La mia prima volta con… ARM

ARM

Non si capisce il titolo? E’ molto semplice… si prende un’insegnante di letteratura e si mette nel mezzo del mondo dell’elettronica. Cosi sono atterrata al Seminario ARM di Silverstar ST-NEWS2008. Vi chiederete che cosa hanno in comune letteratura ed elettronica… ve lo dico io: niente! Pero non sappiamo mai che ci può dare la vita e dobbiamo essere sempre pronti a cambiare lavoro e, più importante, ad imparare! Ho precedentemente partecipato a numerosi seminari, dove si parlava delle metafore o della legame tra l’uomo e la natura, sicuramente …. non di microcontrollori. E poi, e’ vero che da un anno lavoro nel mondo dell’elettronica, , questo mi ha aiutato a non sentirmi proprio fuori luogo dal Seminario…
Subito dopo le ore 9 il sig. Favato ci ha presentato il programma del Seminario:i nuovi microcontrollori STM8 e STM32 (come già mi aveva annunciato il direttore della divisione microcontrollers ST, incontrato il Luglio scorso), MEMS , Prodotti Analogici e Bluetooth. E da adesso in poi il mio articolo diventa serio grazie a tutte le note che ho preso per farvi conoscere tutti questi nuovi prodotti.

STM8 offre una grande varietà di periferiche essenziali e sofisticate che aumentano le capacità di STM8 rispetto ai suoi predecessori ( ST6, ST7), come i clocks e timers ad alta velocità, canali di comunicazione seriale, un sistema preciso di interrupt. STM8 ha una memoria flessibile da un minimo di 1KB ad un massimo di 128KB, una vasta scelta di packages da 8 a 80 pin e molto interessante e’ ottimizzato per ottenere un livello basso di EMI.

STM32 e’ il primo ARM®CortexTM-M3 prodotto da una casa leader di semiconduttori. La famiglia STM32 porta nuovi gradi di libertà per gli utilizzatori di MCU. STM32 rimuove gli ultimi ostacoli a 32bit, che sono: la integrazione, il costo, offrendo nel contempo dispositivi low power e la facilità d’uso. ARM e’ una società britannica che progetta 32 bit core licenziandoli ai leader mondiali del settore dell’elettronica. ARM conoscevo già in quanto avevo partecipato allo sviluppo di 100% ARM.
STM32F10x ha due prodotti: Performance Line STM32F103 e Access Line STM32F101. STM32F103 Performance Line ha un RC interno e embedded reset. STM32F101 Access Line ha SRAM fino a 16K e 1xADC. In poche parole STM32 significa:CortexTM-M3core, low power, set di periferiche ricco, sicurezza. Nel corso della veloce, ma esauriente presentazione e’ stato messo in evidenza la cura dedicata alle certificazioni di classe B IEC 60335 / 60730 usate nel settore "white goods" (lavatrici, frigoriferi..). Il supporto consiste nella disponibilita’ a bordo dei micro di doppio watchdog, circuito di controllo del clock, piu’ i soliti Low Voltage Detector e Brown Out Detector, e la fornitura di librerie IEC 60335 / 60730 Class B fully compliant assolutamente royalty free, fatto sicuramente non trascurabile come gli altri partecipanti al seminario hanno favorevolmente commentato.

MEMS significa Micro Electro Mechanical Systems e sono sensori a semiconduttore. La tecnologia MEMS sfrutta le proprietà meccaniche del silicio per creare strutture mobili che sono in grado di percepire accelerazioni o vibrazioni in ogni direzione. MEMS si può classificare in: MEMS Sensor (è protetto da un cappuccio di silicio) e Interface Chip (Digital Output 3-Axis Accelerometer). I vantaggi della tecnologia ST- MEMS sono: dimensioni e peso minime, volumi alti, stabilita’ termica alta, riproducibilità alta. MEMS controlla qualsiasi vibrazione, monitorizza le accelerazioni, controlla le inclinazioni. I campi di applicazione si stanno velocemente allargando, i piu’ noti sono antifurti, salvaguardia hard disk per notebook, consolle di gioco.

I prodotti analogici dei quale si e’ parlato sono dispositivi per alimentazione: nuovi Viperxx, soluzioni per pilotaggio LED’s. Le funzionalità di Viperxx sono: frequenza fissa 60kHz o 115kHz con la caratteristica JITTERING per EMI bassi, soft start-up (limite della corrente aumentata ciclo per ciclo), duty-cicle limitato a 70%, ecc.

Del Bluetooth i relatori non hanno avuto tempo di parlare grazie ad un partecipante che aveva troppe domande (oltretutto poco costruttive, a sentire molti commenti di chi e’ piu’ pratico di me). Pero’ del bluetooth sappiamo tutti che si trovano in Audio HiFi Streaming, joystick, RS232, strumenti medicali ecc.

E cosi il mio primo Seminario dell’elettronica e’ finito. Con una ventina di uomini intorno che forse si chiedevano:"Che cosa fa questa Signorina qui?" me ne sono andata a casa contenta di aver imparato altre nuove cose… anche se ne sono rimaste tante altre cose da capire, sicuramente le capirò al prossimo seminario dell’elettronica.

Se non stata abbastanza chiara andate su Best Arrow

One Response

  1. Alessandro Scorza 12 gennaio 2009

Leave a Reply