iPad 2: Le caratteristiche nel dettaglio

L’iPad 2 è finalmente arrivato: dopo tanta attese, dopo tanti rumor, è stato proprio il guru della Apple, Steve Jobs in persona, a presentarlo, nonostante i problemi di salute. Il nuovo dispositivo portatile della Apple presenta una serie di nuove caratteristiche e il miglioramento di quelle vecchie e i sostenitori della prima versione parlano già dell’iPad 2 come di un vero e proprio gioiello.

Ma andiamo ad analizzare le caratteristiche nel dettaglio per scoprire veramente cosa è cambiato con l’iPad 2.

Caratteristiche e specifiche tecniche dell’iPad2

Partiamo con le considerazioni più importanti, ovvero il peso e le dimensioni: per quanto riguarda il primo ci troviamo di fronte ad un alleggerimento parti al 15%, mentre lo spessore si va ridurre di un terzo. Davvero niente male, visto che, tradotto in numeri, passiamo da 9,3mm di spessore dell’iPad a 8,8 dell’iPad2 e da 900 grammi a 600 grammi.

La memoria sarà disponibile nelle versioni da 16, 32 e 64 GB, mentre il processore montato è un chip A5 dual core da 1Ghz in grado di rendere le prestazioni due volte più veloci senza influenzare la durata della batteria. Eh sì, proprio la batteria è un altro punto forte, perché, nonostante le migliori prestazioni e la grafica accelerata permette l’utilizzo dell’iPad 2 per le solite 10 ore.

La presenza di due videocamere (una frontale, l’altra posteriore) permettono di videochiamare e di registrare in alta risoluzione a 720p fino a 30fps. A dispetto delle prime voci, nulla cambia per ciò che concerne le dimensioni del display e di conseguenza la sua risoluzione: si resta infatti con gli standard 9,7 pollici dell’iPad e 1024 x 768 pixel retroilluminati a LED.

Alta novità per l’iPad 2 è rappresentata dalla Smart Cover, creata appositamente per il dispositivo; essa infatti lo protegge e lo gestisce, accendendolo e spegnendolo alla sua apertura o chiusura. La cover può anche essere piegata, rendendo ad esempio ancora più piacevole la visione dei film su iPad 2.

Connettività iPad 2: ecco il 3G

Per la connessione wireless viene utilizzato l’ormai diffuso standard 802.11 a/b/g/n, che garantisce un potenziamento del raggio e permette di avere una connessione più veloce. A disposizione anche un modello di iPad 2 che supporterà il 3G, rendendo la connessione possibile in ogni parte del mondo.

La trasmissione dei dati avverrà sempre via wireless, e si potranno scaricare i contenuti dall’iPad direttamente su un televisore ad alta risoluzione, grazie al software AirPlay. Foto, filmati, musica ed altri contenuti multimediali andranno riprodotti direttamente dal dispositivo al televisore.

Phone Booth è invece un’applicazione nativa grazie alla quale sarà possibile scattare le foto e poi applicare direttamente le modifiche con una serie di effetti simpatici e di buon livello. L’iPad 2 presenta anche una serie di sensori, come il giroscopio a 3 assi, il sensore della luce ambientale e l’accelerometro.

Concludiamo con le applicazioni: ce ne saranno a disposizione oltre 65000 e permetteranno di ottimizzare il dispositivo e di aiutarci gli utenti praticamente per ogni azione quotidiana che dovranno compiere.. Forse anche troppo!

21 Comments

  1. Fabrizio87 2 aprile 2011
  2. Alex87ai 31 marzo 2011
  3. fra83 31 marzo 2011
  4. Andres Reyes 31 marzo 2011
  5. Arx33 31 marzo 2011
  6. Giovanni Giomini Figliozzi 31 marzo 2011
  7. Giovanni Giomini Figliozzi 31 marzo 2011
  8. Alex87ai 31 marzo 2011
  9. Marchintosh 7 aprile 2011
  10. linus 31 marzo 2011
  11. Casciana17 31 marzo 2011
  12. scoprire 4 aprile 2011
  13. Giovanni Giomini Figliozzi 31 marzo 2011
  14. Andres Reyes 31 marzo 2011
  15. Giovanni Giomini Figliozzi 31 marzo 2011
  16. FlyTeo 31 marzo 2011
  17. Cosimo Candita 8 aprile 2011
  18. Francesco12-92 1 aprile 2011
  19. Andres Reyes 1 aprile 2011
  20. Giovanni Giomini Figliozzi 1 aprile 2011
  21. Alex87ai 1 aprile 2011

Leave a Reply