Home
Accesso / Registrazione
 di 

Led ad alta luminosità: il circuito per pilotare i led di potenza. Parte 1

Led ad alta luminosità

LED ad alta luminosità: il futuro dell’illuminazione!Vediamo come usarli e dove poterceli procurare! I LED di potenza da 1 o 3 watt sono disponibili ora nell’ordine dei 3 o 4 euro, per cui è possibile costruire un circuito per usarli. Il fatto che questi LED si trovino in commercio ad un prezzo così basso, permette di creare dei circuiti per pilotare i LED ad alta luminosità che costano pochi euro; la guida darà istruzioni passo dopo passo sui diversi tipi di circuiti per illuminare i LED ad alta luminosità, dai resistori agli alimentatori switching, con diversi consigli.

Una panoramica sui LED ad alta luminosità

Ci sono diversi metodi comuni per illuminare i LED, ma è importante sapere che:

    - I LED sono altamente sensibili alla tensione usata per alimentarli (cioè, la corrente cambia molto con un piccolo cambio di tensione)
    - La tensione necessaria cambia un po’ se il LED si trova a contatto con aria fredda o calda, e anche a seconda del colore del LED e dei dettagli di fabbricazione.

Ci sono quindi diversi metodi con cui i Led vengono alimentati, e andremo a vederli uno per uno nei passi successivi.

Tabella di riferimento sui dati prestazionali dei LED di potenza

Quelli qui sotto sono dei parametri base del LED Luxeon che verrà utilizzato per molti circuiti.

E visto che i valori presenti in questa tabella saranno usati per diversi progetti, è meglio averli a portata di mano.
Luxeon 1 e 3 senza corrente (punto d’arresto):
bianco/blu/verde/ciano: differenza di tensione 2.4 V
rosso/arancione/ambra: differenza di tensione 1,8 V
Luxeon 1 con 300mA di corrente:
bianco/blu/verde/ciano: differenza di tensione 3.3 V
rosso/arancione/ambra: differenza di tensione 2,7 V
Luxeon 3 con 300mA di corrente
bianco/blu/verde/ciano: differenza di tensione 3.3 V
rosso/arancione/ambra: differenza di tensione 2,5 V
Luxeon 3 con 800mA di corrente
bianco/blu/verde/ciano: differenza di tensione 3,8 V
rosso/arancione/ambra: differenza di tensione 3,0 V
Luxeon 1 con 800mA di corrente:
tutti i colori: differenza di tensione 3,8 V
Luxeon 3 con 1200mA di corrente:
rosso/arancione/ambra: differenza di tensione 3,3 V
Valori tipici per LED regolari da 20mA di corrente sono:
rosso/arancione/giallo: differenza di tensione 2.0 V
verde/ciano/blu/porpora/bianco: differenza di tensione 3,5 V

Alimentazione diretta

È possibile collegare direttamente la batteria al LED?in teoria sembra molto semplice, ma ci sono dei problemi. Il problemi riguardano l’affidabilità, la consistenza e la robustezza. Come già detto, la corrente che passa attraverso il LED è molto sensibile a piccoli cambiamenti di tensione lungo il LED e alla temperatura e alla varianti di fabbricazione del LED. Quindi, quando si collega una batteria ad un LED, si conosce pochissimo riguardo al quantitativo di corrente che vi passa attraverso.

Anche nei casi in cui il LED si accende, a seconda della batteria, si può avere troppa corrente che surriscalderebbe e fulminerebbe presto il LED, o poca corrente che lo renderebbe debole. Possiamo anche prendere in considerazione il caso fortuito in cui la quantità di corrente sia giusta, ma spostando il LED da un ambiente più caldo ad uno più freddo (o viceversa), questo potrebbe ugualmente diventare troppo caldo e fulminarsi o indebolirsi.

Quindi nel caso in cui si voglia collegare direttamente la batteria al LED, teniamo almeno presenti un paio di cose: non ci aspettiamo che sia un progetto affidabile, mettiamo dunque in conto alcuni LED fulminati; diamo sempre un’occhiata ai diversi hack che ci sono in rete su come usare il LED con la sola batteria, di modo che possiamo avere un supporto, come questo progetto.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 33 utenti e 64 visitatori collegati.

Ultimi Commenti