Home
Accesso / Registrazione
 di 

I/O per Android

I/O android con arduino

Se si è appassionati della piattaforma hardware open source  Arduino, questa notizia potrebbe essere di grande interesse, infatti l’azienda SparkFun ha rilasciato la sua board Arduino-Style: IOIO for Android.

La sfida di trovare un uso pratico per un dispositivo con un potenziale apparentemente illimitato sembra essere stata accolta. Un nuovo prodotto da SparkFun promette di portare questa suggestione della vecchia scuola nell’era smartphone: l’introduzione di IOIO, un breakout box che permette a qualsiasi dispositivo dotato di sistema operativo Android versione 1.5 + di essere usato per il controllo di circuiti elettronici dalle applicazioni di Android. IOIO è una scheda progettata per lavorare in abbinamento ad un dispositivo (palmare, tablet pc ecc) funzionante con sistema operativo Android (dalla versione 1.5 in su).

La scheda viene collegata al dispositivo Android mediante USB. IOIO è interamente pilotabile dalle applicazioni Android utilizzando delle API scritte in Java semplici ed intuitive. Non è necessario un programmatore esterno ne saper programmare per dispositivi embedded, nemmeno per l'aggiornamento del firmware! Progettato in collaborazione con Google, Spark PCB si collega al telefono via USB, e diventa magia attraverso una libreria Java che si aggancia alle vostre applicazioni. Questo paradiso fai da te sarà disponibile in poche settimane, e può essere vostro per 49,95 dollari in pre-ordine.

scheda android

Si sono già viste alcune mod intelligenti con IOIO, adesso non resta altro che investire e cercare di creare qualcosa di utile ed allo stesso tempo che possa sorprendere tutti. IOIO è stato testato sui sequenti dispositivi: G1, Nexus One, Nexus S, Motorola Droid X. IOIO è basato su una singola MCU programmata per funzionare come host USB ed interpreta i comandi ricevuti dalle applicazioni scritte per utilizzarlo. In aggiunta IOIO può interfacciarsi a varie periferiche allo stesso modo in cui si interfaccia una MCU. Periferiche come I/O digitali, Ingressi analogici, PWM, I2C, SPI e UART sono tutte a disposizione ed utilizzabili dalla vostra interfaccia. Il codice per il controllo delle periferiche viene scritto allo stesso modo con cui si scrive un'applicazione per Android con l'aiuto di una semplice libreria ad alto livello. In altre parole: è possibile combinare la grande potenza di calcolo offerta dal vostro dispositivo Android, la connettività Internet/Bluetooth, il Touch Screen e tutti i sensori con tutte le periferiche esterne collegabili a IOIO!

Specifiche tecniche

    * Dimensioni: 70x30mm

    * 48 I/O in totale. Tutti gli I/O possono funzionare come ingressi o uscite digitali

    * Fino a 16 ingressi analogici con risoluzione a 10bit (0-1023)

    * Fino a 9 uscite PWM

    * Fino a 4 canali UART

    * Fino a 3 canali SPI

    * Fino a 3 canali TWI (compatibile I2C)

    * Regolatore switching on-board ad alta potenza: 5V 1.5A.Può caricare il dispositivo Android e additittura fornire corrente necessaria per una coppia di piccoli motori

    * Il Bootloader permette di scaricare/caricare nuovo firmware sul dispositivo Android e di eseguire l'aggiornamento firmware della scheda IOIO

    * Misurazione impulsi e capacitive sensing disponibili con il primo aggiornamento firmware.

Per iniziare a scrivere applicazioni che possono interagire con IOIO è necessario scaricare l'Android SDK. Se si è nuovi con la programmazione per Android può essere utile seguire le istruzioni su developer.android.com per installare l'ambiente di sviluppo. il software development kit (SDK) include: gli strumenti di sviluppo, le librerie, un emulatore del dispositivo, la documentazione (in inglese), alcuni progetti di esempio, tutorial e altro.

In questo video, il dispositivo Android è stato collegato, tramite IOIO, ad una sveglia Retroid. In questo modo gli allarmi del palmare, le chiamate entranti e gli SMS vengono segnalati dalla sveglia mediante diversi tipi di allarme e patterns delle luci

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 148 visitatori collegati.

Ultimi Commenti