Home
Accesso / Registrazione
 di 

Mercato dei semiconduttori per auto in forte espansione: +16% nel 2010

I semiconduttori nel 2010 ritroveranno mercato

Il mercato mondiale dei semiconduttori da destinare alla produzione automobilistica nel 2010 farà registrare un aumento pari al 16 per cento per arrivare ad un giro di soldi pari a 18,4 miliardi dollari. Questo lo scenario che si profila secondo la società di ricerche di mercato Semicast Research Ltd di Waterlooville in Inghilterra. Se i fatti confermeranno la previsione, il settore potrebbe recuperare quasi tutto il terreno perduto nel 2009.

La Semicast Research stima che il mercato automobilistico dei semiconduttori nell'anno che ci siamo appena lasciati alle spalle abbia subito una flessione non indifferente, pari al 17 per cento del fatturato (in termini di denaro siamo intorno ad un - 15,8 miliardi dollari). Il 2009 è stato il secondo anno consecutivo in cui il mercato ha registrato una contrazione del giro d'affari. La Semicast Research ha reso noto che nell'autunno del 2009 è stato registrato il più grande calo delle entrate mai registrato dall'inizio dell'anno.

Se si guarda alla serie storica dell'andamento del mercato, le vendite nel settore automobilistico sono aumentate con notevole omogeneità con un solo calo fatto registrare nel 2001, un anno in cui si è assistito, di pari passo, ad una diminuzione di quasi il 35 per cento per quel che riguarda la vendita di semiconduttori.

Il settore dei semiconduttori per automotive ha raggiunto un picco nel 2007 quando il volume di affari è stato di 20 miliardi di dollari per poi crollare nel 2008 e nel 2009 ad un livello che ha toccato quasi il -20 per cento rispetto ai valori del picco.

Tuttavia la Semicast cerca di indurre all'ottimismo: dopo un'annata, quella del 2009, di “miseria”, le previsioni per quest'anno sembrano porre fine al declino: con le vendite che saranno in aumento nel 2010 e una, si prevede, crescita costante nelle proiezioni per il medio termine.
Il calo del mercato automobilistico dei semiconduttori nel corso degli ultimi due anni, può essere direttamente attribuita a un calo nella produzione di veicoli leggeri. La produzione globale ha raggiunto il picco nel 2007, la cifra di circa 67 milioni di dollari, ma è sceso ad appena 54 milioni di dollari nel 2009.

Per quel che riguarda la produzione globale, è previsto un recupero di 61 milioni nel 2010, con una forte crescita in Cina, India e Brasile, la stabilizzazione in Europa e in Giappone e un forte incremento nel Nord America.
Per quel che riguarda, invece, la produzione globale di veicoli leggeri si prevede un aumento costante nel medio periodo, che arriverà a toccare i circa 85 milioni di dollari nel 2017. Le vendite di circuiti integrati per le automobili sono previste in aumento fino ad andare oltre i 35 miliardi dollari nel 2017: in questo periodo, si prevede, inoltre, che la Cina emergerà come uno dei principali attori e la sua produzione dovrebbe superare quella del Giappone già nel 2012 e quella del Nord America nel 2016.

I mercati delle automobili e dei semiconduttori per le automotive sono strettamente legati: come a livello mondiale la produzione di veicoli leggeri recupera, cresce anche il fatturato dei produttori di semiconduttori per automotive.

Una maggiore penetrazione di prodotti di elettronica è anch'essa un fattore di crescita per vendite. "I produttori di automobili dovranno mantenere l'impegno per l'adozione di elettronica intelligente che renda i loro veicoli più rispettosi dell'ambiente e più sicuri nel guidare, così come per l'aggiunta di strumenti e applicazioni di intrattenimento sempre più sofisticati e di sistemi di navigazione, così come la connettività mobile," ha detto Colin Barnden, principal analyst di Semicast Research.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 31 utenti e 96 visitatori collegati.

Ultimi Commenti