Home
Accesso / Registrazione
 di 

L'Europa lancia un piano decennale per lo sviluppo dell'eolico

Energia eolica in Europa

La Presidenza spagnola dell'Unione europea ha lanciato la 'European Wind Initiative (EWI) - Un piano di 6 miliardi di € per dieci anni di ricerca e sviluppo per il settore dell'energia eolica.
La EWI si concentra su quattro tipi principali di tecnologie: nuove turbine e componenti, tecnologia offshore, l'integrazione di rete, la valutazione delle risorse e la pianificazione territoriale.

"La European Wind Initiative è un grande passo avanti nel nostro sforzo di mantenere e rafforzare la leadership globale dell'Europa nel campo della tecnologia eolica", ha detto Christian Kjaer, direttore generale di EWEA. "L'industria è pronta a investire nell’energia verde ma fondamentale è che la Commissione europea garantisca il suo contributo. Altre regioni del mondo stanno investendo significativamente di più nella ricerca pubblica rispetto all'Unione Europea ei suoi Stati membri e resta quindi in parte un’incognita sul tipo di contributo che l’UE potrà dare".

L'EWI è il risultato di diversi anni di sforzi congiunti da parte del settore europeo dell'energia eolica, la Commissione europea e gli Stati membri dell'UE stanno lavorando verso obiettivi comuni che sono:

Dal punto di vista dell tecnologia: Mantenere la leadership in Europa sia onshore che offshore di energia eolica
Fare in modo che l'energia eolica fornisca il 20% dell'elettricità in Europa nel 2020, il 33% nel 2030, e il 50% nel 2050
Creare 250.000 nuovi posti di lavoro qualificati in Europa nel settore dell'energia eolica entro il 2020
Se questi punti verranno rispettati, con attenzione alle scadenze, l’Europa potrà dimostrare al mondo di essere una potenza anche dal punto di vista dell’evoluzione dell’energia alternativa, sempre più verso un’auspicata autosufficienza. (da Renewableenergyworld)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 11 utenti e 65 visitatori collegati.

Ultimi Commenti