L’evoluzione del mercato Embedded: Intervista a Hans-Peter Nüdling AVP @ Advantech

I moderni sistemi embedded sono utilizzati per controllare molti dispositivi impiegati nei più svariati campi industriali e commerciali, e creare così una rete intelligente che le industrie stanno cercando di attuare per migliorare l'efficienza operativa. Poichè un sistema embedded è dedicato ad un compito specifico, i progettisti possono ottimizzare il design per ridurre la dimensione e il costo, e aumentare nello stesso tempo l'affidabilità e le prestazioni.

Il mondo sta cambiando velocemente. Il ritmo del progresso tecnologico aumenta di anno in anno, e la natura interconnessa dell'IoT ha introdotto una maggiore complessità. Ulteriori fattori di complicazione sono legati ai costi di sviluppo e al time-to-market sempre più importante nella realizzazione di un prodotto.

Il mercato globale dei sistemi embedded dovrebbe crescere ad un CAGR del 6,4% entro il periodo di previsione compreso tra il 2015 e il 2021. Alla fine del 2021, il fatturato di questo mercato dovrebbe raggiungere circa 230 miliardi di dollari. I sistemi embedded avranno un ruolo importante nell'Internet of Things (IoT) a causa delle loro caratteristiche tecniche uniche, bassi consumi e bassa manutenzione, diventando così il fattore chiave degli oggetti.

Hans-Peter Nüdling, Associate Vice-President Embedded in Europa per Advantech, ci introduce in questi nuovi aspetti di mercato. Advantech sta decisamente mettendo in piedi una strategia di crescita nel mercato embedded con un approccio go-to-market. L'obiettivo finale è quello di migliorare l'esperienza complessiva del cliente tenendo conto di vari aspetti, come la qualità del prodotto e il costo (al seguente link un approfondimento sui sistemi embedded).

In questo nuovo ruolo come Associate Vice-President Embedded in Europa (Vice Presidente Associato Embedded Europa) per Advantech, quali sono i suoi obiettivi?  

Uno dei miei principali obiettivi da AVP è quello di guidare la trasformazione di Advantech da una società di solo hardware ad una di software con una base hardware per le implementazioni operative, focalizzandosi in particolare sulla possibilità di soddisfare le mutevoli esigenze di una base di clienti in crescita.  La mia prima priorità è quella di guidare questo cambiamento di modello di business, che è fondamentale per il futuro successo di Advantech come organizzazione. Questi sforzi andranno di pari passo con il mio lavoro per aiutare a sviluppare la società, le persone e l’offerta dei prodotti. Un altro obiettivo del mio ruolo è quello di garantire che l’azienda comunichi correttamente i nostri messaggi corporate chiave, in modo che risultino omogenei e coerenti in ogni mercato europeo dove siamo presenti. La crescita europea è di vitale importanza per me e Advantech, e per questo motivo ci stiamo focalizzando per innovare il nostro percorso verso il successo come azienda in grado di fornire le soluzioni di rifermento al mercato.

Cosa si aspetta dall’evoluzione del mercato embedded, in particolare in termini di sicurezza dei dati ma anche in aspetti generali legati alla IoT e IIoT?  

La sicurezza è una componente fondamentale di qualsiasi sistema informatico. Abbiamo tutti familiarità con le minacce informatiche nascoste e mirate ai nostri PC e smartphone connessi ad internet. Quando si visita un sito web o un account di social media oppure si utilizza la posta elettronica, si espongono i dati, l'identità e le finanze ad un rischio. Fortunatamente, gli strumenti sono stati sviluppati per proteggere tutti noi da virus, ransomware, trojan bancari e altre minacce. Ma il quadro diventa ancora più complesso e impegnativo quando guardiamo all'Internet of Things (IoT). La natura pervasiva e sempre più connessa di questo nuovo paradigma della tecnologia, combinata con la sua relativamente recente nascita, lo rende particolarmente impegnativo. Dalle auto connesse ai dispositivi medici e ai sistemi della casa intelligente, l'internet delle cose è sempre più attorno a noi, generando e consumando dati più di quanto ci saremmo aspettati, il tutto attraverso il cloud. Provate a immaginare cosa potrebbe accadere se uno qualsiasi di questi dispositivi e sistemi "intelligenti"  venissero hackerati. La protezione di questi dispositivi embedded è di importanza critica.  Per quale motivo? Perché le loro risorse di elaborazione limitate implicano che il firmware del dispositivo non possa essere facilmente aggiornato una volta che il prodotto viene venduto a un cliente. E di solito questi dispositivi non sono gestiti da esseri umani che potrebbero aggiornarli o controllarli, o altrimenti identificare facilmente e rapidamente comportamenti sospetti. Quindi cosa possiamo fare? Non esiste una soluzione semplice. Ci vorrà del tempo per far evolvere le soluzioni di sicurezza di oggi in qualcosa di più adattabile e robusto per l'universo IoT a venire. Una cosa è chiara: non esiste una ricetta magica. Ciò che deve emergere è un insieme complesso di funzionalità di sicurezza che lavora in armonia attraverso tutti gli strati di un sistema degli oggetti, da apparecchiature di basso livello fino al cloud. Sarà una grande sfida. Molte aziende, come Advantech, stanno spingendo per acquisire nuove competenze al fine di sviluppare una mentalità IoT-ready. Stiamo anche lavorando per creare un ecosistema di partnership con i fornitori di tecnologia strategica provenienti da diversi settori al fine di aggiungere valore per i nostri clienti. Allora, cosa pensi che succederà, come si evolverà il mercato dell'elaborazione embedded? E come deve evolvere la sicurezza informatica per tener conto di questo grande balzo in avanti nella tecnologia dell'informazione?

Quali soluzioni verranno coinvolte per ottimizzare l'approccio go-to-market nel mercato embedded?  

Advantech si sta muovendo da un modello di business di solo hardware verso un approccio ibrido che ci vedrà anche a sviluppare software per l'ecosistema dell’IoT. Appena il nostro go-to-market evolverà, andremo a progettare un software proprietario e le API per collegare i fornitori di terze parti come Microsoft, che rappresenta una delle nostre alleanze strategiche.  L'obiettivo finale è quello di costruire un ecosistema degli oggetti insieme ai nostri partner fornitori di software e integratori di sistemi. Questa è la chiave per essere in grado di offrire una serie olistica di soluzioni embedded che le organizzazioni richiedono agli operatori IoT. Tra gli altri progetti, Advantech sta attualmente sviluppando Edge Intelligence Servers (EIS) e Wise-Paas - una piattaforma modulare come un ambiente operativo powered per integratori di sistemi. Essi formeranno una parte della nostra nuova piattaforma degli oggetti Embedded IoT Sharing, con la quale saremo in grado di offrire una gamma completa di soluzioni dell'Internet delle cose, dai dispositivi al software e servizi cloud.

 

Figura 1: al centro Hans-Peter Nüdling (AVP di Advantech). A sinistra Michela (Business Developer Elettronica Open Source) e a destra Maurizio (Technical Director Elettronica Open Source).

 

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 13 febbraio 2017

Scrivi un commento