Indicatore laser lego fai-da-te

Indicatore laser lego fai-da-te

Ecco un tutorial DIY che unisce l’inventiva del fai da te e il gioco: se avete acquistato recentemente una penna o un altro piccolo oggetto laser e questo si è già rotto, come accade in molti casi, e se avete voglia di divertirvi in un progetto simpatico e non impegnativo ecco passo per passo le istruzioni per realizzare un indicatore laser lego con la dovuta regola di sicurezza e ovvia avvertenza di non puntare mai il laser negli occhi.

Elenco dei materiali necessari per costruire un indicatore laser con i lego

Ovviamente occorre disporre di base di una penna o un altro piccolo oggetto laser: questi si trovano in commercio a prezzi bassissimi ma spesso la qualità dell’oggetto in sé è scadente e finiscono con il rompersi con facilità. Lo scopo di questo progetto è proprio quello di ovviare a questo problema, sfruttando i lego. Ovviamente quindi ci occorreranno dei mattoncini lego: le dimensioni e il numero delle unità scelte dipende naturalmente dall’assemblaggio dell’oggetto laser di partenza. Di solito per una penna di dimensioni standard servono in media i mattoncini 2 per 6 cm.
Oltre a questi oggetti essenziali è sufficiente procurarsi solamente un cavo elettrico corto e delle batterie (sono comunque già incluse con la penna laser).
Per quanto riguarda gli strumenti da preparare occorreranno una saldatore e un qualsiasi strumento appuntito che possa rompere e perforare i mattoncini dei lego.

Smontare la penna laser

Visto che la vecchia copertura di plastica del laser, che fosse una penna o qualsiasi altro oggetto, è, nel nostro caso, rotta è priva di utilità ma occorre il meccanismo laser all’interno: aprirla completamente ma con delicatezza facendo attenzione a non danneggiare il laser interno. Estrarre il sistema laser.

La struttura lego

A questo punto bisogna preparare il mattoncino. Con un coltello (o se si hanno a disposizione con diversi strumenti affilati e adatti) predisporre due buchi nel mattoncino lego: il primo servirà per il laser e il secondo per il pulsante.

Assemblare l’indicatore laser lego

Innanzitutto pensiamo alla batteria: quando inseriamo le batterie in un dispositivo c’è sempre un estremità elastica (polo negativo) e una piatta (polo positivo). Per questo esperimento occorre quest’ultima: è possibile ricavarla da qualsiasi vecchio e inutilizzato strumento a batterie. Incollarla dunque fermamente con della colla nel retro del mattoncino lego. Posizionare quindi il laser e la batteria all’interno della cavità del mattoncino delle costruzioni.
Come precauzione, in via opzionale si può fermare la batteria con del nastro adesivo per evitare che si stacchi e si perda ma anche questa accortezza non dovrebbero esserci particolari problemi.

Il filo elettrico corto deve essere saldato in modo da collegare il morsetto sporgente della batteria e l’estremità metallica che si trova sul dispositivo laser di partenza. L’indicatore laser lego è completato: in via opzionale si può usare della colla per tenere ben salda la struttura così assemblata. Questo veloce progetto ci permette così di continuare ad usare a costo zero il dispositivo laser di un oggetto già rotto. Va ricordato un’ultima volta di non puntare assolutamente il laser negli occhi.

STAMPA     Tags:,

Leave a Reply