Home
Accesso / Registrazione
 di 

Migliorare la Ricerca Scientifica con I Robot

Chimica

La forza lavoro al 'Sanford-Burnham Institute' include 90 membri del personale scientifico, 60 amministratori e un team di tre robot. Il trio di Computer fa parte di un investimento di $ 15 milioni dal ‘National Institutes of Health’, e occupa una intera sala del Campus Burnham.
Anche se assomigliano ai bracci robotici impiegati nelle linee di assemblaggio di automobili, questi robot hanno un compito molto diverso: riempire provette più velocemente di un essere umano accelerando, a detta degli scienziati, il processo di scoperta scientifica.

"I robot provengono dal settore automobilistico" ha detto il dottor Greg Roth, direttore del Settore di Chimica Farmaceutica presso il “Conrad Prebys Center” di Burnham. "Noi li usiamo per l'accuratezza e la precisione dei movimenti."
Le braccia robotiche possono riempire provette minuscole. Le provette sono così piccole che 1.536 di loro potrebbero stare in un piatto. L'uso di tali piccole provette permette un notevole risparmio sui costi di utilizzo dei prodotti chimici.

Dopo aver riempito le provette , i Robot sottopongono il loro contenuto a numerosi test. I robot sono collegati ad un computer centrale che raccoglie i dati provenienti da milioni di prove.
La Tecnologia illustrata non è recente, risale agli anni 1990. Purtroppo è stata utilizzata, inizialmente, solo dallle Case Farmaceutiche e le Università e gli Istituti di Ricerca Non-Profit, come Burnham, hanno avuto accesso ai robot solo da poco tempo.

Fonte Physorg.com

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti