Home
Accesso / Registrazione
 di 

Una macchina per catturare le vespe

Aspirapolvere per vespe

Una macchina creata per catturare i fastidiosi insetti che d’estate popolano le campagne. Un dispositivo per dire addio alle punture delle vespe.

Un piccolo cruccio di quando era bambino, o forse un desiderio che con il tempo si è concretizzato. E’ nata così la macchina creata per intrappolare le vespe. Il nostro amico descrive bene cosa ha usato per realizzare quest'aspirapolvere per insetti che succhia decine e decine di insetti per volta. Partendo da un ventilatore ed un terzo motore collegati tra loro è riuscito a realizzare il dispositivo coperto da un vetro da dove si vede il numero degli insetti catturati. La macchina succhia all’interno gli insetti e non gli permette di uscire e dai risultati ottenuti sembra proprio che funzioni.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Francesco1971

Chiarimenti

Scusa ma come fai ad attirare le vespe nei pressi dell'Aspiratore ?
Il Movimento di Aria forse le attira ?

ritratto di Zac

Secondo me attira solo le

Secondo me attira solo le vespe che passano davanti al tubo, che ha messo davanti al nido, altrimenti non si spiega, niente esche, niente feromoni attrattivi & c..

ritratto di Edi82

Si, in effetti dall'articolo

Si, in effetti dall'articolo originale si capisce che il tubo è posizionato nei pressi del nido e le api vengono catturate quando tornano dai campi. Ma questo credo sia anche illegale, e comunque non è positivo per l'ambiente. Cioè se le cattura e poi le uccide, credo, è la stessa cosa che metter fuoco direttamente al nido. Mah..

ritratto di bejolino_

Api, vespe o calabroni?

Mi sembra ci sia un po' di confusione...

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 41 visitatori collegati.

Ultimi Commenti