Home
Accesso / Registrazione
 di 

Microspia UHF professionale - 3

Microspia UHF professionale

L’elevato segnale della capsula MIC (circa 10 mV) permette di ottenere un ottimo rapporto S/N, e quindi di amplificare poco anche i disturbi dovuti alle interferenze eventualmente captate dai collegamenti; questo è un pregio, soprattutto quando la microspia viene infilata in “ambienti” particolarmente rumorosi (es. le prese della corrente). Il segnale fornito dal microfono viene applicato (tramite il condensatore di disaccoppiamento C1) all’ingresso dell’U1, l’integrato compressore della dinamica MC33111.

Questo dispone di uno stadio di ingresso differenziale che serve per dare una prima amplificazione al segnale, giacché è stato progettato espressamente per interfacciare microfoni e quindi dispositivi a basso livello, ma gli stadi a guadagno variabile (compressore ed espansore) funzionano con ampiezze dell’ordine di 100 millivolt.

La sezione di ingresso funziona in modo invertente (il piedino non-invertente è polarizzato internamente con metà della tensione di alimentazione del chip) ed il suo guadagno in tensione dipende dal rapporto tra le resistenze R3 ed R2 (Gv=R3/R2); in sostanza, l’operazionale di ingresso amplifica il segnale microfonico di circa 10 volte.

Il piedino 10 dell’U1 è l’uscita dell’operazionale, e da esso il segnale amplificato viene applicato all’ingresso della sezione di compressione della dinamica, che fa capo al piedino 3; il condensatore C3 trasferisce il segnale e blocca la componente continua dovuta alla polarizzazione dell’operazionale di ingresso (l’uscita di questo è normalmente ad un potenziale pari a metà di quello di alimentazione).

Il compressore è un circuito (interno all’MC33111) a guadagno variabile, che può funzionare da amplificatore o da attenuatore in funzione del livello del segnale che riceve tra il piedino 3 e massa (pin 1 del chip): il riferimento è a 100 mVeff. e quando il segnale scende al disotto di questo lo stadio provvede ad amplificarlo fino a raggiungere appunto i 100 millivolt; viceversa, se il livello del segnale microfonico eccede tale valore, lo stadio a guadagno variabile diviene attenuatore, e lo limita, cercando di tenerlo ai soliti 100 mV. Per dare un’idea più chiara del funzionamento del dispositivo diciamo che la sezione a guadagno variabile può operare entro un arco di 30 dB, attenuando il segnale che riceve fino a 40 dB (100 volte) o amplificandolo di 20 dB (10 volte) rispettivamente se l’ampiezza di questo è maggiore o minore dei 100 millivolt efficaci di riferimento.

Il tutto serve per comprimere la gamma dina-mica entro 30 dB: ciò significa che se il segnale di riferimento a 0 dB è di 100 mV, quello più ampio non eccederà +10 dB, e quello di ampiezza minore verrà tenuto al disopra di -20 dB. Trasferendo questo concetto al nostro circuito vediamo che suoni e voci deboli, che determinano certamente segnali di ampiezza inferiore a 10 mVeff. all’uscita della capsula microfonica, portano al piedino 3 dell’MC33111 un livello minore di 100 millivolt; la sezione di compressione a guadagno variabile non interviene fino a che il livello non diviene di 20 dB inferiore, allorché amplifica il segnale ricevuto, portandolo almeno al valore di soglia di -20dB (10 mV). Se l’am-piezza del segnale microfonico amplificato dall’operazionale di ingresso è contenuta tra 1 mVeff. e 10 mVeff.

La sezione a guadagno variabile si trova al massimo 10÷100 millivolt, perciò non amplifica nulla perché il segnale minore è a -20 dB (entro il limite inferiore) mentre quello più forte arriva a 0 dB.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 11 utenti e 73 visitatori collegati.

Ultimi Commenti