Home
Accesso / Registrazione
 di 

I satelliti - Orbite satellitari

satelliti

Ci sono tre tipi di orbite, a seconda della posizione del satellite in relazione alla superficie terrestre: orbite geostazionarie, chiamate anche geosincrone o sincrone. Sono orbite in cui il satellite è sempre posizionato sullo stesso punto della Terra.

Molti satelliti geostazionari si trovano lungo una fascia al di sopra dell'equatore, ad un'altitudine di 22,223 miglia, circa un decimo della distanza dalla luna. La striscia di “parcheggio” dei satelliti al di sopra dell'equatore sta diventando “stretta”, poiché oramai vi si trovano centinaia di satelliti televisivi, satelliti meteo e satelliti per le comunicazioni. Ciò significa che ogni satellite in questa fascia deve essere assolutamente ben posizionato in modo da evitare interferenze con i satelliti adiacenti. I satelliti televisivi, per le comunicazioni e i satelliti meteo usano orbite geostazionarie. Le orbite geostazionarie sono quindi il motivo per cui le parabole satellitare sono orientate in una posizione fissa.

I satelliti lanciati dagli Space Shuttles utilizzano invece orbite asincrone, ciò significa che passano su di un punto della superficie in momenti diversi della giornata. Altri satelliti in orbite asincrone si trovano in media a 644 Km di altezza.

In un'orbita polare, il satellite si trova a bassa altezza e passa sopra i poli terrestri ad ogni rivoluzione. L'orbita polare rimane fissa nello spazio mentre la terra gira. Pertanto, la maggior parte della superficie terrestre passa sotto al satellite che esegue un'orbita polare. Poiché le orbite polari ottengono una eccellente copertura della superficie del pianeta, sono utilizzate dai satelliti che compiono operazioni di mappatura e di fotografia.

Come si “predicono” le orbite satellitari?

Esistono appositi software, disponibili anche per i personal computer, che predicono le orbite dei satelliti. Fanno affidamento sugli studi di Keplero circa le orbite dei pianeti e sono in grado di stabilire quando un determinato punto sulla superficie terrestre vedrà un passaggio di un satellite.

I satelliti utilizzano una notevole gamma di sensori sensibili alla luce per determinare la loro posizione. Il satellite trasmette la sua posizione alla stazione a terra.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 31 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti