Il tocco di MIDA per il Signal Chain

Il tocco di MIDA per il Signal Chain

Analogica Avanzata preziosa come l’oro Da Farnell Il mondo di oggi è pesantemente dipendente dal monitoraggio e dal controllo dei diversi effetti fisici (per esempio l’utilizzo delle risorse come l’energia più efficiente, e miglioramento della qualità della vita). Esempi di prodotti elettronici utilizzati per realizzare questi obbiettivi includono: misurare il combustibile e l’esaurimento dei sistemi di monitoraggio, gli scanners medicali, strumenti portatili per monitoraggio della salute, monitoraggio remoto per lo stato delle apparecchiature, e sistemi di sicurezza avanzati. Sebbene l’elaborazione complessa degli algoritmi che rendono molto di questo genere sono tipicamente fatti più veloce all’interno del dominio digitale, ma il mondo naturale non segue la legge di Moore con il desiderio umano di avere tutto più veloce e più conveniente; la natura rimane decisamente analogica. Quindi, gli ingegneri devono continuare la battaglia verso l’accuratezza della cattura dei segnali nel mondo analogico per poi convertirli nel dominio digitale.
Alchimia analogica
La progettazione analogica è stata riconosciuta come “black-art”, richiedendo una conoscenza considerevole, cosi come un’intuizione, per assicurare la stabilità del sistema, ottimizzare il guadagno e la risposta in frequenza, risolvere il problema della massa, gestire le impedenze e accoppiamenti, e attenuare gli effetti del rumore. Allo stesso tempo, si è sotto pressione per tenere i costi bassi, e mantenere gli obiettivi di "time to market" e di produttività di massa. Gli ingegneri moderni, generalmente, non possono permettersi di ottimizzare i circuiti analogici singolarmente. Per risolvere questi problemi, l’alchimia analogica più arcana ora tende a passare al livello del silicio; il "design gold" (il know how del progetto analogico) è integrato nei componenti che formano la "signal chain". I nuovi dispositivi analogici dei produttori all’avanguardia ora cercano di offrire delle soluzioni già pronte che avrebbero altrimenti impegnato gli ingegneri specialisti in analogica. Sono più ricchi di funzionalità come anche meno suscettibili alle variabili come la lunghezza delle tracce dei PCB e layout. Allo stesso tempo consumano meno energia rispetto ai loro predecessori. Quindi, con l’ultima generazione di prodotti è più facile progettare, si hanno meno componenti esterni, schemi di supporto, e utilizzano le ultime tecnologie di contenitore a montaggio superficiale per supportare assemblaggio ad alta velocità ed affibilità.
Prodotti distribuiti da Farnell
Offrendo uno dei piu vasti portafogli nella tecnologia "signal chain", prodotti da influenti innovatori di dispositivi analogici avanzati, Farnell aiuta il progettista a identificare, selezionare ed valutare i prodotti disponibili. Per facilitare la valutazione, la selezione e l’integrazione dei prodotti "signal chain", per raggiungere gli obiettivi ambiziosi, Farnell divide la tecnologia core in 5 aree che sono facilmente sintetizzate come MIDAS: Mixed signal, Interface, Data conversion, Amplification e Sensors.
La categoria "Mixed Signal" include dei dispositivi come: multiplexers, switches analogici, filtri, potenziometri digitali, isolatori, resistori e trimmers. Per quanto riguarda i prodotti "Interface", gli ingegneri hanno un’ampia scelta fra SERDES, LVDS transceivers e Ethernet interfaces. Questo gruppo include: oscillatori, PLLs e dispositivi di temporizzazione. "Data conversion" è il livello di "signal chain" più vicino al dominio digitale, includendo diverse classe di DACs e ADCs comprendendo dispositivi "general-purpose", "high-speed" e "high-precision" utilizzabili a seconda della applicazione e delle specifiche di sistema. Nella categoria "Amplifiers", i progettisti potranno scegliere da una vasta gamma di opzioni disponibile a seconda della applicazione e delle prestazioni richieste dal sistema. Gli amplificatori all’avanguardia distribuiti da Farnell includono: "audio", "current-sensing", "differential", "instrumentation", "isolation", "logarithmic", "operational", "programmable gain" e "video/buffer amplifiers", "comparators" e "compaders". Finalmente, considerando i sensori più adatti, includendo "accelerometers", "current", "Hall Effect", "pressure", "proximity" e "temperature", gli ingegneri possono completare la loro analisi dei requisiti "signal chain" per qualsiasi tipo di sistemi di monitoraggio, raccolta dati e controllo. Queste possono comprendere applicazioni medicali o "automotive", industriali, commerciali e domestiche. Analizzando la "signal chain" in questo modo, si può identificare rapidamente gli elementi necessari per completare una soluzione e cominciarne la produzione.
Latest technology, available first
In questa campagna "Technology First", Farnell propone alcuni dei più recenti sviluppi e le tendenze in ciascuna delle 5 categorie, per identificare come la performance e le caratteristiche di un componente facilitino le sfide nella progettazione analogica, migliorino in termini effetivi il costo e aiutino a ridurre le dimensioni fisiche il consumo di energia.
Infine, è importante notare che Farnell è anche in grado di fornire componenti complementari per raggiungere i requisiti del progetto digitale e raggiungere una completa implementazione un sistema ad alte prestazioni.
Farnell

Signal Chain? Texas Instruments’ Bill Klein Signal Chain Basics Articles
STAMPA     Tags:

One Response

  1. sorex 12 febbraio 2011

Leave a Reply