Home
Accesso / Registrazione
 di 

I pannelli solari che si puliscono da soli

dust_storm_x220.jpg

Una tecnologia destinata alle missioni su Marte può trovare impiego su impianti solari nei deserti della Terra. Uno dei posti migliori per mettere un pannello solare è infatti il deserto, dove c'è sempre il sole.

Ma ci sono anche deserti polverosi, il che significa che i pannelli devono essere lavati frequentemente così la polvere non impedisce loro di catturare la luce solare. La nuova tecnologia potrebbe fornire una soluzione ottimale lasciando che i pannelli solari si puliscano da soli.

La tecnologia è stata sviluppata per le missioni future su Marte, ma potrebbe funzionare qui sulla Terra per mantenere i pannelli solari ad alta efficienza. Esso utilizza cariche elettrostatiche per respingere la polvere e la costringe ai bordi dei pannelli. E 'possibile rimuovere il 90% della polvere su un pannello solare in un ciclo di due minuti. La tecnologia è stata descritta questa settimana in occasione della riunione American Chemical Society a Boston.

La polvere che si accumula sui pannelli solari e blocca la luce può causare danni anche sulla luna o su Marte. Il rover Spirit e Opportunity su Marte sono durati più del previsto a causa raffiche di vento hanno cancellato i detriti dai loro pannelli. Ma non si può sempre essere fortunati.

La polvere tormenta anche gli impianti solari sulla Terra. Ad esempio, le tempeste di polvere hanno tagliato la produzione di energia del 40% in un grande impianto da 10 megawatt di energia solare negli Emirati Arabi Uniti. Lavare i pannelli può essere costoso in termini di tempo o può richiedere manutenzione che necessita di molta acqua, una risorsa preziosa nel deserto. Con questa nuova tecnologia, i pannelli solari possono essere automaticamente puliti senza acqua e senza lavoro.

Il sistema sfrutta il fatto che la maggior parte delle particelle di polvere, in particolare in ambienti asciutti, hanno una carica elettrica. Un materiale composto da un elettrodo trasparente come l'ossido di indio e stagno fornisce una corrente alternata sulla superficie superiore del pannello. Quando la carica oscilla tra positiva e negativa, crea un campo elettrico che respinge positivamente e negativamente le particelle cariche.

Il campo elettrico aiuta anche a respingere particelle di polvere senza carica, consentendo loro di essere rapidamente respinti come vengono a contatto con il pannello. I ricercatori hanno progettato il sistema in modo che il campo elettrico si formi su un lato del pannello solare, spostando progressivamente la polvere fino a quando non si stacca.

Il sistema non fa uso di molta energia: corrente elettrica e il sistema potrebbe prevedere un sensore per determinare quando il pannello bisogno di pulizia. La tecnologia non funziona se la polvere si bagna ed è fangosa, e quindi dovrebbe essere attivato per rimuovere la polvere prima che piova.

Non è ancora chiaro se si dimostrerà più pratico per le missioni spaziali, l’utilizzo delle vibrazioni per spazzare via la polvere. L’utilizzo delle vibrazioni è più semplice e richiede meno modifiche al pannello solare, dice. Ma questa tecnica non rimuove le particelle fini, come pure l'approccio del campo elettrico. Per le applicazioni terrestri, la tecnologia Mazumder basata sull’elettrostasi, dovrà competere con altri approcci possibili alla pulizia esterna delle celle solari senza l'utilizzo di acqua, come per esempio,l'aria che soffia su di loro o l’aggiunta di uno strato antiaderente.

La tecnologia del campo elettrico potrebbe risultare semplice da produrre perché molti produttori solari dispongono già di attrezzature per il deposito di elettrodi trasparenti, che genera il campo elettrico, sui pannelli. Il passo successivo è quello di determinare se sarà possibile rispettare l'obiettivo dei ricercatori di contenere i costi di produzione di circa l'1% del costo totale del pannello solare. (da Technology Review

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Elektrik Girl

pure i pannelli solari sono

pure i pannelli solari sono bravi a fare fai da te! :D

ritratto di 3nca

Beh Electric, perchè chi fa

Beh Electric, perchè chi fa da se.....

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 23 utenti e 49 visitatori collegati.

Ultimi Commenti