Home
Accesso / Registrazione
 di 

Miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili

Miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili schema tipico uscita cuffie.JPG

I miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili sono strettamente dipendenti da numerosi parametri del circuito. Una brevissima descrizione tratta da una application note di Maxim

I miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili

I miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili rappresentano una sfida per i progettisti audio, per realizzare circuiti a basso rumore ed alto rendimento, in cui convivono elementi analogici, ASIC (circuiti integrati per un’applicazione specifica), processori e convertitori DC-DC. Soffermiamoci, ad esempio, sui miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio nell’ambito dell’ascolto in cuffia.

L’amplificatore per cuffia tipico è destinato a pilotare un carico a bassa impedenza (tipicamente 32 Ω; talvolta persino 16 Ω) con un segnali la cui ampiezza raggiunge 1 V RMS, conservando l’intera dinamica del segnale sorgente. Potrebbe sembrare un compito agevole, ma ad uno sguardo ravvicinato rivela tutta la difficoltà, ed ecco perché si rendono necessari dei miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio:

L’uscita per cuffia nei dispositivi portatili deve mantenere tutta la gamma dinamica, anche se pilotato da una singola linea d’alimentazione, generalmente proveniente da un convertitore DC-DC e condivisa con circuiti digitali ad alta velocità.

Data l’ampiezza del segnale e la bassa impedenza del carico la corrente in questi circuiti può raggiungere picchi di 90 mA. Durante lo spegnimento i rumori legati ad esso non dovrebbero essere udibili.

I miglioramenti dei circuiti volti al miglioramento della qualità audio in dispositivi portatili dovranno quindi tener conto di tutto ciò, massimizzando il rapporto segnale/rumore senza introdurre nuove fonti di distorsioni.

Repost: 4 Dic 2009

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 58 visitatori collegati.

Ultimi Commenti