I processori Atom della Intel utilizzati per i servers

processore atom intel nei server

Atom è il nome di una serie di processori della Intel, progettati sia per un processo CMOS a 45 nm che per applicazioni a bassa potenza. I processori Atom utilizzati anche nei Server

Atom è il nome di una serie di processori della Intel, progettati sia per un processo CMOS a 45 nm che per applicazioni a bassa potenza. Ultimamente, grazie al loro basso consumo di potenza, sono stati usati in particolar modo per i netbook. Risparmiare energia è un must ovunque e anche i ricercatori della Microsoft devono seguire questo trend. Per questo motivo stanno testando i processori Atom sui loro server a bassa potenza.

I processori Atom della Intel utilizzati per i servers

I processori Atom consumano circa un ventesimo della energia richiesta dai convenzionali processori dedicati ai server e, per il fatto che non sono potenti, potrebbe essere necessario usarne molti in un centro di elaborazione dati. Poiché ciascuno di loro consuma meno energia, a parità di energia consumata, l’intero centro di elaborazione dati potrebbe essere più efficiente e potrebbe produrre più lavoro. Oggigiorno il costo dell’hardware del server è di molto inferiore al costo dell’energia necessaria ad alimentare un centro di elaborazione dati a tempo pieno!

I processori Atom hanno un’altra peculiarità: per il fatto che sono stati progettati per i netbook, si possono rapidamente “addormentare” ( sleep mode ) e altrettanto rapidamente “svegliarsi”. E’ stato calcolato che i server stanno in uno stato di “ozio” (idle) per circa il 75 % del loro tempo, così, mettendo gli Atom server che si trovano in “idle state” in “sleep mode”, si potrebbe risparmiare un ulteriore 90 % di energia. Nei prossimi anni il processore Atom e il risparmio di energia potrebbero diventare un binomio inseparabile.

Source: Atom Server

Repost: 2 Mar 2009

STAMPA     Tags:, ,

5 Comments

  1. Emanuele 30 gennaio 2011
  2. Luca Nicolini 30 gennaio 2011
  3. Alessandro_T 30 gennaio 2011
  4. bustale 30 gennaio 2011
  5. DeST 1 febbraio 2011

Leave a Reply