatta però, e sembra elegante, con la disposizione della trackball come si è visto sul Magic e HTC Hero, e la sua sostituzione con un tasto piatto, circolare con quattro semplici direzioni di navigazione. In tutto, ci sono sette pulsanti sul telaio, suddivisi in cinque sezioni, con il tasto di navigazione di cui sopra che è il più importante.
Ci si aspetta, quindi, che questo sia il tasto principale, che riporti per esempio il telefono cellulare dalla modalità riposo. Chiunque abbia familiarità con il Magic HTC sa che non è così che funziona però, quando si tratta di funzionamento del HTC Tattoo. Invece si fa clic sul pulsante menù, molto più piccolo, due volte per ottenere l’ingresso nell’interfaccia principale. Per chiudere il tutto, basta invece premere il pulsante di accensione in basso a destra. HTC sta rilasciando una serie di “case funky” per il Tattoo, in modo da poter personalizzare il tuo cellulare. Fino ad ora direi niente che ci possa aver impressionato più di tanto rigurado a questo prodotto.

Leave a Reply