Home
Accesso / Registrazione
 di 

Il mercato della tecnologia dei dispositivi Fotovoltaici (PV): Che cosa è cambiato?

Il mercato della tecnologia dei dispositivi Fotovoltaici (PV): Che cosa è cambiato?

Il fotovoltaico diventerà presto la principale fonte energetica. Una relazione sull'industria fotovoltaica ci mostra come cambierà il mercato nei prossimi anni. Grandi passi avanti nella ricerca sul fotovoltaico ricompenseranno gli investitori intelligenti.

Il Photovoltaic Technology Equipment & Market Report 2009: una relazione sull’industria fotovoltaica

La ricerca dell’industria elettronica annuncia un nuovo rapporto sull'industria fotovoltaica: il Photovoltaic Technology Equipment & Market Report 2009. Questo studio offre una descrizione completa e dettagliata del mercato del fotovoltaico, le tecnologie, i processi di creazione, i dispositivi e i materiali.

Il successo del fotovoltaico

L’industria fotovoltaica (PV) è stata considerata in passato come un notevole investimento finanziario, che faceva ottenere un alto tasso di ritorno (ROI) con rischi limitati. Gli obiettivi erano semplicemente quelli di adattare la capacità di produzione ad un'alta domanda di mercato. In questo contesto, i produttori Polysilicon e Wafer, creatori di celle e moduli erano sicuri di vendere la loro intera produzione. Ma la congiuntura del 2009 non ha risparmiato l'industria del fotovoltaico. La situazione di diminuzione di credito rispetto alle attese di mercato ed una grande offerta di prodotto ha costretto infatti le compagnie ad essere quanto più all’avanguardia.. Di conseguenza l’intera catena del fotovoltaico, dai produttori di polisilicio ai fabbricanti dei moduli, stanno cercando nuove soluzioni tecniche per fare dell’energia fotovoltaica una fonte energetica rinnovabile competitiva. Gli incentivi del governo e la nuova struttura della griglia di potenza ( es. le griglie intelligenti ) contribuiranno, nei prossimi anni, a fare del fotovoltaico un'alternativa vitale alle sorgenti di energia convenzionali come il carbone o il nucleare.

L’energia fotovoltaica produce grandi ritorni sugli investimenti

Gli investitori di tutto il mondo nella Ricerca & Sviluppo e nella capacità di produzione delle celle fotovoltaiche hanno raggiunto un livello senza precedenti. I fabbricanti del fotovoltaico cominceranno a trarre profitto dalle economie di scala nei prossimi anni, ma l'innovazione nel campo dei materiali e dei dispositivi rimarrà un parametro importante per sostenere la crescita. I fabbricanti svilupperanno sempre più nuove tecnologie basate sulle vecchie tecniche di industrie come quelle dei semiconduttori, display, stampa, vetro, ecc. Nonostante il rallentamento nel quarto trimestre del 2008 , il mercato, sollevato dalla richiesta di dispositivi a film sottile, è stato incredibilmente ricco quel anno. Il rapporto stima che il totale rinnovamento dei dispositivi ammonta a 2.7 miliardi di euro. Fino a tutto il 2009 e durante 2010 a causa della sopracapacità il rinnovo totale è previsto in diminuzione del 45% paragonato al 2008 per 1.5 miliardi di euro. Si prevede che la domanda di mercato ritorni dopo il 2010 ed avrà un impatto progressivo sulla produzione per aumentare i tassi di utilizzo dei produttori. Si prevedono investimenti nell’aumento della produzione e relativi dispositivi e la crescita riprenderà nel 2011.

Il mercato dei dispositivi fotovoltaici: ecco come è cambiato

    • Un gran numero di società hanno investito nella capacità produttiva del polisilicio. Hemlock, Wacker e REC sono in procinto di raddoppiare o triplicare la loro capacità di produzione mantenendo bassi i costi di produzione. Inoltre, motivati dalla scarsità di silicio e dai pagamenti anticipati, molti nuovi investitori hanno comprato i macchinari della Siemens e sono entrati nel mercato nel 2009: DC Chemical, LDK, GCL Poly Energy, etc.

    • L'industria ha visto nuovi sviluppi nelle tecnologie a basso costo come il Reattore a letto fluidizzato con concorrenti come AE polisilicio, MEMC, o Peaksun,una classe metallurgica all’avanguardia promossa da Becancour, 6N Silicon, Dow Corning, etc.

    • Anche l'industria dei film sottili ha visto dei buoni risultati come Nanosolar o Solyndra, ottenendo dei risultati eccezionali diminuendo il costo per il watt.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 42 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti