Insegna luminosa personalizzata, ecco il metodo fai da te

Insegna luminosa personalizzata

Insegna luminosa personalizzata, ogni persona puo’ costruire economicamente e in pochi minuti un’insegna o un cartello luminoso a proprio gusto seguendo poche e semplici istruzioni.

Materiali ed attrezzi per costruire un’insegna luminosa personalizzata

Per fabbricare la nostra insegna luminosa personalizzata possiamo utilizzare materiali facilmente reperibili anche a casa, come un cartoncino ondulato, un foglio di carta giallo, un pannello di plastica acrilica, nastro adesivo e colla. Per quanto riguarda gli strumenti sono sufficienti dei comuni attrezzi da ritaglio come forbici, taglierino, coltello, una punta per praticare fori (ad esempio un rompighiaccio) e una sega da tavola per tagliare il pannello di acrilico. La fonte luminosa puo’ essere costituita da luci di Natale (chi non ne ha pieni i ripostigli) o da qualsiasi piccola luce colorata purche’ sia a basso voltaggio. In genere un filo di luci costa solo pochi euro.

La fase creativa: personalizzare l’insegna luminosa

La creativita’ non ha limiti e non si puo’ insegnare, quindi ogni persona puo’ dare vita ad un proprio stile utilizzando degli editor di scrittura come Word e stampando successivamente su un comune foglio di carta. Ogni lettera andra’ poi ritagliata per poter essere retro illuminata. Colorare quindi lo sfondo con una vernice spray ad assorbimento rapido e successivamente incollarlo al pezzo di acrilico ritagliato nella misura preferita. Incollare a sua volta il foglio di carta gialla nella parte posteriore della scritta.

Con il cartoncino ondulato si puo’ quindi andare a creare una scatola che rappresentera’ la struttura portante dell’insegna luminosa personalizzata. Le dimensioni variano, ovviamente, a seconda della lunghezza della scritta e della grandezza dei caratteri, ma e’ importante rispettare uno spessore minimo di circa 6 centimetri per garantire alla luce lo spazio necessario per poter illuminare omogeneamente.

Rendere luminosa l’insegna personalizzata

Occorre innanzitutto ritagliare un foglio di cartoncino ondulato di una grandezza tale da poter essere inserito perfettamente nella scatola per l’insegna luminosa costruita secondo le istruzioni al punto precedente.

E’ necessario inoltre dipingerlo di bianco affinche’ sia in grado di riflettere in pieno la luce e distribuire in modo ottimale la luminosita’. Il passo successivo e’ quello di forare il cartoncino per poter inserire le luci. Per rendere la scritta dell’insegna luminosa in modo omogeneo, si consiglia di considerare circa 4 fori per ogni lettera stampata con carattere di 250 punti circa.

Un suggerimento pratico per la foratura del cartone: se si dispone di una spina cilindrica, limarne un’estremita’in modo da renderla appuntita e incollare l’altra su una base di legno che funga da presa. Grazie a questo strumento (anche esso fai da te) dopo aver appuntato i fori sulla superficie, si possono allargare opportunamente senza rischiare di rompere il cartone.

La scatola e’ quindi finalmente pronta per poterci inserire la fonte luminosa e completare l’insegna. Ultimo dettaglio tecnico da ricordare e’ quello di ritagliare un foro d’uscita per il cavo delle luci nel retro dell’insegna. Ci siamo: dopo aver controllato che luci funzionino (fondamentale!), porre il pannello di acrilico con la scritta come copertura della scatola e incollarlo lungo il perimetro, collegare il cavo delle luci alla presa elettrica e godersi la propria insegna luminosa personalizzata.

Leave a Reply

Vuoi leggere un articolo Premium GRATIS?

RFID: un acronimo mille possibilità