Home
Accesso / Registrazione
 di 

L'App Store di Apple sorprende ancora con più di tre miliardi di download: nasce BarMax CA

App Store vanta più di tre miliardi di download

Ormai dalla famigerata casa Apple dobbiamo aspettarci proprio di tutto: dagli Stati Uniti perviene la notizia che sull’App Store – che conta ad oggi più di tre miliardi di download – è disponibile un’applicazione dal considerevole costo di 999.99$, un costo che supera quello attualmente presente sul mercato degli iPhone. Si tratta di BarMax CA, un’applicazione sviluppata per facilitare la preparazione dell'esame di abilitazione degli studenti di legge statunitensi.

BarMax CA: l’applicazione più costosa dell’iPhone

L'App Store di Apple ha da poco superato i tre miliardi di download grazie alla presenza di un alto numero di applicazioni gratuite o a basso costo per gli iPhone e gli iPod Touch. Tale strategia commerciale, rivelatasi vincente per Apple, non esclude comunque la possibilità di distribuire attraverso il celebre store online applicativi molto costosi. È il caso di BarMax CA, una applicazione presente da poco tempo sull'App Store e venduta al considerevole prezzo di 999,99 dollari (799,99 Euro), una cifra superiore allo stesso costo degli iPhone. Il software è stato sviluppato per facilitare la preparazione dell'esame di abilitazione degli studenti di legge statunitensi. La cifra richiesta per l'applicazione è dunque commisurata alle somme di denaro solitamente richieste dagli organizzatori dei corsi di preparazione all'esame.

Un corso per prepararsi al meglio per il complesso test costa generalmente tra i 3.000 e i 4.000 dollari a seconda del programma e delle modalità adottate dai formatori di concerto con gli studenti. Grazie all'assenza delle sezioni in classe e dunque all'impiego di un numero ridotto di impiegati per la formazione, gli autori di BarMax offrono la loro applicazione a un prezzo vantaggioso rispetto alle soluzioni tradizionali, ma comunque molto alto per i tipici standard dell'App Store.

BarMax sostituisce realmente i corsi di preparazione?

L'applicativo da poco sbarcato sul sistema di distribuzione gestito da Apple ha un peso complessivo pari a 1 GB, dovuto alla presenza di una corposa documentazione e di un'ampia serie di lezioni in formato audio. Stando a quanto dichiarato dagli sviluppatori, BarMax consente di preparare l'intero test in remoto acquisendo le capacità e le conoscenze necessarie per superare le tre parti dell'esame:

  • un test a risposta multipla
  • un tema
  • una prova sulle proprie performance

L'applicativo permette di seguire un calendario giornaliero contente una serie di attività da eseguire e le lezioni da ascoltare. La versione da poco introdotta sull'App Store è stata appositamente concepita per l'esame proposto nello Stato della California. Nel corso dei prossimi mesi, gli autori dell'applicativo metteranno in campo alcune nuove edizioni calibrate sui test proposti negli altri principali Stati. Salvo cambiamenti di programma, ogni applicazione sarà venduta a un prezzo pari a circa 1.000 dollari, ma non è escluso che un giorno sull'App Store possa fare capolino una versione più economica del software a 500 dollari per la sola parte a risposta multipla dell'esame.

Nonostante la qualità dell'applicativo, il destino di BarMax appare incerto. I corsi di preparazione per l'esame di legge negli Stati Uniti sono particolarmente costosi, ma offrono l'assistenza diretta dei formatori e una serie di risorse che la preparazione a distanza via iPhone o iPod Touch non può offrire. Dal punto di vista prettamente commerciale, l'applicazione risulta inoltre essere la più cara ora presente sull'App Store e tale primato potrebbe non giovare alle vendite. Durante lo scorso ottobre aveva destato scalpore il debutto al prezzo di 50 dollari dell'applicativo per iPhone e iPod Touch del motore computazionale Wolfram Alpha. L'applicazione BarMax costa venti volte tanto a dimostrazione che anche sull'App Store tutto è relativo.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 4 utenti e 43 visitatori collegati.

Ultimi Commenti