Luci a LED a soffitto e Web insieme

luci a led per soffitto integrate al wi fi

Un nuovo sistema permette di trasmettere dati, ovvero informazioni in codice binario senza l’utilizzo di onde radio e cavi che, oltre ad essere restrittivi possono perderli o disperderli. La società LVX System ha messo a punto un modo molto più funzionale e risparmioso che coniuga la tecnologia LED con la trasmissione. Uno soluzione due in uno pratica ed economica.

L’installazione e la trasmissione

Nel soffitto vengono installate delle plafoniere che sono il punto di trasmissione delle informazioni, in codice binario, ad un modem fotosensibile e da questo saranno trasferiti al computer. I dati saranno ricevuti dai sensori che li ritrasmetteranno. Non vengono utilizzate onde radio o cavi. La società che ha installato questi sistemi è la LVX System che ne ha dotato sei edifici in una città di sessantaseimila abitanti del Minnesota, St Cloud, e il prossimo ad essere dotato di queste plafoniere sarà probabilmente l’aeroporto internazione di St. Paul.

Le plafoniere a LED

Il led, che viene utilizzato nelle plafoniere, ha il vantaggio di essere a risparmio ed efficienza energetica, a lungo termine permette un bel risparmio di denaro, a fronte di un investimento iniziale. Il fatto che queste plafoniere consentano anche una connessione Internet è un vantaggio in più. Sarà l’illuminazione a trasmettere le informazioni.

Le luci lampeggeranno così velocemente che il ritmo non sarà colto dall’occhio umano che quindi non ne sarà infastidito. Le scrivanie sottostanti saranno connesse in questo modo alla rete Internet.

La velocità dei dati

I ricercatori della Penn State University hanno già avuto modo di mettere alla prova il sistema di trasmissione giungendo alla conclusione che è da sei a quattordici volte pi veloce del normale wi fi, ma società che li produce, la LVX, promette che le nuove generazioni saranno ancor più veloci.

La storia del wi fi

Questa tecnologia di trasmissione tramite la luce che viene modulata fu ideata da Alexander Graham Bell nel 1880. L’uomo inventò il “fotofono”, uno strumento che appunto trasmetteva informazioni tramite la rimodulazione della luce. Il fotofono inventato da Bell non prese mai piede, ma si può considerare il precursore della fibra ottica. Volendo però si può andare ancora più indietro nel tempo, fino agli antichi greci che, quando dovevano comunicare a distanza, lo facevano utilizzando la luce riflessa su scudi e specchi. Attualmente la Marina Militare Americana utilizza il codice Morse inviato tramite l’illuminazione per le comunicazioni.

In molti sono d’accordo nel dire che questo sistema renderà la velocità di trasmissione, specie quella corto raggio, molto più veloce di quella attuale realizzata con il wi fi che diventa anche più lento quando vi sono più persone collegate in rete. Inoltre l’impiego della tecnologia consente anche un risparmio energetico ed una decisamente inferiore emissione di sostanze nocive in atmosfera. I Led vengono considerati la tecnologia del futuro in grado di sostituire le lampadine a bulbo e fluorescenza. Il risparmio, come avviene con tutte le fonti di illuminazione a LED, sarà anche a livello di denaro e le luci potranno essere cambiate di colore, come sulla navi stellari dei film di fantascienza. (fonte motherboard.tv)

Leave a Reply