Home
Accesso / Registrazione
 di 

Microsoft ha comprato Canesta

Microsoft ha comprato Canesta ed è ora proprietaria di tutti i suoi brevetti relativi al Natural User Interface

Se Microsoft ha comprato Canesta un motivo c’è, ed è anche un ottimo motivo. Il colosso informatico ha deciso di acquisire la società californiana per entrare in possesso della tecnologia di elaborazione 3D inventata (e brevettata) da Canesta. Questa tecnologia consente il Natural User Interface, che permette ai dispositivi elettronici di reagire agli oggetti circostanti o agli individui in tempo reale.

Canesta acquisita da Microsoft

In questi giorni Microsoft ha comprato Canesta. La tecnologia Canesta potrebbe portare Microsoft un passo più vicina a permettere agli utenti di controllare il computer con il corpo, invece che con un mouse. Sembra che Microsoft stia pensando di unire questo tipo di tecnologia a Windows 8, la prossima versione del famoso sistema operativo per desktop. Questo dovrebbe permettere agli utenti di interagire con il proprio computer attraverso i movimenti del corpo.

Quando una società grande come Microsoft fa una mossa per l'acquisizione, c’è sempre un motivo. Microsoft ha ufficialmente acquisito Canesta il 29 Ottobre. E’ stata una mossa commerciale molto interessante e Microsoft ha acquisito anche tutto il personale Canesta.

Canasta è una società di Sunnyvale, California, che sviluppa chip di elaborazione 3D. Tutti i brevetti di Canesta sono ora di proprietà di Microsoft. Perché Microsoft ha deciso di fare questo acquisto? Attraverso la competenza di Canesta, Microsoft sarà in grado di competere con Wii e Sony Playstation 3's Move.

I dettagli dell'accordo non sono stati comunicati, ma questa è una mossa strategica di Microsoft, per ottenere l'accesso alla tecnologia e alla proprietà intellettuale del produttore di chip.

Canesta è infatti leader nella tecnologia 3D di rilevamento, che è fondamentale per rendere possibile il Natural User Interface (NUI). Secondo Jim Spare, presidente e amministratore delegato di Canesta, “Questa è una notizia molto interessante per l'industria. Non vi è dubbio che entro il prossimo decennio vedremo Natural User Interface, come interfacce comuni per tutti i dispositivi. Con Microsoft, con la sua portata per imprese e prodotti di consumo, presenza sul mercato, e l'impegno per NUI, siamo fiduciosi che la nostra tecnologia vedrà l'adozione su ampia scala in molte applicazioni che incarnano appieno il potenziale della tecnologia”.

Le innovazioni e i 44 brevetti di Canesta

Canesta ha inventato una tecnologia a basso costo di tracking motion, che consente alle macchine e ai dispositivi elettronici di reagire agli oggetti circostanti o agli individui in tempo reale. L'inventore di un chip per piattaforma tecnologiche 3D di rilevamento e dispone di un ampio margine di proprietà intellettuale. Con 44 brevetti rilasciati finora e decine di altri in archivio, la società ha fatto progressi in molti settori critici per consentire all'utente di interfacciarsi naturalmente con molte piattaforme. Alcuni di questi brevetti includono l'invenzione di pixel CMOS standard 3D di rilevamento, le innovazioni fondamentali nella fisica dei dispositivi dei semiconduttori, IC a segnale misto nella progettazione dei chip, invenzioni di ottica, algoritmi di elaborazione del segnale, e la visione software per computer.

La tecnologia di rilevamento che fornisce Canesta potrebbe essere costruita in Microsoft, per il Kinect gaming sensor di Xbox. Il sensore di gioco attuale è fatto da PrimeSense, un rivale di Canesta, secondo il Times. Kinect Xbox è un add-on che fornisce agli utenti il controllo dei giochi utilizzando i loro corpi.

La possibilità di utilizzare le Natural User Interface sono immense ed è stato un obiettivo di Microsoft per anni. Recentemente, l’amministratore delegato di Microsoft Steve Ballmer ha definito le Natural User Interface “una delle prossime rivoluzioni della tecnologia”. Ballmer ha fatto l'esempio di rimuovere il mouse per collegarsi a un computer.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 43 visitatori collegati.

Ultimi Commenti